n° 203 del 31 Dicembre 2016
Agenda Digitale -  Newsletter settimanale
Direttore responsabile: Alessandro Longo
  TOP STORIES  
  
  Perché #aiutiamopiacentini, per una Italia digitale
di Alessandro Longo
La nostra testata ha lanciato un canale dedicato al commento e all'indirizzo delle azioni del commissario all'Agenda digitale. Perché è nel momento dell'attuazione, non più rimandabile, bisogna fare quadrato intorno alle energie del cambiamento. Assieme
 
  I dati Eurostat 2016 certificano lo stallo dell'Italia digitale
di Nello Iacono, Stati Generali dell'Innovazione
Dai nuovi dati Eurostat 2016 sull’economia e la società digitale non si rilevano progressi significativi né nella media UE né per l’Italia. L’effetto delle nuove iniziative della Commissione non si vede ancora, le PMI sono ancora fortemente in ritardo e ci sono aree in cui il digitale non è ancora una leva di crescita. L’Italia fa timidi progressi, e le politiche e i programmi in atto non sembrano ancora sufficienti per il necessario cambio di passo
 
  Per la nuova PA, non bastano nuovi processi: bisogna cambiare le teste
di Nello Iacono, Stati Generali dell'Innovazione
Bene i 12 punti del "manifesto" di Piacentini, e soprattutto l'approccio all'innovazione, che per realizzarsi richiede un profondo cambiamento culturale e metodo di lavoro della PA. Per questo non possono mancare altri due punti:lo sviluppo delle competenze digitali e la ristrutturazione della macchina amministrativa.
 
  Potti (Confindustria): "Piacentini, basta piani: ecco dieci punti per ripartire"
di Gianni Potti, Presidente CNCT Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici
Piacentini presenterà il proprio piano a febbraio. Mentre i dati Eurostat parlano di stagnazione digitale in Italia. Ma più che di piani abbiamo bisogno di attuazione. Promessa e mai realizzata
 
  Tutti i nodi 2017 per Piacentini e l'Agenda digitale (GRAFICO)
 
  Piacentini, vedi quanto sono utili le ontologie PA
di Riccardo Grosso, metadata architect
L'idea è di partire da un nucleo di concetti esistenti per la PAC (pubblica amministrazione centrale), e riutilizzarli come esche per una pesca semantica nei metadati di qualsiasi PAL (pubblica amministrazione locale a partire dalle regioni fino ai singoli comuni)
 
  Milleproroghe 2017, la delusione fiscale-digitale è servita
di Daniele Tumietto, commercialista
Per l’ennesima volta, l’amministrazione finanziaria ha imposto obblighi e sanzioni che creano complessi processi di gestione ed elaborazione dei dati, invece di attuare una semplificazione reale per trasmettere dati interoperabili, magari basati su standard internazionali
 
  Governance di internet, lo stato dell'arte in quattro punti dopo l'ultimo IGF
di Stefano Trumpy, Presidente Internet Society Italia
I principali temi trattati a dicembre, all'undicesimo IGF sono stati l’Internet e lo sviluppo sostenibile, l’accesso e la diversità, i problemi dei giovani e di genere collegati a Internet, la protezione dei diritti in rete, la cyber security, la necessità di migliorare le relazioni tra gli stakeholder, le risorse critiche di Internet, l’apprendimento delle capacità gestionali di Internet
 
  Wind Tre, ecco come big data e internet delle cose saranno il futuro del nuovo operatore
di Sherif Rizkalla, Direttore Business Marketing Wind Tre
Con la creazione di Wind Tre, il prossimo obiettivo è quello di integrare la componente dell’Internet of Things, declinata a 360° sulle tre dimensioni di accesso, trasporto e applicazioni
 
  IN POCHE PAROLE  
  
  Marzano, Roma: “Ecco perché SPID è centrale per la strategia digitale del Comune”
di Flavia Marzano, Assessora a Roma Semplice, Roma Capitale
 
  ESSENZIALI  
  
  E-fattura B2B, come ottenere i benefici fiscali: si parte
di Ing. Nicola Savino, Seen Solution Esperto nazionale conservazione e fatturazione elettronica
Con il nuovo Decreto Legge e il nuovo provvedimento dell'Agenzia delle Entrate, diventa di fatto obbligatorio fatturare elettronicamente per chi vuole ottenere tutti gli importanti benefici fiscali. Ecco le scelte a disposizione del contribuente
 
  Fattura elettronica: tutto ciò che devi sapere (i vantaggi, le giuste strategie)
di Paolo A. Catti, Associate Partner P4I
Perché è fonte di benefici, come va affrontata, in che modo può portare valore, perché è corretto, utile e doveroso considerarla parte di un progetto per digitalizzare le relazioni B2b. Ecco il quadro completo, nell'analisi di uno dei massimi esperti italiani (articolo in progress, ultimo aggiornamento: 26 ottobre 2016)
 
  Piacentini e lo spirito “internet” che è mancato per riformare la PA
di Alessandro Longo
Il rapporto FPA e il manifesto del commissario Diego Piacentini arrivano lo stesso giorno a raccontare cosa abbiamo sbagliato e come si può cambiare approccio alla trasformazione PA. Emerge però anche una dissonanza e un rischio: le resistenze non vanno combattute dall'alto- e da soli- ma creando reti virtuose dal basso, sui territori
 
  Politecnico di Milano: "Ecco come far decollare Spid in quattro mosse"
di Alessandro Perego, Giovanni Miragliotta e Valeria Portale, Osservatorio Mobile Payment & Commerce del Politecnico di Milano
Un bilancio e un piano d'azione a cura di tre massimi esperti di Spid, per Agendadigitale.eu. Bisogna verificare che le PA implementino rapidamente i sistemi e attivino quei servizi realmente utili per il cittadino. Semplificare il processo di registrazione, e spingere gli Identity Provider a lavorare per l’adozione universale. Infine, sensibilizzare i cittadini affinché utilizzino questi sistemi, attraverso un piano di comunicazione mirato. Una volta creata un’ampia base di utenti, si potrà spostare l’attenzione sul nuovo mercato che si potrà generare
 
  Agenda digitale italiana: lo stato dell'arte tra decreto e altre norme
di Alessandro Longo, Nello Iacono
Dopo il Dl Crescita 2.0, le misure avviate per la Pa digitale, le tre priorità fatturazione elettronica, identità digitale e anagrafe unica. Il Piano nazionale banda larga e banda ultra larga. La Strategia Italiana per la Crescita Digitale. Italia Login. Il nuovo Cad. Ecco come sta per cambiare l'Italia grazie alla spinta politica nell'innovazione (aggiornamenti in progress. Ultimo: 10 dicembre 2016)
 
  L'Italia digitale dopo Renzi: banda larga, industry 4.0, pubblica amministrazione
di Alessandro Longo
Che succederà: ecco gli scenari che si stanno formando in queste ore. Facciamo il quadro alla luce degli ultimi eventi e delle riflessioni che si stanno scambiando dietro le quinte i decisori tecnico-politici nelle diverse strutture istituzionali
 
  Startup, a chi vanno i soldi? Ecco lo studio che rivela lo stato dell'arte in Italia
di Carlo Cennamo, università Bocconi di Milano
Investimenti molto concentrati su poche fortunate aziende. Scarso il ruolo di Venture Capital e Private Equity. Ci sono queste tra le scoperte di uno studio dell'università Bocconi di Milano, in anteprima per Agendadigitale.eu
 
  EVENTI E APPUNTAMENTI  
  
  Il nuovo Regolamento Europeo in materia di trattamento dati personali: gli elementi di maggiore rilevanza
Il nuovo Regolamento Europeo in materia di trattamento dei dati personali entrerà in vigore nel maggio 2018. Questo appuntamento è l'occasione per fare il punto e analizzare le implicazioni che il GDPR avrà sulle organizzazioni. È prevista la presenza dell'On. Antonello Soro (Presidente Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali).
 
  Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca dell'Osservatorio Innovazione Digitale nei Beni e Attività Culturali
L'innovazione digitale può costituire una potente opportunità per imprimere una svolta alla valorizzazione dei Beni e delle Attività Culturali in Italia.Nella pratica, però, la trasformazione digitale in questo ecosistema è spesso ancora frenata non solo dai tanti vincoli organizzativi e di bilancio, ma soprattutto da una diffusa mancanza di 'competenze digitali', riconosciuta e denunciata dagli operatori stessi, che cercano di districarsi nel complesso panorama degli strumenti tecnologici disponibili, senza avere a monte una chiara visione strategica (digitale ma non solo) di quali obiettivi l'istituzione culturale voglia raggiungere.
 
  Ambiti di innovazione nella logistica: esperienze a confronto
L'Osservatorio Contract Logistics, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, organizza in collaborazione con Assologistica il Convegno "Ambiti di innovazione nella logistica: esperienze a confronto"
 
  Digital Rethinking nel Banking e Finance
Il mondo finanziario sta vivendo una profonda rivoluzione digitale. Le Startup Fintech hanno allargato la competizione, stimolando anche interessanti opportunità di collaborazione e innovazione. Big Data, Blockchain, Artificial Intelligence e API sono i principali trend tecnologici in atto. In questo scenario si colloca la Ricerca dell'Osservatorio Digital Finance, punto di riferimento per tutto l'ecosistema finanziario italiano sui cambiamenti disruptive legati alle innovazioni digitali
 
  DALLE AZIENDE  
  
  Wikipedia, TIM e le Università italiane insieme per la cultura digitale
di Paolo Artuso, responsabile Institutional Web di TIM
 
  Da TIM una nuova piattaforma per la creazione di applicazioni innovative dedicata agli sviluppatori e alle startup
 
 
ICT & STRATEGY s.r.l. - via Copernico 38 - 20125 Milano - P.IVA 05710080960 - ISSN 2421-4167