La scheda

Fattura elettronica trasmessa dal committente, le modalità operative: la risposta Agenzia delle entrate del 28 agosto

L’Agenzia delle entrate nella risposta interpello 348 del 28 agosto 2019 chiarisce le modalità operative relative alla fattura elettronica trasmessa da cessionario/committente. Particolare attenzione alla necessità o meno di apporre firma digitale. Ecco un utile schema per fare ordine

05 Set 2019
Robert Braga

Dottore commercialista


L’Agenzia delle entrate ha fatto chiarezza in tema di emissione di fatture elettroniche da parte del cessionario/committente o di terzo intermediario, con la risposta interpello n.348 del 28 agosto 2019. In particolare, ha chiarito le modalità operative con le quali occorre procedere formalmente alla firma digitale (non obbligatoria nel B2B) al file xmlfattura trasmessa dal cessionario/committente per conto del cedente/prestatore (possibilità riconosciuta dall’art.21 c.1 del DPR 633/72).

Fattura elettronica da committente, i chiarimenti

Naturalmente, corre precisare che, ai sensi del c.2 lett.n) del predetto articolo, verrà riportata nel campo 1.6 <SoggettoEmittente> del file xmlfattura l’indicazione che trattasi di emissione da parte del cessionario/committente (CC) oppure di un terso intermediario (TZ). Occorre innanzitutto ricordare che, così come richiamato anche dalla Circ. 18E del 24.06.2014 al paragrafo 1.3.2) i soggetti passivi IVA dovranno preventivamente formalizzare un accordo scritto tra loro e, nell’eventualità di cui al successivo punto 3) anche un accordo con il terzo intermediario.

Da una lettura dell’interpello de quo, gli scenari possono essere così riassumibili:

  • La fattura è già predisposta dal cedente/prestatore ma viene trasmessa al Sistema di Interscambio (SDI) dal cessionario/committente, direttamente o per il tramite di un suo intermediario;
  • La fattura è redatta dal cessionario/committente su flusso dati ricevuti (o messi a disposizione) dal cedente/prestatore: il cessionario/committente provvede poi alla trasmessa diretta al SDI;
  • La fattura è redatta dal terzo intermediario (del cessionario/committente) su flusso dati ricevuti (o messi a disposizione) dal cedente/prestatore: il terzo intermediario provvede poi alla trasmissione a SDI

Ad ogni punto appena illustrato corrisponderà un soggetto diverso tenuto alla firma digitale del file xmlfattura così come evidenziato nella tabella seguente:

puntola F.E. è redatta dala F.E. è trasmessa daTipo trasmissioneLa F.E. è firmata daCampo xml 1.6Accordo cli / forAccordo fornitore / intermediarioEmittente

è

1PCdirettaP==SINOP
1PCTP==SINOP
2CCdirettaCCCSINOC
3TCTTTZSISIT
WEBINAR
Gestione documentale digitale di ultima generazione: opportunità e benefici
Dematerializzazione

Legenda

P: cedente/prestatore

C: cessionario/committente

T: terzo intermediario

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2