n° 202 del 24 Dicembre 2016
Agenda Digitale -  Newsletter settimanale
Direttore responsabile: Alessandro Longo
  TOP STORIES  
  
  Piacentini e lo spirito “internet” che è mancato per riformare la PA
di Alessandro Longo
Il rapporto FPA e il manifesto del commissario Diego Piacentini arrivano lo stesso giorno a raccontare cosa abbiamo sbagliato e come si può cambiare approccio alla trasformazione PA. Emerge però anche una dissonanza e un rischio: le resistenze non vanno combattute dall'alto- e da soli- ma creando reti virtuose dal basso, sui territori
 
  Fatturazione elettronica, abbiamo perso la governance: l'appello
Il progetto della Fatturazione Elettronica, verso la PA o B2B, non si può ancora considerare un progetto ormai avviato, consolidato e chiaro. Il percorso si è interrotto dopo un buon inizio, in un clima di incertezza. Pubblichiamo un contributo aperto alla sottoscrizione di diversi autori che chiedono una governance capace di coniugare competenze giuridiche, tecniche e di vision
 
  Tutta l'Italia è in ritardo digitale: come agire nel 2017
di Luca Gastaldi, Nello Iacono, Paola Olivares, Osservatorio Agenda Digitale, Politecnico di Milano
Non ci sono grandi differenze tra le regioni, secondo l'analisi del Politecnico di Milano. Vediamo perché e su quali leve agire, nei diversi ambiti, per una svolta auspicabile il prossimo anno
 
  Commissione UE, ecco la strada per servizi digitali (davvero) utili ai cittadini italiani
di Andrea Servida, Head of Task Force “Legislation Team (eIDAS)”, DG CONNECT, European Commission
Migliora la disponibilità di servizi pubblici on-line, ma molto rimane ancora da fare nell'ambito del riutilizzo delle informazioni attraverso varie giurisdizioni per facilitare la vita ai cittadini. L'Italia ha bisogno di attuare la riforma della pubblica amministrazione attraverso l'adozione e l'attuazione di tutti i decreti legislativi
 
  Mantova, addio carta per le pratiche edilizie
di Stefania Galli, Comune di Mantova
Da gennaio 2017 lo Sportello Unico Telematico del Comune di Mantova vara lo switch off dell'analogico per le pratiche edilizie, che quindi andranno fatte tutte in digitale (su piattaforma Globo). L'obiettivo è una nuova vicinanza, vera e non solo formale, tra PA e cittadino
 
  Avvocati e notifica atti, che cambia con Eidas
di Giuseppe Vitrani, avvocato del foro di Torino, socio fondatore e tesoriere del Centro Studi Processo Telematico
Certamente con il nuovo regolamento europeo sussiste il diritto a notificare validamente un atto del processo mediante utilizzo di un servizio di recapito elettronico certificato diverso dalla PEC; ma allo stato attuale l’attuazione di tale diritto non è garantita e serve un altro intervento del legislatore
 
  Industry 4.0, le leve per attuare il piano: il nostro sondaggio
di Nello Iacono, Stati Generali dell'Innovazione
Abbiamo esaminato il Piano Industria 4.0 con il contributo di un gruppo di esperti: una valutazione prevalentemente positiva per un Piano che viene riconosciuto come ambizioso e che però per avere successo ha bisogno di una governance multistakeholder. E di un profondo cambiamento culturale. Ecco le sfide da superare
 
  Malware e spionaggio online, per le pmi il tempo è scaduto: ecco cosa rischiano
di Giuseppe Vaciago, avvocato Tech and Law Center
Un caso concreto di phishing subito da un'azienda italiana dà il senso dei pericoli in agguato. Destinati a crescere, se non ci si affretterà nel 2017 a adeguarsi al Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati
 
  Cybersecurity, Accenture:"Troppi lucchetti imprigionano l'innovazione"
di Paolo Dal Cin, Managing Director, Accenture Security Lead, Italia, Europa Centrale e Grecia
Molto è stato fatto in questi anni per far fronte a un crimine informatico sempre più aggressivo e organizzato. Ma per essere efficaci è necessario un vero e proprio cambio di paradigma: la sicurezza deve evolvere dal concetto di protezione e di blocco a quello di fattore abilitante per la crescita, grazie all'innovazione
 
  Trasparenza, nuovi obblighi informativi e sanzioni per i dirigenti
di Francesco Addante, consulente in Trasparenza e Anticorruzione PA
L’ANAC ha pubblicato, in consultazione pubblica, una linea guida effettivamente operativa che, sulla base della norma, chiarisce molto bene l’ambito di applicazione dei soggetti interessati e in particolare delle figure dirigenziali che, con il FOIA, ora sono sottoposti agli stessi obblighi informativi degli organi politici e soggetti analoghi
 
  Trasparenza, l'Anac "dimentica" molti obblighi informativi: come migliorare il testo
di Francesco Addante, consulente in Trasparenza e Anticorruzione PA
Molti sono gli obblighi a pubblicazione obbligatoria previsti dalle linee guida ANAC esaminate e dalle norme vigenti ma dimenticati nel nuovo Schema che sostituirà l'allegato 1 della Delibera CiVit n.50/2013. Tra refusi e correzioni, integrazioni e modifiche, suggerimenti e precisazioni, si segnala il modello rivisto assieme a 26 proposte di miglioramento e richieste di chiarimento
 
  Foia, le nuove responsabilità e sanzioni del decreto trasparenza
di Francesco Addante, consulente Trasparenza e Anticorruzione PA
Il Piano triennale di prevenzione della corruzione ora è divenuto anche della trasparenza (PTPCT). Le correzione al decreto trasparenza hanno definitivamente sancito l'unificazione e la piena integrazione del PTTI nel PTPC, disciplinando, più nel dettaglio le funzioni dei diversi soggetti chiamati a svolgere un ruolo di prevenzione della corruzione all'interno delle PA
 
  Alberghi, ripartiamo dal Wi-Fi per l'ospitalità 4.0
di Alessio Murroni, Sr. Sales Director Western Europe, Cambium Networks
Il salto di qualità richiesto al settore alberghiero per entrare a pieno titolo nei macro-processi innovativi dell'industry 4.0 coinvolge sia gli aspetti "interni", gestionali dell'azienda-albergo, sia i processi e le modalità di interazione col cliente, prima, durante e dopo la permanenza in struttura
 
  Data retention, "la sentenza della Corte di Giustizia sbaglia bersaglio"
di Andrea Monti, avvocato
Il dibattito sulla data retention è viziato da un difetto strutturale: nessuno sa se funzioni veramente per individuare i colpevoli di un reato perché mancano le statistiche in grado di correlare il numero delle richieste con i risultati delle indagini e il numero di condanne/assoluzioni fondate esclusivamente sui dati di traffico
 
  Come cambia la tv italiana, l'impatto dell'evoluzione digitale su offerta e consumi
di Stefano Zuliani*
Mercati finanziari, diffusione dello smartphone e nuove abitudini di fruizione che si consolidano. Sono questi i fattori in gioco, che stanno cambiando il rapporto tra italiani e tv
 
  Tempo di "manutenzione evolutiva" per il sistema innovazione italiano
di Paolo Anselmo, Presidente IBAN – Italian Business Angels Network
Per la prima volta nel nostro Paese, sette associazioni in ambito startup e investitori per innovazione si sono unite e hanno elaborato un manifesto condiviso. Proposte per rafforzare la politica industriale a sostegno dell’ecosistema dell’innovazione e della filiera delle startup innovative, per provare tutti a fornire un contributo, ciascuno sulla base delle proprie competenze e professionalità, facendo sistema e svolgendo la propria parte per tornare a essere un Paese innovativo e competitivo nel mondo
 
  IN POCHE PAROLE  
  
  Perego (Polimi): "Piena condivisione al manifesto di Piacentini"
di Alessandro Perego, Direttore Scientifico Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano
Ciò di cui abbiamo più bisogno è un regista forte, con il giusto supporto politico. Un regista che condivida il “canovaccio” con tutti gli attori. In questi ultimi 10-15 anni, in Italia, si è fatto molto meno di quanto non si sarebbe potuto e dovuto fare e la principale ragione è da imputare alla mancanza di una regia complessiva, che supporti con regole, linee guida, strumenti ed incentivi la digitalizzazione della nostra Pubblica Amministrazione
 
  Ecco chi sono i lavoratori "smart work" italiani: i dati IDC
di Daniela Rao, IDC
Nei prossimi anni il popolo dei mobile worker italiani è destinato a crescere con ritmi importanti, passando dagli attuali 9,9 milioni di lavoratori (pari al 44% della forza lavoro in Italia) a 18,6 milioni entro il 2020 (rappresentando tre quarti della totale forza lavoro del nostro Paese). Ecco le principali tipologie
 
  Perego: “Piano Industria 4.0, la sfida è attuarlo subito”
di Alessandro Perego, Responsabile Scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano
 
  Data retention, norme italiane a rischio di illegittimità democratica
di Fulvio Sarzana, avvocato
 
  ESSENZIALI  
  
  L'Italia digitale dopo Renzi: banda larga, industry 4.0, pubblica amministrazione
di Alessandro Longo
Che succederà: ecco gli scenari che si stanno formando in queste ore. Facciamo il quadro alla luce degli ultimi eventi e delle riflessioni che si stanno scambiando dietro le quinte i decisori tecnico-politici nelle diverse strutture istituzionali
 
  E' troppo fragile il piano "Crescita digitale": come rafforzarlo, assieme
di Nello Iacono, Stati Generali dell'Innovazione
Occorre mantenere la rotta e continuare a procedere, conservando la spinta necessaria. Il commitment. La via è l'abbandono di qualsiasi approccio "centralistico" in cui si pretende che l'azione possa essere definita e governata centralmente con l'interlocuzione "subalterna" degli altri attori. La via è, pertanto, quella dello “sforzo collettivo”
 
  Agenda digitale italiana: lo stato dell'arte tra decreto e altre norme
di Alessandro Longo, Nello Iacono
Dopo il Dl Crescita 2.0, le misure avviate per la Pa digitale, le tre priorità fatturazione elettronica, identità digitale e anagrafe unica. Il Piano nazionale banda larga e banda ultra larga. La Strategia Italiana per la Crescita Digitale. Italia Login. Il nuovo Cad. Ecco come sta per cambiare l'Italia grazie alla spinta politica nell'innovazione (aggiornamenti in progress. Ultimo: 10 dicembre 2016)
 
  A che punto è Spid (Sistema pubblico dell'identità digitale) e a cosa serve
di Valeria Portale, Giovanni Miragliotta, Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano
Tutto ciò che c'è da sapere su Spid, in un articolo continuamente aggiornato a cura degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano. Come si fa a ottenere una identità digitale, stato dei servizi disponibili per utilizzarla e nodi da sciogliere.Aggiornamento: febbraio 2017
 
  E-fattura B2B, come ottenere i benefici fiscali: si parte
di Ing. Nicola Savino, Seen Solution Esperto nazionale conservazione e fatturazione elettronica
Con il nuovo Decreto Legge e il nuovo provvedimento dell'Agenzia delle Entrate, diventa di fatto obbligatorio fatturare elettronicamente per chi vuole ottenere tutti gli importanti benefici fiscali. Ecco le scelte a disposizione del contribuente
 
  Fattura elettronica: tutto ciò che devi sapere (i vantaggi, le giuste strategie)
di Paolo A. Catti, Associate Partner P4I
Perché è fonte di benefici, come va affrontata, in che modo può portare valore, perché è corretto, utile e doveroso considerarla parte di un progetto per digitalizzare le relazioni B2b. Ecco il quadro completo, nell'analisi di uno dei massimi esperti italiani (articolo in progress, ultimo aggiornamento: 26 ottobre 2016)
 
  Futuro digitale, le quattro partite dove correggere gli errori di Renzi
di Gianni Potti, Presidente CNCT Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici
Ci sono quattro partite per il futuro digitale dell'Italia. Partite su cui Renzi stava già stava commettendo errori e che adesso chi ci governerà potrà correggere. Banda ultra larga, Industry 4.0, PA digitale, governance complessiva
 
  EVENTI E APPUNTAMENTI  
  
  Digital Rethinking nel Banking e Finance
Il mondo finanziario sta vivendo una profonda rivoluzione digitale. Le Startup Fintech hanno allargato la competizione, stimolando anche interessanti opportunità di collaborazione e innovazione. Big Data, Blockchain, Artificial Intelligence e API sono i principali trend tecnologici in atto. In questo scenario si colloca la Ricerca dell'Osservatorio Digital Finance, punto di riferimento per tutto l'ecosistema finanziario italiano sui cambiamenti disruptive legati alle innovazioni digitali
 
  Ambiti di innovazione nella logistica: esperienze a confronto
L'Osservatorio Contract Logistics, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, organizza in collaborazione con Assologistica il Convegno "Ambiti di innovazione nella logistica: esperienze a confronto"
 
  Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca dell'Osservatorio Innovazione Digitale nei Beni e Attività Culturali
L'innovazione digitale può costituire una potente opportunità per imprimere una svolta alla valorizzazione dei Beni e delle Attività Culturali in Italia.Nella pratica, però, la trasformazione digitale in questo ecosistema è spesso ancora frenata non solo dai tanti vincoli organizzativi e di bilancio, ma soprattutto da una diffusa mancanza di 'competenze digitali', riconosciuta e denunciata dagli operatori stessi, che cercano di districarsi nel complesso panorama degli strumenti tecnologici disponibili, senza avere a monte una chiara visione strategica (digitale ma non solo) di quali obiettivi l'istituzione culturale voglia raggiungere.
 
  Il nuovo Regolamento Europeo in materia di trattamento dati personali: gli elementi di maggiore rilevanza
Il nuovo Regolamento Europeo in materia di trattamento dei dati personali entrerà in vigore nel maggio 2018. Questo appuntamento è l'occasione per fare il punto e analizzare le implicazioni che il GDPR avrà sulle organizzazioni. È prevista la presenza dell'On. Antonello Soro (Presidente Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali).
 
  DALLE AZIENDE  
  
  Da TIM una nuova piattaforma per la creazione di applicazioni innovative dedicata agli sviluppatori e alle startup
 
 
ICT & STRATEGY s.r.l. - via Copernico 38 - 20125 Milano - P.IVA 05710080960 - ISSN 2421-4167