Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore responsabile Alessandro Longo

21/04/2017, Milano

Internet of Things: oltre gli oggetti, verso i servizi

21 Mar 2017

21 marzo 2017

Nel corso del 2016 abbiamo osservato segni tangibili della crescente maturità dell’Internet of Things (IoT) in Italia: si amplia l’offerta di soluzioni e tecnologie abilitanti, cresce il mercato in diversi ambiti di applicazione. A fianco di alcuni settori che ancora stentano a “prendere il volo” (Smart City in primis), ve ne sono numerosi altri in cui i presupposti iniziano a essere quelli corretti e si traducono talvolta anche in una significativa crescita del mercato.

Siamo sempre più convinti che la chiave di volta per far crescere il mercato IoT sia lo sviluppo di servizi di valore, sia in contesti consumer (come ad esempio la Smart Home o la Smart Car), sia business (come l’Industrial IoT) o relativi alla Pubblica Amministrazione (come la Smart City). È arrivato quindi il momento di andare oltre il livello attuale di connessione degli oggetti, per spostare l’attenzione verso i servizi da essi abilitati. Per fare ciò occorre anche saper individuare le giuste strategie per valorizzare i dati raccolti dagli oggetti connessi, che nascondono un potenziale enorme e in larga parte poco esplorato.

Il Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca 2016-17 dell’Osservatorio Internet of Things sarà l’occasione per approfondire i seguenti temi:

  • il valore del mercato Internet of Things in Italia;
  • le strategie di valorizzazione dei dati e la loro trasformazione in conoscenza e opportunità di business;
  • le principali novità tecnologiche: l’evoluzione dei protocolli long-range e il ruolo delle piattaforme e della sensoristica per l’IoT;
  • il ruolo giocato dalle nuove reti nello sviluppo delle Smart City in Italia, il punto di vista dei cittadini e il valore ottenibile dalla realizzazione dei progetti in termini economici e sociali;
  • le principali evoluzioni dello scenario competitivo Smart Home in Italia e all’estero e il ruolo giocato dagli OTT (Over-The-Top);
  • i principali trend in atto in ambito Industrial IoT: quadro applicativo, evoluzione delle tecnologie e ruolo del Governo nel processo di sviluppo;
  • il ruolo giocato dalle startup IoT nel processo di innovazione.

I risultati della Ricerca saranno discussi con i principali player di questo mercato e con esponenti di rilievo del mondo delle aziende e della Ricerca Accademica.
Il Convegno si terrà Venerdì 21 Aprile 2017, dalle ore 9.15 alle ore 13.00 presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano‐Bicocca, edificio U6, Piazza dell’Ateneo Nuovo n°1, 20126, Milano.
La partecipazione al Convegno è gratuita. Per maggiori informazioni e per iscriversi clicca qui.

Tutti gli abbonati al sito Osservatori.net potranno seguire il Convegno in diretta Web.

L’edizione 2016-2017 dell’Osservatorio Internet of Things è realizzata in collaborazione con il DEIB (Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria) e l’IoT lab e con il supporto di Almaviva, Ariston Thermo, BT Italia, Dell EMC, Intel, HPE, BTicino, Doxa, EI Towers, Europ Assistance, Fortinet, GEWISS, HomeServe Italia, Huawei, IGPDecaux, Indra, Lombardia Informatica, Microsoft, Octo Telematics, Olivetti, Quantyca, Rai Way, SIA, The AvantGarde Group, Visconti Lab, Vodafone Italia; A2A Smart City, ABB, AIG Italy, AXA Italia, BNP Paribas Cardif, Clevergy, DOOH.IT, Edison, Ezviz, Fastweb, IDX, NTT DATA, Philips Lighting, Poste Italiane, SICURITALIA, SinTau, Studio Legale Santosuosso, TXT e-solutions, Vimar, Wind-Tre; Enel.

Articoli correlati