Fedeli (PD): "L'agenda digitale dimensione decisiva delle politiche europee"

ISTITUZIONI UE

di Valeria Fedeli, Partito Democratico

I mesi che abbiamo di fronte, dopo il rinnovo del Parlamento europeo e poi della Commissione, e con il semestre di Presidenza italiana dell’UE, sono una straordinaria occasione, per l’Italia e per l’Europa, di scegliere di cambiare rotta. Per costruire un’Unione più forte, che punta su lavoro, qualità produttiva, sostenibilità, innovazione.

L’agenda digitale è in questo senso una dimensione decisiva delle future politiche europee, per fare in modo che in ogni settore e in ogni ambito della vita di cittadine e cittadini europei si possa rafforzare l’accesso a strumenti di servizio, di informazione e di cambiamento.

L’agenda digitale - dalla PA alle smart cities, dalla semplificazione alla neutralità e libertà della rete - è un orizzonte di sfida che non possiamo considerare secondario, ma che anzi dobbiamo assumere come parte integrante di quella fase nuova dell’Europa, un’Europa che promuove la crescita e i diritti delle persone, con politiche inclusive, di empowerment e di investimento strategico sul digitale come driver collettivo del futuro

30 Maggio 2014

TAG: politici, fedeli, strategia, europa, neutralità della rete, libertà della rete