L’esperienza

Didattica a distanza nei piccoli comuni montani: così abbiamo vinto la sfida

Ascoltare le esigenze di famiglie con situazioni diverse, allineare gli insegnanti all’uso delle tecnologie, affrontare i problemi degli alunni con sostegno, ristabilire in modo rispettoso le relazioni interrotte. Sono molte le sfide per un IC formato da piccole scuole sparse sul territorio. Ecco come sono state affrontate

21 Apr 2020
Nadia Mainetti

insegnante di scuola primaria, Animatore Digitale, formatrice del Centro Studi Impara Digitale

piano scuola 4.0

L’istituto dove presto servizio, F. Gervasoni di Valnegra (BG), si trova in Alta Valle Brembana. Quattordici sedi dei tre ordini, infanzia – primaria – secondaria di primo grado, con utenti provenienti da 20 comuni montani. Il territorio presenta una conformazione geografica costituita da piccoli centri e da realtà formate da frazioni distanti. Le scuole sono piccole sparse su un territorio molto ampio. Nella maggior parte sono presenti Device, LIM, tablet e chi più chi meno tra i docenti ha da sempre cercato di utilizzare il digitale a supporto della didattica.

La rete per ristabilire una relazione interrotta

La situazione attuale ci ha profondamente interrogato, come credo tutti, obbligandoci ad una seria riflessione sulle normative e le richieste che da più parti ci venivano fatte. Inizialmente, quando dopo le vacanze di carnevale abbiamo avuto un primo step di chiusura della scuola abbiamo raggiunto i bambini attraverso piccoli messaggi, semplici attività da svolgere in attesa di incontrarci a breve.

WHITEPAPER
Strategie e strumenti per il Digital Marketing del 2023 - la guida step by step
Dematerializzazione
Istruzione

La situazione che si è creata successivamente ci ha “costretto” come docenti, ad ulteriori riflessioni. Innanzi tutto, ad ascoltare le famiglie per comprendere in quale modo, ma in un assoluto rispetto ed in punta di piedi, potevamo costruire una alleanza collaborativa per far entrare la scuola nelle loro case.

Ci siamo accorti che anche tra noi docenti non eravamo allineati dal punto di vista dell’utilizzo della tecnologia: qualcuno più, qualcuno meno … Detto questo abbiamo cercato di condividere e mettere a disposizione competenze e conoscenze possedute per offrire un supporto alla didattica ma anche per incontrare i bambini e le bambine delle nostre classi.

Ci siamo resi conti della grande incertezza che respirano, della necessità prima di tutto di doverli incoraggiare ad esprimere emozioni e paure. Insomma, prioritario era ristabilire una relazione interrotta di cui non è visibile il tempo del ritorno alla normalità.

L’avvio della didattica a distanza, tra errori e successi

Per le sei scuole primarie del nostro Istituto inizialmente non abbiamo potuto adottare soluzioni univoche perché non arriva la fibra, la connessione presenta ancora problemi, alcune famiglie hanno a disposizione unicamente un cellulare, altre con più figli, possiedono un unico device e possono usarlo solo in fasce orarie pomeridiane, non tutti gli alunni avevano un account creato su piattaforma protetta…

In un primo momento ci siamo avvalsi di piattaforme free che non richiedevano la registrazione con account perché l’urgenza di ricompattare il gruppo classe era fortemente sentita dagli insegnanti, ma anche, dagli stessi genitori con molteplici richieste in questo senso.

Abbiamo sperimentato diverse soluzioni, in accordo con le famiglie, cercando un equilibrio che permettesse a tutti di partecipare. Tra errori e successi siamo riusciti a raggiungere i nostri bambini e bambine, dialogare e presentare contenuti didattici. Oggi la nostra attività didattica si svolge secondo queste modalità:

  • Ogni alunno della scuola primaria è stato dotato di un account in una piattaforma protetta.
  • I bambini delle classi prima e seconda ricevono brevi videolezioni di spiegazione delle attività che vengono condivise attraverso una classe virtuale. Vengono calendarizzati appuntamenti settimanali con i docenti per rispondere a domande, scambiarsi notizie e permettere ai bambini di ritrovarsi con i compagni. Alle videoconferenze sono presenti i genitori e vengono organizzate in orari concordati con le famiglie. Riteniamo infatti importante che in questa fascia di età i bambini non vengano lasciati soli davanti ad un device.
  • Per le classi terza, quarta e quinta è stata implementata una classe virtuale nella quale le insegnanti postano contenuti disciplinari che una volta svolti vengono restituiti dagli alunni. Attraverso videoconferenze si incontrano i bambini e si approfondiscono, chiariscono i diversi contenuti disciplinari. Questi momenti sono estremamente importanti perché è “fare scuola” da casa. Le dinamiche relazionali messe in campo fanno sì che il gruppo ritrovi la propria identità.
  • In momenti dedicati, le insegnanti di sostegno incontrano i bambini più fragili per affiancarli nelle attività proposte nelle videoconferenze e aiutarli con indicazioni aggiuntive nello svolgimento del lavoro assegnato.
  • Il registro elettronico ci consente di raggiungere ogni famiglia

La classe virtuale dispone di uno spazio che viene usato come chat dai bambini; emoziona vedere i messaggi che si scambiano: cercano di sapere cosa fa il compagno di banco, come trascorre il tempo … è un “tam tam” per ritrovarsi, io lo definisco “il richiamo della foresta”.

Credo che il giorno in cui rientreranno a scuola forse saranno più consapevoli del valore e dell’importanza del compagno di classe, forse avranno imparato l’importanza dell’altro che a scuola trascorre del tempo e fa parte dello stesso mondo.

Un’alleanza tra docenti e famiglie

Nei nostri paesi della bergamasca le famiglie hanno avuto lutti o svolgono attività in strutture sanitarie; sono paesi piccoli e ci si conosce tutti. La perdita di un familiare, di un amico è la perdita di tutta la comunità. I nostri bambini sono parte di queste famiglie e come insegnanti non possiamo ignorare il loro vissuto e le domande inespresse. La rete ci ha offerto un’opportunità di entrare nelle case, incontrarli e portare la scuola da loro in una dimensione nuova ma rispettosa. La rete ha permesso ai genitori di sostenersi imparando a gestire ambienti e piattaforme non note. La rete ha dato la possibilità a noi insegnanti di ripensare il nostro lavoro strutturando attività inclusive e capaci di dare agli alunni la possibilità di essere autonomi e protagonisti.

I problemi non mancano e le criticità a cui accennavo prima ci sono e si fanno sentire, trovare un equilibrio tra ciò che si dovrebbe fare e ciò che si riesce realmente a fare implica lavoro di squadra, alleanza tra docenti e famiglie, grande rispetto per il ruolo di ciascuno e per ciò che ognuno vive in questo momento. A volte implica anche sopperire a problemi tecnici. La modalità nuova, l’e-learning cerca di garantire continuità del processo di apprendimento aiutando i bambini e le bambine a sviluppare autonomia e responsabilità ed è una sfida continua che ci costringe ad uscire dai nostri schemi tradizionali per entrare in dimensioni per molti aspetti sconosciute. Lasciamo le sicurezze date dall’esperienza, da ciò che abbiamo sempre fatto per proiettarci in una sfida nuova augurandoci che il ritorno sui banchi di scuola ci aiuti a ridare senso ed unicità alle esperienze vissute.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati