n° 189 del 01 Ottobre 2016
Agenda Digitale -  Newsletter settimanale
Direttore responsabile: Alessandro Longo
  TOP STORIES  
  
  Gli italiani cominciano ad amare la banda ultra larga: lo studio
di Silvestro De Marinis, Senior Manager di EY
A che punto siamo con lo stato della domanda di banda ultra larga in Italia? Qual è il livello di soddisfazione per i nuovi servizi? e qual è la qualità percepita? La fotografia scattata a giugno 2016 dall’Osservatorio Ultra Broadband EY mostra che anche in Italia si sta progressivamente diffondendo l’utilizzo delle reti ultra broadband fisse e mobili, con un take-up dei servizi di nuova generazione che è più che raddoppiato nell’ultimo anno
 
  Cloud sicuro e supporto a Infratel: il nuovo ruolo delle in-house regionali
di Alessandro Zorer, Trentino Network
Per la prima volta da quest’anno è partita la fase attuativa della strategia nazionale (approvata nel marzo 2015), che riguarderà anche il Nord, con una centralizzazione dell’intervento pubblico e con l’utilizzo di una combinazione di fondi regionali, europei e nazionali. La conseguenza è che le in-house devono ripensare il proprio ruolo, in modo da riallinearlo al piano nazionale. Ecco come
 
  Film su internet, un mercato da 50 milioni di euro in Italia
di Andrea Lamperti, Marta Valsecchi, Osservatori Digital innovation del Politecnico di Milano
Netflix ha appena riportato risultati deludenti, ma un po’ di strada fa in Italia e potenzia il catalogo. TimVIsion avanza con l’ultra alta definizione, Sky ora si chiama NowTV e pure ha novità. In gioco anche Mediaset e altri. Ecco il quadro, a cura del Politecnico di Milano
 
  Internet delle cose, come gli operatori tlc ci salveranno la vita
di Achille De Tommaso, Aquarius Logica CH
Alcune nuove applicazioni del digitale potranno mettere a repentaglio non solo la sicurezza, ma anche la vita di chi le usa. Queste sicuramente comprendono quelle inserite nei segmenti di servizi “Internet of Things” e “Machine to Machine” il cui sviluppo è previsto con valori particolarmente elevati nei prossimi anni: 25 miliardi di oggetti connessi nel 2020. Vediamo il ruolo degli operatori telefonici
 
  Oggi lezione di Pokémon: per innovare la Scuola il gioco e gli smartphone
di Paolo Ferri – Università Milano Bicocca
Pokémon go, una App che può aiutare ad acquisire competenze digitali e di cittadinanza: una proposta paradossale ma non troppo
 
  Conservazione a norma delle PEC: le regole più importanti
di Marta Gaia Castellan, responsabile della funzione archivistica della conservazione digitale di InfoCert
Occorre verificare caso per caso la rilevanza fiscale o legale della corrispondenza ricevuta e inviata tramite PEC, oppure, per non sbagliare, attivare il servizio di conservazione direttamente all’interno della casella. Vediamo alcuni principi da seguire
 
  Ecco come gli Usa hanno ceduto il controllo su Icann
di Stefano Trumpy, Internet Society
Da oggi prende il via la fase di transizione con cui si cede il ruolo di supervisione Icann ad una organizzazione globale di stakholders. Vediamo come siamo arrivati a questo punto, per capire il nuovo scenario che sta nascendo
 
  Industry 4.0: salvare l'Italia è possibile (ma serve un passo in più)
di Alessandro Longo
Molti applausi per un piano governativo che per una volta ci mette all'avanguardia. Solo sulla carta, però, per ora. Adesso è il momento della prova sull'economia reale. E chissà se se le nostre troppo piccole e culturalmente arretrate pmi riusciranno a cogliere la zattera della salvezza. Davvero l'ultima, per una Italia che procede rapida verso il declino industriale
 
  Ecco la mappa dell'innovazione italiana che nutrirà l'Industry 4.0
di Barbara Weisz
Cluster, competence center, parchi tecnologici, iniziative degli industriali, e l'esempio della Vanguarde Initiative europea. La sfida della disseminazione culturale all'interno del piano del Governo
 
  Hillary
di Edoardo Fleischner, Comunicazione crossmediale all'Università degli Studi di Milano, progettista crossmediale
Cronache dal futuro (anno 2333), a cura del docente visionario Edoardo Fleischner per Agendadigitale.eu
 
  IN POCHE PAROLE  
  
  Mucci: "Un CAD con tanti limiti"
di Mara Mucci, deputata Gruppo Misto
 
  ESSENZIALI  
  
  Piano Nazionale Scuola Digitale anno uno: molte luci, poche ombre
di Paolo Ferri Università degli Studi Milano Bicocca
Un bilancio dell’attuazione del Piano che deve e può colmare il gap tra la scuola italiana e quella europea. Una netta sterzata innovativa con alcune ombre sulla sua attuazione. Tre, soprattutto, nell'ambito della formazione
 
  Fattura elettronica: tutto ciò che devi sapere (i vantaggi, le giuste strategie)
di Paolo A. Catti, Associate Partner P4I
Perché è fonte di benefici, come va affrontata, in che modo può portare valore, perché è corretto, utile e doveroso considerarla parte di un progetto per digitalizzare le relazioni B2b. Ecco il quadro completo, nell'analisi di uno dei massimi esperti italiani (articolo in progress, ultimo aggiornamento: 26 ottobre 2016)
 
  A che punto è Spid (Sistema pubblico dell'identità digitale) e a cosa serve
di Valeria Portale, Giovanni Miragliotta, Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano
Tutto ciò che c'è da sapere su Spid, in un articolo continuamente aggiornato a cura degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano. Come si fa a ottenere una identità digitale, stato dei servizi disponibili per utilizzarla e nodi da sciogliere.Aggiornamento: febbraio 2017
 
  Sanità Digitale: tutto quello che resta da fare in Italia
di Paolo Colli Franzone, Osservatorio Netics
Ecco lo stato dell'arte rispetto alla roadmap di digitalizzazione della Sanità italiana. A che punto siamo, quanta strada ci rimane, e soprattutto quante nuove strade si sono aperte nel frattempo. Fondamentale che l'AgID irrobustisca le sue competenze specialistiche in ambito sanitario e che gli informatici e gli amministrativisti - una buona volta - comincino a parlare una lingua comprensibile agli operatori sanitari e a coinvolgere il segmento di industria IT interamente focalizzato sull'healthcare
 
  Il Cad è in Gazzetta Ufficiale, tutte le novità che cambieranno (per sempre) la PA
di Eugenio Prosperetti, avvocato
Il decreto di riforma sembra rispondere in grande parte all’obiettivo, non facile, di portare metodi, strumenti e procedure, allo stato dell’arte delle tecnologie e della regolamentazione UE, a partire dal Regolamento eIDAS. Ma i metodi e strumenti introdotti dovranno passare difficili prove e richiederanno, come si vedrà, una enorme attività di attuazione ed interpretazione nei vari compartimenti dell’Amministrazione interessati. Vediamo che succede ora
 
  Gullo, CAD: "Ecco la via per le regole attuative"
di Elio Gullo, presidenza del Consiglio-Funzione Pubblica
Servono modalità di transizione verso i regolamenti attuativi dei servizi fiduciari e sarebbe meglio un testo unico. E valutare la realizzabilità di piattaforme nazionali per gli aspetti trasversali e legati ai diritti di cittadinanza digitale. Così- scrive uno dei padri del CAD per Agendadigitale.eu- sarà possibile esprimere tutta la potenzialità innovativa e modulare del testo
 
  Cad, urgente un piano di accompagnamento per le PA
di Nello Iacono, Stati Generali dell'Innovazione
La responsabilità dell’attuazione del CAD,non può essere ridotta, a livello governativo, alla definizione di uno scadenzario, a qualche controllo periodico, a regole e linee guida. Ecco perché
 
  Agenda digitale italiana: lo stato dell'arte tra decreto e altre norme
di Alessandro Longo, Nello Iacono
Dopo il Dl Crescita 2.0, le misure avviate per la Pa digitale, le tre priorità fatturazione elettronica, identità digitale e anagrafe unica. Il Piano nazionale banda larga e banda ultra larga. La Strategia Italiana per la Crescita Digitale. Italia Login. Il nuovo Cad. Ecco come sta per cambiare l'Italia grazie alla spinta politica nell'innovazione (aggiornamenti in progress. Ultimo: 10 dicembre 2016)
 
  EVENTI E APPUNTAMENTI  
  
  Microsoft Future Decoded
 
  (Smart) Work in progress!
Lo Smart Working sta diventando sempre più tema di interesse per le organizzazioni: gli effetti positivi che genera lo rendono di interesse per diversi profili aziendali. Per evitare che venga però trattato in modo superficiale, occorre approcciarlo in modo sistematico definendone obiettivi, iniziative e modalità di introduzione.
 
  Il Turista Digitale corre... l'Offerta rincorre
L'innovazione digitale sta trasformando rapidamente anche il settore turistico e comprendere l'impatto del digitale sul Travel in Italia diventa quanto mai necessario. Sarà questo il tema al centro del Convegno di presentazione dei Risultati dell'Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano.
 
  eCommerce B2c in Italia: esame di maturità per l'offerta
L'eCommerce B2c è chiamato alla prova di maturità, fra nuovi ingressi di operatori tradizionali sull'online, nascita di startup con modelli di business innovativi e potenziamento di iniziative già esistenti. Tutti fattori che stanno arricchendo e completando l'offerta online in Italia anche in quei settori, come il Food&Grocery, tradizionalmente poco attivi sul web. Queste evoluzioni, invocate e attese da diversi anni, da un lato hanno effetti immediati sulla crescita degli acquisti online e dall'altro lasciano presagire per il futuro un cambio di ritmo nello sviluppo dell'eCommerce.
 
  L'innovazione tecnologica e digitale per una logistica sempre più SMART
La logistica sta cambiando rapidamente. Ed è arrivato il momento di porsi nuove domande. L'occasione giusta è l'evento di presentazione della Ricerca dell'Osservatorio Contract Logistics, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, in collaborazione con Assologistica.
 
 
ICT & STRATEGY s.r.l. - via Copernico 38 - 20125 Milano - P.IVA 05710080960 - ISSN 2421-4167