Miserendino (Emilia Romagna): "Così cambia la Sanità grazie al Fascicolo sanitario elettronico"

SANITA' DIGITALE

di Gandolfo Miserendino, Regione Emilia Romagna

Dal 13 dicembre scorso è disponibile online per i cittadini dell’Emilia-Romagna la nuova versione del Fascicolo Sanitario Elettronico. Si apre un nuovo capitolo per la “storia clinica” dei cittadini del territorio, fatto di una nuova veste grafica realizzata sulla base dei risultati di uno studio ad hoc condotto dall’Università di Bologna e di un focus group svolto con le associazioni del Comitato consultivo regionale istituito all’assessorato alle Politiche per la salute per valutare i servizi sanitari dal punto di vista dei cittadini, il Ccrq.

La nuova dashboard è basata sulla logica dei codici colore, che descrive lo stato della prestazione (prescritta, prenotata o erogata), con l’obiettivo di migliorare e rendere più rapida la fruizione dei servizi anche in modalità multicanale, anche con l’App dedicata ER Salute. Con il FSE, infatti, il cittadino dell’Emilia-Romagna può consultare i propri documenti sanitari in qualsiasi momento da PC, smartphone o tablet; cambiare il medico di famiglia; prenotare una visita o un esame, pagarli online, cambiare appuntamento e fare la disdetta. Inoltre consultare prescrizioni di visite ed esami specialistici e prescrizioni di farmaci, referti medici, verbali di pronto soccorso.

Alla grafica innovativa, quindi, studiata per migliorare l’usabilità e la fruibilità del FSE, si affiancheranno nel corso dei prossimi mesi nuovi servizi di piattaforma, come ad esempio la possibilità di avere nel Fascicolo le immagini delle radiografie; l’invito dell’Azienda Usl di appartenenza ad aderire ai programmi di screening per la prevenzione dei tumori della mammella, del collo dell’utero, del colon; i buoni spesa che le Aziende Usl inviano alle persone con celiachia per acquistare alimenti senza glutine.

In Emilia-Romagna la penetrazione del FSE è già alta, e sicuramente la nuova versione vedrà un incremento in termini di iscritti e di frequenza di utilizzo.

Finora sono stati attivati 260.727 Fascicoli, con una tendenza di crescita soprattutto negli ultimi due anni (erano 41mila nel 2013, 91mila nel 2014, 168mila nel 2015). Lo hanno attivato più donne che uomini: 137.894 contro 123.221. La fascia di età più presente è quella 30-44 anni (63.106 fascicoli attivati).

Le Aziende Usl con più Fascicoli attivati sono Bologna (80.203), la Romagna (46.430), Modena (30.952), Ferrara (30.086).

Vedi l'intervista.

01 Febbraio 2017

TAG: FSE, Emilia-Romagna, Usl, dashboard, sanità digitale