il punto

Crisis Management: una “pericolosa opportunità” di innovazione per le imprese

Nel processo di crisis management la tecnologia diventa fondamentale per gestire in modo efficace e in real time gli elementi che sono alla base della situazione di difficoltà: il fattore sorpresa, l’organizzazione, la salute e sicurezza, le informazioni. Una panoramica sulle soluzioni che possono fare la differenza

21 Mag 2020
Silvia Celani

Innovation Manager presso H.T. High Technology progetti SAP, Mobile, Business Analytics


In questo periodo la parola che sentiamo riecheggiare da un mezzo di comunicazione all’altro è ‘crisi’ in tutte le sue declinazioni: dalla crisi economica, alla crisi sociale, passando per la crisi istituzionale e arrivando alla crisi dei servizi.

Di qualunque natura sia la crisi, tuttavia, la tecnologia gioca un ruolo fondamentale nella modalità di gestione, supportando i soggetti pienamente impattati dalla situazione di difficoltà, ovvero persone e imprese, in tutti gli aspetti negativi e allo stesso tempo trasformandola  da fattore negativo a fattore di competitività e sviluppo.

Nel processo di crisis management, dunque, la tecnologia diventa fondamentale e centrale perché ci aiuta a gestire in modo efficace e in real time gli elementi che sono alla base di una situazione di crisi ovvero:

  • il fattore sorpresa,
  • l’organizzazione,
  • la salute e sicurezza,
  • le informazioni.

Fattore sorpresa: soluzioni di AI & AR per la mitigazione del rischio

Una delle caratteristiche principali della crisi è la sua ‘eccezionalità’, la sua non prevedibilità. La tecnologia e in particolare soluzioni di intelligenza artificiale possono supportare il management nella gestione del rischio e nella mitigazione di questo elemento.

Soluzioni di Intelligenza Artificiale (AI) e di Realtà Aumentata (AR) possono aiutare i decision makers aziendali su più fronti:

  • valutando i rischi confrontando le capabilities dell’azienda ovvero: dimensione, posizione geografica, fattori interni ed esterni di rischio.
  • realizzando programmi di formazione o simulando con soluzioni di realtà aumentata situazioni di crisi attraverso il coinvolgimento del management e dipendenti, misurando KPI dei tempi di reazione e di efficacia delle scelte e delle soluzioni e tenendo conto dei dati delle crisi passate e di quelli legati alla loro risoluzione o non risoluzione.
  • Facilitando la comunicazione tra il management e tenendo sotto controllo i parametri della crisi.

Organizzazione: social collaboration come collante aziendale

Nelle situazioni di crisi può accadere uno ‘scollamento organizzativo’ con perdita di controllo dell’apparato (middle management, dipendenti, ecc).

La tecnologia, e in particolare gli strumenti di ‘social collaboration’ permettono di mitigare questo rischio gestendo l’organizzazione a distanza e permettendo ai dipendenti di continuare le proprie attività in modalità di smart working ad esempio con strumenti di:

  • Gestionale documentale e condivisione che consentono ai dipendenti di lavorare anche a distanza su uno stesso documento con modalità di lavoro collaborativo e repository comune dove condividere la documentazione aziendale;
  • Videoconferenza per fare web meeting, ma anche digital event connettendo e permettendo a più persone di collegarsi in maniera virtuale;
  • Remote desktop che consente di connettersi ad altri computer fungendo da supporto a distanza;
  • Design thinking che permette attraverso piattaforme di continuare a sviluppare e co creare nuove idee o modelli di business.

Con questi strumenti si crea quindi una #scrivania digitale che dà continuità alle attività eliminando barriere spazio-temporali che la crisi impone.

Questo secondo elemento deve farci leggere la crisi nella sua accezione positiva ovvero come fattore di competitività e di sviluppo delle imprese ovvero: se si pensa alla crisi legata al Covid-19 che stiamo attualmente vivendo, un suo fattore positivo è stato proprio l’accelerazione della digital transformation e la dotazione soprattutto nelle PMI, ma anche nelle grandi aziende, di strumenti di collaborazione che hanno permesso la continuità delle operazioni ed evitato la chiusura totale delle imprese.

Salute e Sicurezza : visual recognition per salute e sicurezza

360digitalskill
Diventa un leader digitale: crea il percorso per te e il tuo team
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

Un aspetto che alcune crisi stressano è quello legato alla salute e alla sicurezza dei lavoratori. Ad esempio nella crisi del COVID-19 questi sono elementi fondamentali per la riaperture delle imprese e il superamento anche della crisi economica che stiamo vivendo.

Soluzioni di Intelligenza Artificiale basati su algoritimi di visual recognition e applicazioni mobile basate sulla rilevazioni intelligenti di dati e parametri vitali come la temperatura corporea permettono il controllo degli accessi e la rilevazione di dispositivi di sicurezza (DPI) dei lavoratori in real time garantendo la sicurezza dei lavoratori stessi e dando la possibilità alle imprese di poter continuare a produrre.

Soluzioni innovative di questo tipo sono agenti positivi di superamento della situazione di crisi e sempre in ottica di digital transformation sono promosse nel loro sviluppo e nella loro introduzione nelle imprese attraverso bandi e finanziamenti a contributo perduto promossi da diversi enti sul territorio (Camere di commercio, Comuni, Regioni, ecc..). Il bando BANDO SI4.0 2020 – Sviluppo di soluzioni innovative promosso da Union Camere con scadenza il 30 giugno ne è un esempio e una opportunità per le MPMI.

Informazioni: soluzioni di AI per la gestione delle informazioni

Un elemento centrale in una situazione di crisi è la gestione delle informazioni, dei dati e la comunicazione.

Spesso in queste situazioni non si dispone delle informazioni necessarie (spesso neanche di quelle indispensabili) o si ha la “sospensione” del giudizio degli “alleati” (partner, fornitori, soci, sponsors ecc.)

Soluzioni di Intelligenza artificiale possono supportare le imprese con le loro funzionalità di web listening monitorando keyword collegate all’azienda sui principali motori di ricerca, sui canali sociali per tenere sotto controllo lo sviluppo della crisi e la reputation della impresa stessa e ancora svolgere da digital assistant per supportare i clienti nella customer experience anche nei periodo di crisi.

Concludendo Albert Einstein affermava che “La crisi può essere una vera benedizione per ogni persona e per ogni nazione, perché è proprio la crisi a portare progresso. La creatività nasce dall’angoscia, come il giorno nasce dalla notte oscura. È nella crisi che nasce l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie”. Aggiungo io il tutto supportato dalla tecnologia, strumento e valore di fondamentale importanza nel crisis management.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4