conflitti e tecnologie

La resistenza ucraina a suon di droni e crowdfunding: uno sguardo sul futuro della guerra

Nel conflitto russo-ucraino i droni hanno dato il loro contributo nella difesa di Kiev. Le forniture sono state però possibili solo grazie al crowdfunding. Ma ormai ci sono pochi dubbi: la battaglia tecnologica rappresenta il futuro della guerra

14 Apr 2022
Marco Santarelli

Chairman of the Research Committee IC2 Lab - Intelligence and Complexity Adjunct Professor Security by Design Expert in Network Analysis and Intelligence Chair Critical Infrastructures Conference

Droni terrorismo

Sono stati degli operatori di droni a fermare un convoglio russo che si stava dirigendo all’occupazione della capitale ucraina. Appena dopo una settimana dallo scoppio del conflitto, la Russia stava pianificando un importante attacco contro Kiev da nord, ma l’offensiva è fallita grazie all’azione di 30 forze speciali ucraine e operatori di droni su quad, che in una serie di imboscate notturne, hanno fermato un convoglio di veicoli corazzati e camion di rifornimento.

Tecnologie e inganno in ambito militare: l’arte della guerra del XXI secolo

La controffensiva sostenuta dal crowdfunding

È stata l’unità di ricognizione aerea chiamata Aerorozvidka a fornire propri operatori di droni. Quest’unità ha otto anni di vita e ha iniziato a operare come gruppo di volontari specialisti IT e hobbisti, che progettavano da sé le proprie macchine e ora sembra sia una forza essenziale per la resistenza ucraina. Nell’organizzazione di questa azione di difesa, se missili anticarro e antiaerei sono arrivati da finanziatori occidentali, componenti come modem avanzati e termocamere sono arrivati nelle mani di Aerorovidka solo attraverso un crowdfunding, raccolta fondi pubblica, e contatti personali, per ovviare ai controlli sulle esportazioni che vietano l’invio in Ucraina di queste strumentazioni.

WHITEPAPER
Come l'AI può rendere più performante ed efficace una strategia di Marketing?
CRM
Intelligenza Artificiale

Il comandante dell’unità, il tenente colonnello Yaroslav Honchar, nel resoconto dell’imboscata vicino alla città di Ivankiv, che ha contribuito a fermare la vasta e pesante offensiva russa, ha dichiarato che i combattenti ucraini su quad sono stati in grado di avvicinarsi alla colonna russa che avanzava di notte, attraversando la foresta su entrambi i lati della strada che porta a sud verso Kiev dalla direzione di Chernobyl. I soldati ucraini erano equipaggiati con occhiali per la visione notturna, fucili da cecchino, mine detonate a distanza, droni dotati di termocamere e altri in grado di lanciare piccole bombe da 1,5 kg. Il risultato è stato la distruzione dei due o tre veicoli alla testa del convoglio russo e di molti altri veicoli nelle altre due notti successive. Nonostante i russi abbiano poi diviso la colonna di attacco in unità più piccole per avanzare più speditamente verso Kiev, la difesa ucraina è riuscita ad attaccare il deposito di rifornimenti e a paralizzarli. Il primo echelon della forza russa era bloccato senza calore, senza olio, senza bombe e senza gas e tutto questo è accaduto grazie al lavoro di 30 persone.

A quanto pare, è merito dell’unità Aerorozvidka anche la sconfitta di un attacco aereo russo all’aeroporto di Hostomel, appena a nord-ovest di Kiev, nel primo giorno di guerra, in cui protagonisti sono stati di nuovo i droni, che hanno permesso di localizzare, prendere di mira e bombardare circa 200 paracadutisti russi nascosti a un’estremità del campo di volo.

Le affermazioni di Honchar non possono essere facilmente verificate in tutti i dettagli, ma la difesa americana ha comunque confermato che l’arresto della colonna corazzata intorno a Ivankik è opera degli controattacchi ucraini descritti.

Com’è nata la difesa aerea ucraina

Tanti sono i filmati di combattimento aereo che sono stati diffusi e che mostrano l’importanza dei droni nella resistenza ucraina alla Russia.

L’unità aerea è stata avviata da giovani ucraini con formazione universitaria che avevano fatto parte della rivolta di Maidan del 2014 e si sono offerti di utilizzare le loro competenze tecniche nella resistenza contro la prima invasione russa in Crimea e nella regione del Donbas.

Volodymyr Kochetkov-Sukach, fondatore dell’unità, era un banchiere d’investimento ucciso in azione nel 2015 nel Donbas. Questo può accadere perché i russi possono agganciare la firma elettronica del drone e colpire rapidamente con i mortai; quindi, le squadre di Aerorozvidka devono lanciare e correre.

Honchar, comandante dell’unità, è un ex soldato diventato consulente di marketing IT, tornato nell’esercito dopo la prima invasione russa. Taras, che ha chiesto di non usare il suo cognome, era un consulente di gestione, specializzato nella raccolta di fondi per l’unità e si è unito a tempo pieno come combattente solo lo scorso febbraio.

Inizialmente i droni utilizzati sono stati quelli commerciali di sorveglianza, ma subito dopo i primi giorni di conflitto, si è passati alla progettazione diretta di droni sia di sorveglianza che di grandi macchine da 1,5 metri a otto rotori in grado di lanciare bombe e granate anticarro con propulsione a razzo. Inoltre, l’unità, grazie ai tanti ingegneri e professionisti al suo interno, ha anche progettato il sistema Delta, un sistema di sensori lungo le linee del fronte che permetteva di vedere i movimenti del nemico in tempo reale in una mappa digitale. Al momento, grazie ad Elon Musk, stanno utilizzando il sistema satellitare Starlink, che fornisce dati in diretta alle unità di artiglieria ucraine, per poter azzerare gli obiettivi russi.

Nel 2019 l’unità è stata sciolta, ma di nuovo riformata non appena la difesa ucraina ha avvertito, lo scorso ottobre, la minaccia russa sul territorio nazionale.

La difficoltà nelle forniture

Come già anticipato, non è stato semplice per l’unità aerea Aerorozvidka armarsi adeguatamente per la resistenza contro l’invasione russa, così come sostituire in tempo utile la strumentazione persa, a causa di una fornitura limitata di droni e componenti. Per il ministero della difesa si tratta ancora di equipaggiamento estraneo, essendo adottato da poco tempo dalle forze armate e questo aspetto ha rallentato gli appalti. A ciò si è aggiunta la difficoltà di ottenere alcuni modem avanzati e termocamere americani e canadesi in quanto soggetti a controlli sulle esportazioni.

Per tutti questi motivi, l’unità ha dovuto ricorrere a un crowdfunding e contatti personali tramite siti web per ottenere sostegno economico.

Marina Borozna, ex-studentessa di economia all’università con Taras, ha dichiarato in merito: “So che ci sono persone che vogliono aiutarli a combattere, persone che vogliono fare un po’ più dell’aiuto umanitario. Se si vuole affrontare la causa principale di questa sofferenza umana, bisogna sconfiggere l’invasione russa. Aerorozvidka fa un’enorme differenza e hanno bisogno del nostro sostegno”. Per questo motivo sta studiando una strategia per acquistare ciò di cui l’unità ha bisogno e trovare il modo per far passare le forniture attraverso il confine. Con la Borozna, anche Klaus Hentrich, biologo molecolare a Cambridge, che ha affermato: “Io stesso ero in un’unità di ricognizione di artiglieria, quindi mi sono subito reso conto dell’impatto smisurato che ha Aerorozvidka. Danno effettivamente occhi alla loro artiglieria. Dove possiamo fare la differenza è radunare il sostegno internazionale, che si tratti di contributi finanziari, aiuto per ottenere componenti tecnici più difficili da trovare o donazioni di comuni droni civili”.

Il futuro della guerra

Sul modo di combattere e resistere di Aerorozvidka, il comandante Honchar ha paragonato le sue forze a un alveare di api, che se lavorano come un’unica forza, unita e compatta, può sconfiggere una grande forza. L’unità aerea Aerorozvidka sta anche cercando di superare il jamming russo, parte della guerra elettronica condotta in Ucraina in parallelo alle bombe, alle granate e ai missili. Al momento, Aerorozvidka aspetta che i russi spengano le loro attrezzature di disturbo per lanciare i loro droni e poi invia le sue macchine allo stesso tempo. L’unità concentra poi la sua potenza di fuoco sui veicoli di guerra elettronica. Secondo Honchar, la battaglia tecnologica rappresenta il futuro della guerra.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4