Sacco: "Più velocità a tutti per passare a una vita digitale"

di Francesco Sacco, EntER-Bocconi

Non serve solo dare banda larga a tutti. L'Adsl in molte zone italiane adesso c'è ma magari è lenta. Una velocità davvero adeguata al servizio utilizzato è quella che fa sparire ogni barriera tra noi e il medium. Ci sono studi che dimostrano che alcune frazioni di secondo, nel caricamento della pagina, fanno la differenza nella propensione a usare un sito o un altro, di commercio online. Questo vale anche per altri servizi. 

Allora mi aspetto che una vera banda larga (o larghissima) sia la condizione necessaria per fare lo switch off di alcuni servizi della PA. Per diffondere l'abitudine di vedere film online. Per far decollare l'accesso via internet alla cartella medica, all'esito degli esami, alle prenotazioni mediche.

26 Novembre 2012

TAG: sacco, banda larga