la guida

Crm ed e-commerce, ecco come ottimizzare conversioni e vendite online



Indirizzo copiato

L’integrazione del Crm nell’e-commerce è cruciale per la competitività aziendale, migliorando la gestione delle relazioni con i clienti: ecco in che modo

Pubblicato il 21 giu 2024

Alessandra Talarico

Giornalista pubblicista, redazione agendadigitale.eu



CRM Customer Relationship Management i software per la gestione delle interazioni con i clienti

La qualità delle relazioni che un’azienda riesce a instaurare con il cliente è un fattore distintivo per la competitività, a maggior ragione nel sempre più affollato mondo dell’eCommerce. L’insieme di strategie, tecnologie e pratiche che va sotto il nome di Customer Relationship Management (Crm) permette proprio questo: di gestire e analizzare le interazioni con i clienti individuando i punti di forza e quelli critici della propria offerta.

How to choose CRM software for an e-commerce business.

Una strategia di e-commerce gestita con l’ausilio del Crm consente quindi non solo di mantenere un legame solido con la clientela esistente, ma anche di attrarre nuovi clienti attraverso un’offerta personalizzata e mirata.

L’importanza dell’integrazione del Crm nell’e-commerce

I dati, si dice sempre più spesso, sono il nuovo petrolio della società digitale e l’integrazione di un sistema Crm in un e-commerce consente di farne letteralmente tesoro, offrendo un quadro completo dei comportamenti d’acquisto e facilitando una gestione olistica dei clienti. Permette, ad esempio, di aumentare la fidelizzazione, migliorando la capacità di prevedere le esigenze future dei clienti e proponendo soluzioni su misura in tempo reale e offerte promozionali altamente personalizzate. Tra i risultati, maggiore efficienza operativa, riduzione dei costi e incremento del fatturato.

Miglioramento della customer experience con il Crm

Il cliente, online come offline, ama essere coccolato e appagato nelle sue necessità, anche quelle che ancora non sa di avere. Grazie all’analisi avanzata dei dati raccolti, il Crm innalza l’esperienza complessiva e la soddisfazione finale, permettendo di mantenerla anche nel post-vendita, quando la possibilità di creare interazioni tempestive ed efficaci trasforma i punti di contatto in opportunità concrete di engagement.

Ottimizzazione della gestione dei lead e delle opportunità con l’uso del Crm

Un altro vantaggio dell’integrazione di un sistema Crm integrato nell’e-commerce risiede nella facilità di gestione dei lead e delle opportunità di vendita. Attraverso l’automazione e la centralizzazione delle informazioni, le aziende possono tracciare l’intero ciclo di vita del cliente, dalla generazione del lead all’acquisto finale.

I team di vendita possono dare priorità ai lead in base alla probabilità di conversione e seguire automaticamente le opportunità più promettenti. Inoltre, l’analisi dei dati Crm può fornire preziose informazioni su quali strategie di acquisizione e conversione sono più efficaci, permettendo di ottimizzare continuamente il processo di vendita.

Strategie per ottimizzare le conversioni con il Crm

Vediamo ora più nel dettaglio come ottimizzare le conversioni utilizzando il Customer relationship management attraverso un insieme di strategie mirate che sfruttino al massimo le potenzialità offerte da questi sistemi. Tra le principali strategie da considerare vi sono la segmentazione del pubblico, l’automazione del marketing e l’analisi dei dati e dei Kpi.

Segmentazione del pubblico

La segmentazione del pubblico rappresenta una delle tecniche più efficaci per migliorare le conversioni. Attraverso il Crm, è possibile raccogliere e analizzare una vasta quantità di dati sui clienti, che possono essere utilizzati per suddividere l’audience in gruppi omogenei basati su criteri specifici come comportamento d’acquisto, preferenze, demografia e interazioni precedenti con l’azienda.

Questa segmentazione consente di creare campagne di marketing altamente personalizzate che rispondono alle esigenze e agli interessi specifici di ciascun gruppo, aumentando così la probabilità di conversione.

Ad esempio, inviare offerte promozionali mirate a clienti che hanno mostrato interesse per prodotti simili in passato può incrementare significativamente le vendite.

Automazione del marketing

Utilizzando strumenti di automazione, è possibile gestire e orchestrare campagne di marketing su larga scala con maggiore efficienza e precisione. Questo include l’invio automatico di email personalizzate, la gestione di campagne sui social media, la programmazione di follow-up con i clienti e molto altro.

L’automazione del marketing non solo riduce il carico di lavoro manuale per il team di marketing, ma assicura anche che i messaggi giusti raggiungano le persone giuste al momento giusto, migliorando così l’engagement e le conversioni.

Analisi dei dati e Kpi

Infine, l’analisi dei dati e dei kpi è fondamentale per valutare l’efficacia delle strategie di marketing e apportare miglioramenti continui. Il Crm consente di monitorare una vasta gamma di metriche, come il tasso di apertura delle email, il tasso di clic, il tasso di conversione, il valore medio dell’ordine e molti altri kpi rilevanti.

Analizzando questi dati, le aziende possono identificare quali campagne e tattiche funzionano meglio, comprendere i comportamenti dei clienti e prendere decisioni informate per ottimizzare ulteriormente le strategie di marketing. Ad esempio, se i dati mostrano che una particolare campagna email ha un alto tasso di apertura ma un basso tasso di conversione, potrebbe essere necessario rivedere il contenuto del messaggio o l’offerta proposta.

Implementazione di un Crm per l’e-commerce

L’implementazione di un sistema di gestione delle relazioni con i clienti per un’attività di e-commerce implica diverse fasi che devono essere attentamente pianificate e realizzate per garantire il massimo beneficio per l’azienda.

Scelta del Crm giusto

Un buon Crm per l’e-commerce deve essere in grado di gestire un elevato volume di dati, supportare la personalizzazione delle interazioni con i clienti e offrire strumenti avanzati per l’analisi e la reportistica. Inoltre, è essenziale che il Crm sia scalabile, per poter crescere insieme all’azienda, e che offra un’interfaccia utente intuitiva per facilitare l’adozione da parte del personale.

Ecco perché la selezione del sistema più adatto alle proprie esigenze richiede una valutazione approfondita delle funzionalità offerte dai diversi fornitori.

Integrazione con la piattaforma e-commerce

Una volta scelto il Crm, il passo successivo è l’integrazione con la piattaforma di e-commerce. Questa fase è cruciale per garantire che tutte le funzionalità del Crm possano essere utilizzate al massimo delle loro potenzialità. L’integrazione deve permettere un flusso continuo di dati tra la piattaforma e il Crm, consentendo una gestione centralizzata delle informazioni relative ai clienti, agli ordini e alle interazioni. È importante che questa integrazione sia realizzata in modo fluido per evitare interruzioni del servizio e minimizzare l’impatto sulle operazioni quotidiane dell’azienda.

Formazione del personale e supporto tecnico

Infine, un aspetto spesso sottovalutato ma di estrema importanza è la formazione del personale e il supporto tecnico. Per sfruttare appieno le potenzialità di un Crm, è necessario che il personale sia adeguatamente formato sull’uso del sistema.

Questo include non solo la comprensione delle funzionalità di base, ma anche l’abilità di utilizzare strumenti avanzati per l’analisi dei dati e la personalizzazione delle campagne di marketing. Inoltre, è fondamentale garantire un supporto tecnico continuo per risolvere eventuali problemi che possono sorgere e per aggiornare il sistema con nuove funzionalità e miglioramenti.

Case studies

Non sono poche le imprese che possono vantare successi tangibili grazie all’integrazione del Crm nelle loro strategie di vendita.

Amazon è un esempio di come un Crm avanzato possa fare la differenza. Utilizzando sofisticati algoritmi per analizzare i dati dei clienti, Amazon è in grado di personalizzare le raccomandazioni di prodotti, aumentando significativamente le vendite grazie a suggerimenti altamente pertinenti per ciascun cliente.

Sephora, invece, ha implementato un Crm che integra i dati online e offline dei propri clienti, offrendo così un’esperienza omnicanale. Questo ha permesso all’azienda di comprendere meglio il comportamento dei consumatori e di lanciare campagne di marketing più efficaci, aumentando la fidelizzazione dei clienti.

Nike utilizza il Crm per segmentare i clienti in base a vari parametri come età, sesso, sport praticato e altri fattori. Questo approccio consente all’azienda di creare campagne di marketing mirate e più efficaci, rivolte specificamente ai diversi segmenti del mercato. Inoltre, attraverso il Crm, Nike è in grado di monitorare e analizzare le interazioni dei clienti con il marchio. Questo monitoraggio continuo permette di migliorare l’engagement dei clienti attraverso contenuti personalizzati e offerte speciali, rendendo l’esperienza di ciascun cliente unica e rilevante.

Lezioni apprese da queste esperienze di successo

I casi appena citati insegnano innanzitutto che l’adozione di un Crm non è un’operazione da sottovalutare: richiede competenze specifiche e una pianificazione accurata. Inoltre, la personalizzazione dell’esperienza d’acquisto, resa possibile dalla raccolta e dall’analisi dei dati, può fare la differenza in termini di vendite. Infine, bisogna sempre tenere presente che il Crm è uno strumento al servizio del cliente: il suo scopo ultimo è migliorare la relazione tra l’azienda e il consumatore.

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati

Articolo 1 di 4