Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Il focus

Il mercato elettronico MePA, come iscriversi e come funziona

Il MePA di Consip permette alle amministrazioni l’acquisto di beni offerti da fornitori abilitati, per importi entro i 207.000 euro. Data la sua utilità per avvicinare aziende e PA e favorire la negoziazione, è fondamentale per le imprese sapere come iscriversi e utilizzarlo. Ecco come

04 Mar 2019

Nicoletta Pisanu


Il Mepa di ConsipMercato elettronico della Pubblica amministrazione è un luogo virtuale per gli acquisti in rete della PA: qui domanda della PA e offerta delle imprese si incontrano. Uno strumento digitale attraverso il quale le PA possono acquistare beni e servizi offerti da fornitori abilitati, per importi inferiori alla soglia comunitaria prevista di 207.000 euro.

La piattaforma offre vantaggi sia alle PA che alle imprese, digitalizzando i processi di procurement pubblico, riducendo i tempi di gara e anche i costi commerciali. Il MePA è gestito da Consip.

Come funziona il MePA Consip

Per la legge, gli enti e le amministrazioni pubbliche legittimati a fare acquisti attraverso il MePA sono:

  • le amministrazioni statali, tra cui anche le scuole
  • le aziende e amministrazioni dello Stato a ordinamento autonomo
  • Regioni, Province, Comuni, Comunità montane e le loro associazioni
  • le istituzioni universitarie
  • aziende e amministrazioni del Servizio sanitario nazionale
  • enti del servizio sanitario nazionale
  • amministrazioni territoriali non regionali
  • organismi di diritto pubblico
  • gli istituti autonomi case popolari
  • le Camere di commercio, industria, artigianato, agricoltura e loro associazioni
  • enti pubblici non economici nazionali, locali o regionali
  • ARAN – Agenzia per la rappresentanza negoziale delle PA
  • agenzie di cui al D.Lgs 300/1999
  • Onlus e associazioni di volontariato

Sono tre le fasi previste per lo svolgimento della procedura di vendita/acquisto sul Mercato elettronico. In primis, Consip si occupa di pubblicare i bandi del Mercato elettronico. Il secondo step prevede che i fornitori si abilitino secondo i requisiti e pubblichino le loro offerte inerenti gli appalti. La terza fase prevede che le PA emettano ordini diretti o trattino prezzi e condizioni di fornitura migliori, attraverso richieste di offerta o negoziazioni dirette. Le amministrazioni possono fare “shopping” di quel che hanno bisogno verificando i servizi disponibili tramite la Vetrina del Mercato elettronico o il Catalogo prodotti. A quel punto, se presente qualche offerta interessante per soddisfare le proprie necessità, l’amministrazione può effettuare ordini di acquisto, richiedere offerte o negoziare.

Iscrizione al MePA – Acquisti in Rete PA

Per iscriversi al MePA e partecipare alle iniziative, per prima cosa il legale rappresentante di un’azienda dovrà registrarsi al sistema di e-procurement tramite il sito acquistinretepa.it. Per l’iscrizione al Mepa, fondamentale disporre di firma digitale e Pec. Registrarsi permette di ottenere username e password per accedere al proprio account.

Per registrarsi, sono possibili due strade:

  • cliccare sul menù presente in tutte le pagine del portale Acquisti in rete pa, alla voce “Registrati”
  • cliccare sulla dicitura “Non sei ancora registrato?” che si trova sotto agli spazi del login 

Dopo questo passaggio, l’utente deve indicare il proprio ambito di appartenenza, per esempio “impresa italiana” o “UE”. Dopo aver selezionato la definizione corretta, bisogna inserire la partita IVA dell’azienda che si rappresenta.

Poi è necessario controllare che tutte le informazioni fornite al portale siano corrette. A quel punto, il sistema indica uno username, mentre l’utente dovrà scrivere la password e poi confermarla. Dopo la registrazione, si riceverà una mail: bisognerà cliccare sul link presente nel testo per confermare l’avvenuta registrazione.

Partecipare a un bando del MePA

Dalla vetrina dei bandi è possibile accedere alle negoziazioni cliccando su Partecipa all’iniziativa. A fare la procedura dev’essere il legale rappresentante dell’azienda. Ogni sei mesi bisognerà aggiornare le dichiarazioni rilasciate. Sono ammessi a richiedere l’abilitazione al MePA tutti gli operatori economici che possono partecipare alle procedure di affidamento dei contratti pubblici, come previsto dal Decreto legislativo 50/2016 e dalla normativa comunitaria in materia.

In dettaglio, gli operatori economici ammessi sono:

  • Singolo operatore economico
  • Consorzio stabile che partecipa con la propria struttura d’impresa
  • Consorzio fra società cooperative di produzione e lavoro
  • Consorzio fra imprese artigiane che partecipa con la propria struttura d’impresa
  • Rete di imprese con soggettività giuridica che opera con la propria organizzazione d’impresa
  • Rete di imprese con soggettività giuridica

Per avviare la procedura di abilitazione, bisogna innanzitutto fare il login con i propri user e password. In seguito, la procedura prevede di cliccare su “Che strumento vuoi usare” e poi “Bandi del mercato elettronico” per consultare la vetrina dei Bandi del MePA. Si può quindi leggere la documentazione e poi procedere alla partecipazione all’iniziativa.

I vantaggi del MePA per le imprese e la PA

Sia PA che imprese godono di vantaggi attraverso l’utilizzo del MePA. Le amministrazioni possono innanzitutto risparmiare tempo nei processi di acquisizione. Inoltre, il processo d’acquisto risulta essere trasparente e facilmente tacciabile. L’amministrazione ha inoltre ampio ventaglio di scelta, può confrontare prodotti e servizi offerti da fornitori che provengono da tutta l’Italia.

D’altro canto, per i Fornitori il MePA è un utile strumento di e-procurement in quanto, oltre a ottimizzare i tempi di vendita, favorisce anche la diminuzione dei costi. Lo strumento permette di valorizzare la propria azienda anche se piccola, con accesso da tutto il territorio italiano. Il MePA offre anche un confronto diretto con il proprio mercato di riferimento e permette di rinnovare i processi di vendita.

Il progetto Sportelli in rete

Sportelli in Rete è un progetto ideato per semplificare l’accesso delle aziende, soprattutto le più piccole, al Programma di razionalizzazione della spesa per la PA e alle gare pubbliche.

Il progetto è stato studiato in collaborazione con le associazioni di categoria, che ospitano sportelli di aiuto alle imprese per fare formazione e informazione, in particolare sul MePA. Tra le associazioni coinvolte, ci sono Confindustria, Unimpresa, Confagricoltura, Unioncamere e Ance.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3