25 Ottobre 2014
Agenda Digitale -  Newsletter settimanale
Direttore responsabile: Alessandro Longo
  TOP STORIES  
   
  Ecco perché i progetti della PA restano ibernati per 12-18 mesi
di Michele Melchionda, Corte dei Conti
Il racconto di un manager pubblico che opera nel settore IT della Corte dei conti: "si rimane invischiati in procedure di una complessità al limite dell’irrazionale e in dedalo di norme focalizzate più sulla forma che sulla sostanza degli interventi". E' il momento di aggiornare le regole
 
  Trasformare la PA, abolire il CAD
di Nello Iacono, Stati Generali dell'Innovazione
Il discorso di Renzi sulla trasformazione della PA attraverso l’agenda digitale sottolinea ancor di più l’esigenza di un cambiamento profondo che passa anche dall'abolizione del CAD, che ha perso di senso nella forma e nella sostanza, e la creazione di un testo unico delle policy dell’amministrazione aperta, che affermi i principi della nuova PA
 
  Bandi di gara contro il digital divide e ultrabroadband: stato dell'arte
Al via gli ultimi bandi che completano il piano banda larga (almeno 2 megabit). Nel frattempo proseguono quelli per la banda ultra larga: al momento, sono stati banditi 383 milioni di euro (a cui va sommato il contributo privato), per coprire 700 comuni
 
  Identità digitale, ecco il decreto e la roadmap
di Alessandro Longo
E' prevista a giorni la pubblicazione del DCPM sullo Spid: ne pubblichiamo qui una bozza che è definitiva nella sostanza, essendo già passata da Bruxelles. In parallelo avanza l'iter di altri cinque provvedimenti, che completeranno il pacchetto di regole e norme sull'identità digitale: entro dicembre. Ecco la roadmap e i vantaggi che ci si aspettano da questa novità
 
  Fascicolo Sanitario Elettronico: a che punto siamo?
di Paolo Colli Franzone, Osservatorio Netics
Nelle more della pubblicazione del DPCM attuativo, la Commissione coordinata da AgID sta esaminando i piani progettuali presentati da tutte (o quasi) le Regioni e Province Autonome. Salvo eventuali proroghe, il 1 luglio 2015 i Fascicoli dovranno essere attivi su tutto il territorio nazionale: vediamo a che punto siamo e se tutti riusciranno a rispettare questi termini
 
  Livorno punta sul "cronoprogramma" digitale
di Mila Fiordalisi
L'assessore Martini: "Basta con i manifesti mediatici sulle Agende digitali, bisogna mettere a punto piani programmatici ricchi di contenuti". Avanti tutta sul Sit: "Sarà un modello di raccordo organizzativo"
 
  La nuova direttiva UE su Cyber Security: pro e contro
di Andrea Rigoni, Intelliumgroup
La direttiva alle battute finali. In discussione in queste ore si sta discutendo di alleggerire gli obblighi per gli operatori, con il rischio è di avere un ennesimo intervento normativo inutile, in un'area sempre più delicata
 
  Come portare lo smart working in ufficio vincendo le resistenze
di Emanuele Madini, Senior Advisor Osservatorio Smart Working
Gli Osservatori hanno elaborato un modello basato su quattro principi per aiutare le sempre più numerose aziende che stanno avviando progetti di working working (nuovi layout degli spazi di lavoro, tecnologie a supporto della collaborazione, policy per un migliore equilibrio vita privata-lavoro). Ecco i dettagli
 
  Le politiche open data del Governo francese
di Angelo Alù, promotore di dirittodiaccesso.eu
La sfida del governo francese: rafforzare gli open data per migliorare la democrazia, incrementare il progresso e l'innovazione grazie allo sfruttamento dei benefici offerti dalle nuove tecnologie digitali
 
  Nel parco
di Edoardo Fleischner
Cronache dal futuro (anno 2333), a cura del docente visionario Edoardo Fleischner (Comunicazione crossmediale all'Università degli Studi di Milano, progettista crossmediale) per Agendadigitale.eu
 
  Agenda Digitale: insieme per una governance informata e partecipata
L’Osservatorio Agenda Digitale della School of Management del Politecnico di Milano si pone come un “luogo” qualificato, indipendente, duraturo e stabile nel tempo in cui sviluppare il dialogo tra il mondo dell’Innovazione Digitale e quello della Politica, del Governo e della PA.Il 4 Novembre a Roma verranno presentati i risultati della Ricerca.
 
  IN POCHE PAROLE  
   
  Coppola (PD): “Necessario passare alla strategia del Digital First”
di Paolo Coppola, Partito Democratico
 
  Di Giorgi (PD): “La cultura digitale per la semplificazione normativa”
di Rosa Maria Di Giorgi, Partito Democratico
 
  Tagliavini (Federmanager): "Agenda e Agenzia, se ci siete battete un colpo"
di Guelfo Tagliavini, Federmanager
 
  ESSENZIALI  
   
  Agenda digitale italiana: lo stato dell'arte tra decreto e altre norme
di Alessandro Longo, Nello Iacono
Dopo il Dl Crescita 2.0, le misure avviate per la Pa digitale, le tre priorità fatturazione elettronica, identità digitale e anagrafe unica. Il Piano nazionale banda larga e banda ultra larga. La Strategia Italiana per la Crescita Digitale. Italia Login. Il nuovo Cad. Ecco come sta per cambiare l'Italia grazie alla spinta politica nell'innovazione (aggiornamenti in progress. Ultimo: 3 agosto 2016)
 
  Come funzionerà il sistema di identità digitale italiano
di Andrea Rigoni, Unità di Missione per l'Agenda Digitale
Tutto quello che c'è da sapere su uno dei pilastri dell'Agenda digitale, raccontato da uno dei principali artefici. I cittadini si procureranno l'identità digitale presso uno degli appositi Gestori. Tre i livelli di sicurezza. Entro giugno il decreto
 
  Anagrafe Unica, il punto sui lavori
di Maria Pia Giovannini, Agenzia per l'Italia Digitale
Ormai completo il decreto che dice come sarà l'infrastruttura centrale che si farà carico dal 2015 di accogliere i dati ad oggi residenti sulle 8100 anagrafi comunali. Il problema principale sarà aiutare i Comuni in questo processo. Ma ricordiamo anche che l'Anpr è un tassello di un quadro più ampio e che regge direttamente i sistemi di concessione e gestione delle identità digitali (SPID), il documento digitale unico, la firma elettronica e il domicilio digitale
 
  Fattura elettronica: luci e ombre, il punto
di Giusella Finocchiaro, avvocato
Sono 135 mila le fatture inoltrate finora alle pubbliche amministrazioni. Va bene, ma poche aziende preferiscono il formato strutturato e non c'è abbastanza conoscenza dei benefici del digitale
 
 
ICT & STRATEGY s.r.l. - via Copernico 38 - 20125 Milano - P.IVA 05710080960 - ISSN 2421-4167