Re-invio della fattura rifiutata dalla PA, entro quanto tempo?

ESPERTO RISPONDE

di Salvatore De Benedictis, commercialista

Domanda

Desidererei avere un chiarimento relativamente alla problematica del rifiuto di una Fattura Elettronica da parte della PA (rifiuto comunicato mediante notifica dello SDI entro i 15 giorni dalla data di emissione della fattura).

Se la PA richiede la riemissione della  fattura (stesso "Numero Fattura" e stessa "Data Emissione" di quella rifiutata) in quanto la fattura non era stata ancora contabilizzata, entro quanto tempo deve essere eseguita l'operazione di re-invio della Fattura? Entro 15 gg dalla Data emissione della prima fattura rifiutata o non esiste un vincolo temporale?

La ringrazio in anticipo per la disponibilità.

Anonimo

 

Risposta

 

Gentile Lettore,

prescindendo dalle ragioni per cui l’Ente abbia notificato lo scarto della fatture elettronica da Lei inviata e le abbia richiesto il re-inoltro con gli stessi estremi, non esiste un termine entro cui la fattura possa essere re-inviata.

Deve tuttavia tenere presente  che “Ogni file inviato al Sistema di Interscambio deve avere un nome diverso da qualsiasi altro file inviato in precedenza. E’ possibile, ad esempio, rinviare una fattura già scartata dal SdI, una volta corretto l’errore, con lo stesso numero di fattura, ma rinominando il file”.

 

Salvatore De Benedictis

Dottore Commercialista

Componente Forum Fatturazione Elettronica presso l’Agenzia delle Entrate

08 Febbraio 2017

TAG: Fatturazione Elettronica, esperto risponde