Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

esperto risponde

Fatture elettroniche: come inviarle a mezzo posta elettronica certificata

01 Mar 2019

Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Ho inviato fino al 31 dicembre 2017  per tre anni le fatture PA tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate. Adesso devo inviare dei file xml via pec  ma non riesco a ritrovare l’indirizzo sdi con il quale inviavo le fatturepa. Come posso fare per ritrovarlo? Oppure procedo ad inviare la prima alla pec sdi01  e poi aspetto un nuovo numero di sdi?

Alessandra Pagnini

RISPOSTA

La trasmissione delle fatture elettroniche può essere effettuata con diversi metodi.

Probabilmente Lei fa riferimento al canale PEC, ed in questo caso la procedura prevista dalle specifiche tecniche Allegato A al provvedimento 89757 del 30 aprile 2018, punto 1.3.1,  prevede che:

“La prima volta che il soggetto trasmittente invia una fattura tramite la PEC, deve utilizzare come indirizzo di posta elettronica certificata del SdI l’indirizzo sdi01@pec.fatturapa.it. Con il primo messaggio di risposta il SdI comunica al soggetto trasmittente l’indirizzo PEC che dovrà utilizzare per i successivi invii.”.

Valuti comunque la possibilità di avvalersi di canali di trasmissione diversi dalla PEC, utilizzando il servizio di compilazione ed invio gratuito offerto dalla Agenzia delle Entrate previa stipulazione di accordo di servizio, oppure avvalendosi di un intermediario accreditato col SID, titolare di un canale telematico, in modo che Lei possa comunque avere una gestione più semplice e dedicata della fatturazione elettronica, sia attiva che passiva.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2