n° 210 del 01 Febbraio 2017
Agenda Digitale -  Newsletter settimanale
Direttore responsabile: Alessandro Longo
  TOP STORIES  
  
  Pa digitale, l'era della semplicità efficace: less is more
di Alessandra Talarico
Nel nostro Paese, i servizi online della PA e le norme che dovrebbero accelerare la digitalizzazione e la trasparenza dei servizi pubblici sembrano sganciati dalle vere esigenze dei cittadini e risultano ridondanti e autoreferenziali. Il problema comincia a essere affrontato in questa fase
 
  Trasformazione digitale delle PA, ecco gli ingredienti per una strategia
di Nello Iacono, Stati Generali dell'Innovazione
Ottimi i primi passi del team di Piacentini. Occorre però adesso dare forma a una organica visione della trasformazione digitale, a una strategia dove emerga il ruolo chiave delle amministrazioni locali, della società civile, e al modello di “change management” che si vuole realizzare
 
  Cogo: "Il Team Digitale rottami il superfluo se vuole innovare (non solo la PA)"
di Gianluigi Cogo, docente Social Media Università di Venezia
I comuni mortali, che tutti i giorni sbattono la testa contro i muri della burocrazia e del CAD di turno, si sono stancati di sentir parlare di innovazione della PA. Quel che veramente occorre è una diminuzione sostanziale di norme, servizi e applicazioni per riprogettare tutto in un’ottica design centrica e non PA centrica
 
  "Angeli dello SPID": la proposta Adiconsum per risolvere il problema usabilità
di Mauro Vergari, responsabile Adiconsum dei settori Trasporti, Comunicazioni e Nuove Tecnologie
Avvalersi di volontari e associazioni dei consumatori per fare in modo che SPID non continui su un percorso di diffusione a macchia di leopardo – ora i diciottenni, poi i docenti e così via – ma diventi per tutti una vera e unica porta di accesso ai servizi digitali
 
  Non è il Foia promesso, "PA disorientate da eccesso di norme e assenza di guida"
di Sarah Ungaro, vice Presidente ANORC Professioni
Produzione ipertrofica e poco attenta da parte del legislatore e norme poco chiare finiscono per generare un forte senso di incertezza e così, nonostante quanto promosso nelle campagne mediatiche di informazione trasparenza, semplificazione e digitalizzazione della PA sono quanto mai a rischio. Ecco perchè
 
  Internet delle cose, troppi dati danno troppo potere: ecco i rischi per la concorrenza
di Antonio Vetrò, Direttore della Ricerca del Centro Nexa su Internet & Società e Francesco Ruggiero, Responsabile della Comunicazione del Centro Nexa su Internet & Società
Nel mercato Iot sono presenti pochi grandi gruppi aziendali che operano dentro una moltitudine di mercati e una grossa parte della competizione avviene esclusivamente tra loro. Le piccole e medie imprese sono dunque confinate in una coda della domanda
 
  ESSENZIALI  
  
  A che punto è Spid (Sistema pubblico dell'identità digitale) e a cosa serve
di Valeria Portale, Giovanni Miragliotta, Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano
Tutto ciò che c'è da sapere su Spid, in un articolo continuamente aggiornato a cura degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano. Come si fa a ottenere una identità digitale, stato dei servizi disponibili per utilizzarla e nodi da sciogliere.Aggiornamento: febbraio 2017
 
 
ICT & STRATEGY s.r.l. - via Copernico 38 - 20125 Milano - P.IVA 05710080960 - ISSN 2421-4167