05 Gennaio 2013
Agenda Digitale -  Newsletter settimanale
Direttore responsabile: Alessandro Longo
  TOP STORIES  
   
  Radaelli: "La PA deve condurre la rivoluzione digitale"
di Mila Fiordalisi
Secondo il presidente di Anitec le "fondamenta" dell'Agenda digitale sono state posate, "ora bisogna darsi da fare affinché l'edificio sorga il prima possibile". Determinante il ruolo della pubblica amministrazione "ma anche le imprese devono continuare a fare la loro parte". Un errore tenere fuori l'e-commerce: "Contribuisce a sviluppo economia e a nascita di nuove aziende"
 
  Primi tentativi di piattaforme per il turismo italiano
di Luigi Ferro
Ci proverà Enit, con un database b2c in Italia.it, ma secondo gli addetti ai lavori ci vuole un passo ulteriore: verso il b2b. Le cause del declino del travel italiano e le strade per la rinascita
 
  L'Agenda digitale non sia vittima della politica italiana
di Simone Bonannini, Interoute
Dopo l'attesa e l'approvazione dell'Agenda Digitale siamo ad un punto di svolta o ad un altro clamoroso rinvio? Nulla è scontato, a un passo dalle elezioni
 
  Così è fallita l'idea di una governance mondiale di internet
di Stefano Trumpy, presidente Internet Society
Il treno del Wcit di Dubai è deragliato per lo scontro di due opposte visioni di internet. D'ora in avanti si cercheranno compromessi. L'Italia ha sospeso la sottoscrizione del trattato subordinandola a consultazioni con il proprio governo
 
  L’Agenda Digitale del Web 3.0: gli strumenti semantici
di Valerio Eletti, Complexity Education Project, Sapienza Roma
Sviluppiamo il secondo dei concetti chiave che abbiamo presentato nell’articolo di apertura di riflessione sulla agenda digitale del Web 3.0: gli strumenti matematici, logici e linguistici (semantici) necessari per fare emergere pattern leggibili e significativi dai big data
 
  Primi passi verso un digital hub italiano per il multimedia
di Enzo Mazza, Fimi
Il Crescita 2.0, grazie a un emendamento, prevede un credito d'imposta di 5 milioni di euro per promuovere l'offerta online di opere dell'ingegno. Siamo tra i primi Paesi europei a crederci. L'analisi delle conseguenze: nascita di start up e attrazione di investimenti esteri
 
  IN POCHE PAROLE  
   
  L'Agenda rischia di restare una questione di principio
di Paolo Gentiloni (PD)
 
  D'Angelo: "La tecnologia vince se è sentita come utile"
di Nicola D'Angelo
 
  Rangone: "Urgenti i decreti attuativi dell'Agenda. Antidoto alla crisi"
di Andrea Rangone
 
  ESSENZIALI  
   
  Apprendere ricercando: la fine della didattica nozionistica
di Paolo Ferri e Stefano Moriggi, università La Bicocca
Il nuovo modello di setting didattico 2.0 richiede più investimenti in formazione per la Scuola 2.0
 
  Parte l'era dell'ultra broadband. Ma non basta
di Cristoforo Morandini
Il 2012 sarà ricordato come l'anno in cui sono partiti i servizi a banda larghissima in Italia, fissi e mobili. Non ci possiamo accontentare, dobbiamo avere l’ambizione di metterci in pari con i Paesi più avanzati. Ma le infrastrutture non siano alibi per il ritardo dei servizi
 
  Parisi: "Comincia la vera sfida: attenti a eGov, eCommerce, banda larga"
di Mila Fiordalisi
Confindustria digitale porterà avanti le istanze del comparto Ict in occasione della campagna elettorale e a sottoporre le questioni nodali all'esame del prossimo esecutivo. Il presidente: "Continuare sulla strada tracciata da Monti e spingere, in primis, sulla digitalizzazione della PA"
 
  Agenda digitale italiana: lo stato dell'arte tra decreto e altre norme
di Alessandro Longo, Nello Iacono
Dopo il Dl Crescita 2.0, le misure avviate per la Pa digitale, le tre priorità fatturazione elettronica, identità digitale e anagrafe unica. Il Piano nazionale banda larga e banda ultra larga. La Strategia Italiana per la Crescita Digitale. Italia Login. Il nuovo Cad. Ecco come sta per cambiare l'Italia grazie alla spinta politica nell'innovazione (aggiornamenti in progress. Ultimo: 3 agosto 2016)
 
  Le tempistiche dell'Agenda
Alcune misure scatteranno subito, altre nel 2013-2014, magari richiedendo decreti attuativi e regolamenti. Una tabella riassuntiva (aggiornata il 12 luglio 2013)
 
  Risparmi per 20 mld e maggiori entrate per 5 mld in tre anni grazie all'Agenda. Ma solo in potenza
School of Management-Politecnico di Milano aggiorna le stime dei benefici, ma avverte: le lacune della normativa italiana fanno perdere per strada alcuni miliardi
 
 
ICT & STRATEGY s.r.l. - via Copernico 38 - 20125 Milano - P.IVA 05710080960 - ISSN 2421-4167