n° 55 del 14 Dicembre 2013
Agenda Digitale -  Newsletter settimanale
Direttore responsabile: Alessandro Longo
  TOP STORIES  
   
  Banda larga, Italia al palo. Ripartire dall'Agenda
di Stefano da Empoli, I-Com
Dopo la forte crescita negli anni compresi tra 2008 e 2010, si registra nel nostro Paese un pesante rallentamento nei tassi di crescita della connessione delle abitazioni alla banda larga, secondo uno studio presentato oggi da I-Com. Già tra il 2013 e il 2014 anche Bulgaria e Romania, oggi le ultime in classifica su questo indicatore, sopravanzeranno l'Italia. Buoni segnali vengono dall'Agenda digitale e dagli investimenti pianificati sulle reti. Ma non bastano
 
  Francia, i nuovi piani sull'Agenda digitale
di Alessandra Poggiani, università La Sapienza di Roma, Imperial College London
Quattro miliardi di fondi pubblici e altri 16 miliardi in project financing solo per l’infrastruttura di rete. Programmi per formare docenti, studenti. Incentivi alla digitalizzazione delle Pmi. Investimenti anche sulle competenze digitali. Iniziative a tutto tondo, senza bisogno di cabine di regie, ma con tante risorse reali spese sull'obiettivo
 
  Marche, conto alla rovescia per l'Agenda digitale
di Mila Fiordalisi
Il 18 dicembre saranno svelate e discusse le linee strategiche. Tre i progetti clou, anticipa l'assessore Paola Giorgi ad Agendadigitale.eu: Ngn Marche, Mcloud e Nesso per spingere la realizzazione delle reti Ngn, dei servizi "virtualizzati" e degli open data
 
  Bertelè (Polimi): "Adottare la Big Bang Disruption"
di Umberto Bertelè, Politecnico di Milano
C'è un profondo processo di trasformazione dell’economia, in Italia non ancora completamente visibile nella sua ampiezza. Un processo che ha effetti devastanti sulle imprese incumbent in diversi comparti. la riforma della PA rimane basilare, ma è altrettanto importante uno sforzo collettivo per sposare questa discontinuità
 
  Convertire gli analogici, mission impossible?
di Alessandro Longo
Il digitale, dove arriva, non dà spazio ai grigi su cui si basa il delicato equilibrio di regole non scritte fondamentali per questo Paese. Per questo motivo il digitale non è fatto per noi italiani. Ma ci sono ancora speranze, parola di Marco Camisani Calzolari, ex docente Iulm ora passato alla Brunel University di Londra
 
  Quanti buchi nelle app delle banche: lo studio UE
di Carola Frediani
I device mobili espongono i dati degli utenti al rischio di violazioni, avvisa uno studio della Commissione europea. Abbiamo intervistato Pasquale Stirparo, uno dei ricercatori. I rischi e i consigli per proteggerci
 
  Una rivoluzione energetica per l'Italia
di Giuseppe Onufrio, Greenpeace
Il rapporto Energy [R]evolution per l’Italia, elaborato dal DLR tedesco dimostra che con un maggiore investimento iniziale sulle fonti rinnovabili è possibile via via trasformare l’intero sistema di produzione e consumo dell’energia e ridurre di oltre il 90% le emissioni di CO2 rispetto al 1990. Diversamente da altri Paesi, in Italia tutto questo avrebbe un ritorno economico anche nel breve termine
 
  Arresti domiciliari
di Edoardo Fleischner
Cronache dal futuro, a cura del docente visionario Edoardo Fleischner (Comunicazione crossmediale all'Università degli Studi di Milano, ma anche progettista crossmediale) per Agendadigitale.eu
 
  IN POCHE PAROLE  
   
  Sambuco (Mise): "Fondi UE anche per i tre progetti di Caio"
di Roberto Sambuco, Mise
 
  Ragosa: "Come otterremo i fondi europei per l'Agenda"
di Agostino Ragosa, direttore dell'Agenzia per l'Italia Digitale
 
  ESSENZIALI  
   
  Agenda Digitale: ecco tutti i ritardi del Governo
di Ernesto Belisario
Prosegue l'’iniziativa di Agendadigitale.eu per monitorare l’adozione di decreti attuativi e regole tecniche
 
  Fattura elettronica, la roadmap 2014-2015
di Anna Pia Sassano, Unità di Missione per l'Agenda
(Aggiornato 14 gennaio) In Italia i lavori andranno spediti, con il supporto anche delle Regioni. L'intervento del capo settore Processi e sistemi Ict dell’Agenzia delle Entrate e componente del Nucleo di supporto per la Programmazione il monitoraggio degli interventi in materia di Agenda Digitale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri
 
  Per favore, non chiamateli nativi digitali
di Paolo Attivissimo
Una ricerca della Bicocca smonta il mito della competenza informatica giovanile. Poiché i ragazzi usano dispositivi che si connettono in modo trasparente, invisibile, non percepiscono Internet come un'infrastruttura di base. Stanno crescendo in un mondo nel quale non solo non sanno, ma non possono smontare, smanettare, sperimentare. Tutto questo non crea nativi digitali. Polli di batteria, piuttosto
 
  Piano governativo banda larga: stato dell'arte
di Alessandro Longo
(Aggiornato 28 marzo 2014) Agendadigitale.eu ottiene lo stato dei bandi presenti e futuro per i fondi pubblici con cui l'Italia intende colmare il digital divide banda larga e costruire una rete banda ultra larga nelle zone di fallimento di mercato. Siamo a metà del guado
 
  Agenda, i risparmi ottenibili subito
di Alessandro Perego, responsabile Osservatorio ICT Agenda Digitale, Politecnico di Milano
Un miliardo di euro al mese, grazie soprattutto a pagamenti elettronici, eProcurement, conservazione elettronica dei documenti fiscali. Più limitati ma non trascurabili i vantaggi da fatturazione Elettronica e integrazione nelle relazioni tra la PA e i suoi fornitori. E i costi per partire non sempre sono elevati
 
  Agenda digitale italiana: lo stato dell'arte tra decreto e altre norme
di Alessandro Longo, Nello Iacono
Dopo il Dl Crescita 2.0, le misure avviate per la Pa digitale, le tre priorità fatturazione elettronica, identità digitale e anagrafe unica. Il Piano nazionale banda larga e banda ultra larga. La Strategia Italiana per la Crescita Digitale. Italia Login. Il nuovo Cad. Ecco come sta per cambiare l'Italia grazie alla spinta politica nell'innovazione (aggiornamenti in progress. Ultimo: 3 agosto 2016)
 
 
ICT & STRATEGY s.r.l. - via Copernico 38 - 20125 Milano - P.IVA 05710080960 - ISSN 2421-4167