Quintarelli: “Una Commissione Parlamentare per dare ordine e slancio alle norme sull'Agenda Digitale”

GOVERNANCE

di Stefano Quintarelli, Scelta Civica per l'Italia, presidente del Comitato d'indirizzo Agid

Anche l’analisi in corso sulla Legge di Stabilità dimostra come sia indispensabile istituire al più presto alla Camera la Commissione permanente per l’Agenda digitale e l’innovazione tecnologica: solo così possiamo realizzare un’analisi organica di tutte le misure che insistono sul tema del digitale e far sì che la normativa su questo fronte sia coerente con gli indirizzi strategici generali. Non solo: l’istituzione della Commissione consentirebbe al gruppo di supporto legislativo di sviluppare competenze specifiche sul tema.

Questo consentirebbe anche di evitare che, come avvenuto per il decreto 66/2014, l’obbligo di avvalersi dei soli siti internet per la pubblicazione dei bandi slittasse di un anno, con un onere per lo Stato di circa 200 milioni, come affermato dal direttore generale di Consip.

Per affermare però la strategicità dei temi del digitale per lo sviluppo del Paese occorre la pressione e il contributo di tutti coloro che ritengono che questo sia un passaggio fondamentale. Le aziende, ad esempio, hanno lo strumento della pubblicità, che potrebbero indirizzare verso quei media attenti al tema del digitale.

12 Novembre 2014

TAG: politici, quintarelli, commissione parlamentare, legge stabilità