n° 108 del 24 Gennaio 2015
Agenda Digitale -  Newsletter settimanale
Direttore responsabile: Alessandro Longo
  TOP STORIES  
  
  I prossimi passi dei piani Crescita e Banda ultra larga: dopo Bruxelles, il "fondo multi fondo"
di Rossella Lehnus, Infratel Italia
Le due strategie saranno analizzate in Europa per valutarne la portata sia in relazione al soddisfacimento delle condizionalità ex ante (per la spesa dei fondi comunitari 2014/20) sia la compatibilità con gli aiuti di Stato. Ecco ciò che ci aspetta: lo scenario più probabile vede il 50% della popolazione a 100 Megabit nel 2020-2022
 
  Nuova rete in fibra: il nodo da sciogliere sono i protagonisti
di Cristoforo Morandini, EY
Metroweb, Telecom Italia, Cdp: come si incastreranno questi tasselli assieme? Qui è il busillis. A fronte di risorse scarse, unire gli sforzi sembra sempre la soluzione migliore. Ma non necessariamente la più semplice. Alcuni punti vanno definiti a monte. Subito
 
  Ecco perché nel 2015 la PA dirà (davvero) addio alla carta
di Ernesto Belisario
Dopo tanti annunci e false partenze, quello appena iniziato sembra l’anno decisivo per l’e-government italiano. Mettiamo insieme gli elementi che si stanno affastellando nella stessa, positiva, direzione. Sono soprattutto tre
 
  Forsi (Mise): "A regime il Cert, ecco come funziona"
di Rita Forsi, ministero dello Sviluppo economico
Da novembre è operativo anche il sito web Certnazionale.it, ma l'avvio ufficiale è di giugno. Entriamo quindi nella fase di piena operatività per il primo Computer emergency response team dello Stato italiano. Vediamo ruolo e funzionamento di questo importante tassello all'interno del Quadro Strategico Nazionale e del Piano nazionale per la protezione cibernetica e la sicurezza informatica
 
  La tecnologia che contamina i settori del fashion e dell'arredo
di Luca Campelli, Teodoro De Giorgio e Alfonso Fuggetta, Cefriel-Politecnico di Milano
Si è visto chiaramente al Ces di Las Vegas. I prodotti che analizzano le nostre persone diventano finalmente utilizzabili da tutti, conquistando i normali marchi che siamo abituati a usare. E' una lezione di innovazione a cui il made in Italy deve prestare rapidamente orecchio. Ecco l'analisi, a cura del Cefriel
 
  Liscia (Netcomm): "Come avvicinare le aziende italiane all'e-commerce"
di Roberto Liscia, Netcomm
Anche per le piccole imprese la prima cosa da fare è preparare un progetto iniziale ben definito e non partire alla cieca. L'ideale è scegliere una piattaforma a cui sia possibile aggiungere servizi e funzionalità in modo graduale e "modulabile". Questo approccio riduce i costi e permette di far crescere il sito insieme all'esperienza dell'azienda e a come cambiano le sue necessità. Mentre per l'export bisogna considerare le peculiarità di ciascun Paese. Ecco alcuni consigli per risolvere l'annoso ritardo italiano
 
  La possibile evoluzione dei servizi di e-procurement pubblico
di Paolo Colli Franzone, Osservatorio Netics
La centralizzazione degli acquisti della PA rappresenta una delle chiavi di volta per la razionalizzazione della spesa pubblica. Ma si può fare di più e di meglio,creando un'offerta integrata per la gestione della supply chain. Ed è questo, probabilmente, il momento giusto per farlo. L'Osservatorio Netics ci spiega perché
 
  Museo
di Edoardo Fleischner
Cronache dal futuro (anno 2333), a cura del docente visionario Edoardo Fleischner (Comunicazione crossmediale all'Università degli Studi di Milano, progettista crossmediale) per Agendadigitale.eu
 
  IN POCHE PAROLE  
  
  Coppola (PD): “Coordinamento AgID delle iniziative nazionali leva per massimizzare l'impatto”
di Paolo Coppola, Partito Democratico
 
  ESSENZIALI  
  
  Le leggi banda larga che l'industria si aspetta
di Cesare Avenia, Asstel
Ci sono grandi aspettative, date le buone premesse degli ultimi mesi. In primis bisogna completare il regolamento scavi. Al contempo, sistemare la vexata quaestio dell'elettromagnetismo
 
  Ottocento città banda ultra larga nel 2015
di Rossella Lehnus, Infratel Italia
Grazie al Piano strategico banda ultra larga entro il 2015, in aggiunta alle 160 città italiane coperte dagli operatori vi saranno ulteriori 657 città, soprattutto del Sud Italia, in cui tutti i cittadini potranno viaggiare ad almeno 30 mbps e tutti gli uffici pubblici. Comprese tutte le scuole e tutti i plessi sanitari. Nel 2016 saranno 1132 le città
 
  Scuola digitale 2015: banda larga, formazione e l'attuazione degli obliati decreti Carrozza
di Paolo Ferri, università Bicocca di Milano
Finora il ministro Giannini ha fatto peggio dei predecessori, sul piano del digitale. Nel 2015 potrebbe riscattarsi: grazie a diritto d'accesso banda larga, anche mobile; attuazione dei principi della Buona Scuola e di due decreti Carrozza finora disattesi, sui contenuti digitali e sulle piattaforme di gestione didattica e amministrativa. Sarà la volta buona?
 
  Fattura elettronica, le novità del 2015
di Paolo Catti, School of Management Politecnico di Milano e Umberto Zanini, commercialista
Si attende la circolare interpretativa sul Decreto Ministeriale del 17 giugno 2014, in tema di Conservazione Digitale, con chiarimenti sull'imposta di bollo per il periodo transitorio e l’eliminazione dell’obbligo di invio all'Agenzia delle Entrate dell’impronta dell’archivio informatico già conservato. A marzo scatterà la fattura obbligatoria anche verso le PA locali. Ma si attendono novità anche dalla Delega Fiscale, con semplificazioni importanti
 
  Innovazioni e lacune di Crescita digitale
di Nello Iacono, Stati Generali dell'Innovazione
Una strategia ambiziosa e ampia dove diventa cardine l’iniziativa Italia Login, innovativa e di grande respiro, e in cui gioca un ruolo importante il tema chiave della cultura digitale. Ma alcuni miglioramenti sono possibili
 
  Perché le smart city hanno sprecato quasi un miliardo di euro pubblici e come rimedieremo
di Mario Calderini, presidente Comitato Tecnico Comunità Intelligenti Agid
Ottocento milioni pubblici investiti in quattro anni. Senza benefici per i cittadini. Ma a febbraio si cambia passo, con il Piano Nazionale che sarà presentato al premier Renzi. Con 400 milioni di euro di fondi strutturali e altre risorse
 
  EVENTI E APPUNTAMENTI  
  
  Convegno di presentazione dei risultati della ricerca dell'Osservatorio Mobile Marketing & Service
Durante il convegno verranno presentati i risultati della Ricerca 2014 dell’Osservatorio Mobile Marketing & Service della School of Management del Politecnico di Milano.
 
 
ICT & STRATEGY s.r.l. - via Copernico 38 - 20125 Milano - P.IVA 05710080960 - ISSN 2421-4167