Fino al 30 giugno 2019 più tempo per emettere le fatture elettroniche | Agenda Digitale

Esperto risponde

Fino al 30 giugno 2019 più tempo per emettere le fatture elettroniche

11 Apr 2019
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

DOMANDA
Ho riscosso, per una prestazione, una somma a gennaio 2019 dimenticandomi di emettere fattura elettronica.
Sono a conoscenza che fino a giugno 2019 si possono inviare allo sdi le fatture elettroniche in ritardo entro la data del 16/5 per i contribuenti trimestrali.
Il mio quesito è  il seguente: emetterò ora la fattura (sono nel termine del 16/5), ma la data della fattura deve essere gennaio?

Monna Lisa Montermini

RISPOSTA
La fattura va emessa indicando come data quella  della operazione; qualora avesse emesso già altre fatture potrebbe utilizzare un nuovo sezionale (contraddistinti per esempio da una lettera o altro).

Le confermo che effettuando la liquidazione trimestralmente, Lei potrà emettere la fattura entro il termine della liquidazione (quindi 16 maggio 2019), e ciò ai sensi dell’articolo 6 del Decreto legislativo 127/2015, che ha introdotto un regime transitorio con durata sino al 30 giugno 2019.

Successivamente a tale data, entreranno in vigore le disposizioni  recate dall’articolo 21, comma 2, lettera g-bis e comma 4, per cui la fattura dovrà essere emessa entro 10 giorni dalla effettuazione della operazione e dovrà contenere, oltre la data di emissione, anche la data di effettuazione dell’operazione.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu
Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati