Contributo a fondo perduto, i lavoratori dipendenti che hanno anche partita Iva possono chiederlo - Agenda Digitale

Esperto risponde

Contributo a fondo perduto, i lavoratori dipendenti che hanno anche partita Iva possono chiederlo

Il possesso della partita IVA è il prerequisito di accesso al contributo a fondo perduto previsto dal Decreto Sostegni: anche i contribuenti che al contempo sono liberi professionisti e lavoratori dipendenti possono richiederlo

02 Apr 2021
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

DOMANDA

Vorrei sapere se un professionista con partita Iva ed iscritto alla gestione separata e anche dipendente con contratto a tempo indeterminato come docente, può fare la domanda del contributo a fondo perduto previsto dal Decreto sostegni.

Daniela Presti

RISPOSTA

L’articolo 1 del D.L. 41/2021 prevede che il contributo a fondo perduto spetti in “… favore dei soggetti titolari di partita IVA, residenti o stabiliti nel territorio dello Stato, che svolgono attività d’impresa, arte o professione, o producono reddito agrario”.

Per cui se Lei è titolare di partita IVA e in presenza delle condizioni previste dalla Legge, ha diritto al contributo, indipendentemente dalla presenza di altri eventuali redditi.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati