n° 112 del 21 Febbraio 2015
Agenda Digitale -  Newsletter settimanale
Direttore responsabile: Alessandro Longo
  TOP STORIES  
  
  Il digitale nei Comuni italiani: ecco tutte le e-Agende punto per punto
di Mila Fiordalisi
E' durata un anno l'inchiesta portata avanti da Agendadigitale.eu per analizzare i progetti e le iniziative messe a segno e quelle in via di realizzazione nelle principali città, da Nord a Sud del Paese. Molte le cose ancora da fare ma le amministrazioni locali dimostrano di essere pienamente consapevoli dell'importanza del digitale in quanto strumento chiave per il lancio di servizi a valore aggiunto, semplificazione dei processi e per la spending review
 
  Bruce Schneier: "Ecco come i nostri dati vengono usati per controllarci"
di Federico Guerrini
Paura e manipolazione psicologica sono alla base della sorveglianza digitale di aziende e governi. Ma sicurezza e tutela della privacy non sono necessariamente incompatibili fra loro. Il prossimo 2 marzo, verrà pubblicato "Data and Goliath" l'ultimo lavoro del guru americano sul tema della privacy
 
  Nella fase pilota il Cert-Pa per i cyberpericoli nazionali: come funziona?
di Mario Terranova, Agenzia per l'Italia digitale
Lavori in corso che a giugno faranno uscire dal pilota il Computer emergency response team della pubblica amministrazione italiana, gestito da Agid. Già ora però sta affrontando problemi di sicurezza nazionale. Vediamo come
 
  L'Agenda digitale entra in Costituzione...Con calma
di Giovanni Gentili*
Dovremo aspettare il 2016, a essere ottimisti. Ma la nuova formulazione dell'articolo 117 della Costituzionale permetterà di avere un "Cio" della Repubblica. Ciò non toglie che il coordinamento resterà complesso. E nel frattempo bisognerebbe sfruttare meglio ciò che abbiamo: come ridare un ruolo alla Commissione di coordinamento Spc. In verità non manca nulla per agire l'Agenda digitale. Serve solo la forza di eseguire quanto scritto
 
  Banda ultra larga, per le aree rurali i 556 mln del Feasr non bastano
di Rossella Lehnus, Infratel Italia
Abbiamo mappato una possibile ripartizione nel territorio dei fondi rurali a disposizione (Feasr), al fine di capire come questa fonte di finanziamento possa rispondere al fabbisogno di connettività ad almeno 30 mbps nelle aree rurali. Ecco i risultati: sono circa 2220 i comuni rurali scoperti dal Feasr e quindi bisognosi di altri fondi. Ma il Nord sfrutta poco i Fesr
 
  Moriondo: ma quale rivoluzione? Riforma costituzionale ha valore simbolico
di Roberto Moriondo, responsabile rapporti con le Regioni per l'Agenzia dell'Italia Digitale
Affermare che è stata scritta una pagina della storia italica è una forzatura rispetto alla reale portata del provvedimento. Ma è vero: è una sciocchezza il fatto che le regioni si trovassero nella condizione di dover legiferare su questi temi
 
  La riforma costituzionale farà bene al turismo digitale: ecco come
di Edoardo Colombo, esperto di turismo digitale
Porre nella Costituzione le condizioni per definire standard e specifiche condivise significa dare un segnale fortissimo, utile a costringere alla pratica del riuso e a operare scelte univoche tra le tante migliori buone pratiche sviluppate dai team informatici regionali
 
  L'Agid serve, ma facciamo un Dipartimento in Presidenza del Consiglio
di Paolo Colli Franzone, Osservatorio Netics
E ci risiamo col gossip. Magari verremo smentiti dai fatti, ma questa notizia su una più o meno imminente chiusura dell'AgID lascia perplessi. Soprattutto, non è questo il modo di risolvere il problema: ci vuole un Dipartimento a Palazzo Chigi, e anche il più in fretta possibile
 
  Come procede la transizione a una gestione internazionale dei domini internet
di Stefano Trumpy, Internet Society, Cnr
Facciamo il punto sulla partita che dovrà sistemarsi entro settembre 2015, già annunciata dal Governo Usa a marzo. Il recente evento Icann a Singapore ci permette di capire i lavori in corso
 
  Arriva lo split payment contro l'evasione: cambia la fattura elettronica
di Umberto Zanini, commercialista esperto di digitale
L’Iva verrà sottratta alla disponibilità del fornitore della PA, il quale non verrà più pagato per l’intera somma riportata in fattura (imponibile ed iva), ma per il solo corrispettivo al netto dell’Iva. L'impatto più temuto dai fornitori è a livello finanziario
 
  Suggerimenti e proposte per andare oltre VeryBello
di Nello Iacono, Stati Generali dell'Innovazione
Dopo le analisi sul caso del sito VeryBello, è il momento delle proposte, specifiche per il MiBACT e generali per la governance delle iniziative sul web della PA. Qui due suggerimenti operativi
 
  Mobile Health: gli ostacoli da superare
di Gregorio Cosentino, Cdti
Immaginiamo sei principi per una mobile health efficiente. Con la promessa di rivoluzionare la fornitura di servizi di assistenza sanitaria a prezzi accessibili, alleviando le pressioni sistemiche sul settore sanitario. Gli ostacoli: privacy e sicurezza, la sicurezza del paziente, un quadro giuridico chiaro e migliore evidenza sul rapporto costo-efficacia
 
  Storia
di Edoardo Fleischner
Cronache dal futuro (anno 2333), a cura del docente visionario Edoardo Fleischner (Comunicazione crossmediale all'Università degli Studi di Milano, progettista crossmediale) per Agendadigitale.eu
 
  IN POCHE PAROLE  
  
  Caparini (LNA): "Processo Civile Telematico, adeguare sistemi e procedure"
di Davide Caparini, Lega Nord e Autonomie
 
  Lisi (Anorc): "Tribunale di Milano: quando la giustizia digitale procede al contrario"
di Andrea Lisi, Presidente ANORC
 
  ESSENZIALI  
  
  Forsi (Mise): "A regime il Cert, ecco come funziona"
di Rita Forsi, ministero dello Sviluppo economico
Da novembre è operativo anche il sito web Certnazionale.it, ma l'avvio ufficiale è di giugno. Entriamo quindi nella fase di piena operatività per il primo Computer emergency response team dello Stato italiano. Vediamo ruolo e funzionamento di questo importante tassello all'interno del Quadro Strategico Nazionale e del Piano nazionale per la protezione cibernetica e la sicurezza informatica
 
  Banda larga, lo stato delle gare pubbliche per digital divide e fibra ottica
di Rossella Lehnus, Infratel Italia
Le gare per completare il piano nazionale banda larga sono in chiusura e interessano le ultime regioni italiane che hanno affidato a Infratel l'attuazione dell'intervento. La Calabria e la Puglia saranno le regioni che per prime saranno 100% a 30 Mbps, seguono poi Campania e Basilicata
 
  Agenda digitale italiana: lo stato dell'arte tra decreto e altre norme
di Alessandro Longo, Nello Iacono
Dopo il Dl Crescita 2.0, le misure avviate per la Pa digitale, le tre priorità fatturazione elettronica, identità digitale e anagrafe unica. Il Piano nazionale banda larga e banda ultra larga. La Strategia Italiana per la Crescita Digitale. Italia Login. Il nuovo Cad. Ecco come sta per cambiare l'Italia grazie alla spinta politica nell'innovazione (aggiornamenti in progress. Ultimo: 10 dicembre 2016)
 
  Fattura elettronica, le novità del 2015
di Paolo Catti, School of Management Politecnico di Milano e Umberto Zanini, commercialista
Si attende la circolare interpretativa sul Decreto Ministeriale del 17 giugno 2014, in tema di Conservazione Digitale, con chiarimenti sull'imposta di bollo per il periodo transitorio e l’eliminazione dell’obbligo di invio all'Agenzia delle Entrate dell’impronta dell’archivio informatico già conservato. A marzo scatterà la fattura obbligatoria anche verso le PA locali. Ma si attendono novità anche dalla Delega Fiscale, con semplificazioni importanti
 
  Ecco perché nel 2015 la PA dirà (davvero) addio alla carta
di Ernesto Belisario
Dopo tanti annunci e false partenze, quello appena iniziato sembra l’anno decisivo per l’e-government italiano. Mettiamo insieme gli elementi che si stanno affastellando nella stessa, positiva, direzione. Sono soprattutto tre
 
  Identità digitale: tutti i dubbi chiariti
di Andrea Rigoni - Intellium
Il Sistema pubblico di identità digitale, voluto dal Governo, è in fase di avvio, ma crescono dubbi su sicurezza e privacy. Uno dei co-autori della normativa Spid spiega perché invece renderà più sicuri i servizi digitali. Alcuni aspetti sono poco noti, per esempio l'uso di Spid in modalità di pseudo-anonimato
 
  EVENTI E APPUNTAMENTI  
  
  Professionisti in digitale? Un valore per le imprese Clienti!
Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca 2014 dell’Osservatorio ICT & Professionisti promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano.
 
  Diamo Credito alle Supply Chain
Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca dell'Osservatorio Supply Chain Finance della School of Management del Politecnico di Milano
 
  Execution e Collaborazione emergente: finalmente uniti!
Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca dell’Osservatorio Collaborative Business Application della School of Management del Politecnico di Milano
 
  31 Marzo 2015 Fatturazione Elettronica: ultima chiamata
Il Convegno rappresenta un momento di interazione e confronto tra PA, Istituzioni e imprese e di condivisione delle esperienze dal campo delle Pubbliche Amministrazioni che hanno già lavorato alla Fatturazione Elettronica per facilitare le imprese loro fornitori.
 
 
ICT & STRATEGY s.r.l. - via Copernico 38 - 20125 Milano - P.IVA 05710080960 - ISSN 2421-4167