Ristori a fondo perduto, cosa sono e come ottenerli dall'Agenzia dell'Entrate | Agenda Digitale

la guida al decreto

Ristori a fondo perduto, cosa sono e come ottenerli dall’Agenzia dell’Entrate

Partono i bonifici dall’Agenzia delle Entrate, per i ristori (contributi) a fondo perduto per le attività colpite dalle misure restrittive come bar, palestre, cinema, ristoranti. Ci sono però alcuni requisiti da rispettare. Ecco il dettaglio

13 Nov 2020
Barbara Maria Barreca

Dottore commercialista

Luca Benotto

Dottore Commercialista


A meno di due settimane dall’entrata in vigore del Decreto Ristori, il 9 novembre 2020 viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 279 il Decreto Legge n. 149 (cosiddetto Ristori bis) che, tra l’altro, all’articolo 1 riprende il tema dei Contributi a fondo perduto ampliando la platea degli aventi diritto e, in alcuni casi, ampliando la misura del contributo.

L’articolo 1 del D.L. 137 del 28 ottobre 2020, decreto Ristori, pubblicato in pari data sulla G.U. n. 269, conteneva nuove norme per l’ottenimento di contributi a fondo perduto. È adesso possibile vedere a chi spettano e come ottenere i ristori a fondo perduto dall’Agenzia delle Entrate, oggi integrate dall’articolo 1 del Decreto Ristori bis.

 

Cosa sono i ristori (contributi) a fondo perduto dell’Agenzia delle Entrate

I ristori, istituiti dall’omonimo decreto, sono stati stabiliti dal Governo a favore degli operatori economici penalizzati dalle nuove misure restrittive introdotte con il DPCM del 3 novembre, come bar, palestre, ristoranti, cinema e altri (vedere in fondo tutti i codici Ateco interessati). 

Scarica qui il decreto ristori bis dalla Gazzetta Ufficiale

Requisiti per ottenere il contributo a fondo perduto: a chi spetta

Per avere il contributo o ristori a fondo perduto bisogna rispettare alcuni requisiti, oltre a essere operatori economici delle categorie penalizzati dalle misure restrittive.

  • Avere una posizione IVA attiva alla data del 25 ottobre 2020 (quindi diversamente dal precedente contributo a fondo perduto, si applica non solo titolari di reddito di impresa ma anche di lavoro autonomo);
  • Esercitare in prevalenza una delle attività dei codici ATECO richiamati nell’allegato 1 al DL 137/2020, riportato in coda al presente contributo;
  • Riduzione del fatturato: il valore del fatturato e dei corrispettivi di aprile 2020 deve essere inferiore ai due terzi di quello riferibile al corrispondente mese del 2019. Per il calcolo dell’ammontare del fatturato di entrambi i periodi si fa riferimento alla data di effettuazione dell’operazione di cessione di beni o prestazione di servizi.

A chi spetta indipendentemente dal rispetto del requisito n. 3): agli operatori economici che rispettano i requisiti 1-2 sopra citati e che abbiano aperto la partita IVA a partire dal primo gennaio 2019.

Il comma 10, prevedendo l’applicabilità della disposizione di cui all’articolo 25, comma 7, DL 34/2020, conferma la non concorrenza del contributo a fondo perduto alla formazione della base imponibile ai fini delle imposte sui redditi.

Il comma 13 abroga l’articolo 25-bis del DL 34/2020 convertito con modificazioni dalla Legge n. 77 del 17/07/2020 – “Contributi per i settori ricreativo e dell’intrattenimento”.

A chi non spetta il ristoro a fondo perduto

Alcuni operatori economici restano esclusi dai ristori a fondo perduto. In particolare si tratta:

  • degli operatori economici che hanno attivato la partita IVA a partire dal 25 ottobre 2020 (articolo 1, comma 1)
  • degli operatori economici la cui partita IVA non sia più attiva al 25 ottobre 2020 (articolo 1, comma 1)
  • degli operatori economici la cui partita IVA non sia attiva alla data di presentazione dell’istanza (articolo 1, comma 6).

 

Ammontare del contributo per operatori economici che rispettano i tre requisiti sopra citati

L’erogazione del contributo a fondo perduto verrà effettuata applicando alla riduzione del fatturato come sopra definita, quote percentuali che vanno dal 400% al 100%.

360digitalskill
Diventa un leader digitale: crea il percorso per te e il tuo team
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

Dette quote sono analiticamente definite nell’allegato 1 al DL n. 149 del 09/11/2020 e sono state differenziate a seconda delle attività esercitate.

Per gli operatori economici individuati dai seguenti codici ATECO:

561030 – GELATERIE E PASTICCERIE

561041 – GELATERIE E PASTICCERIE AMBULANTI

563000 – BAR E ALTRI ESERCIZI SIMILI SENZA CUCINA

551000 – ALBERGHI

con domicilio fiscale o sede operativa nelle aree del territorio nazionale, caratterizzate da uno scenario di elevata o massina gravità e da un livello di rischio alto, individuate con le ordinanze del Ministero della Salute adottate ai sensi degli articoli 2 e 3 del DPCM 3/11/2020 e dell’art. 30 del DL 149/2020, il ristoro a fondo perduto è aumentato di un ulteriore 50% rispetto alla quota indicata nell’Allegato 1 riportato in fondo a questa pagina.

Ammontare dei ristori per operatori economici che rispettano i 2 requisiti sopra citati e hanno aperto la partita IVA a partire dal primo gennaio 2019

L’erogazione del contributo a fondo perduto verrà effettuata applicando le percentuali di cui all’Allegato 1 agli importi minimi di 1.000 euro per le persone fisiche e 2.000 per i soggetti diversi dalle persone fisiche, quote percentuali che vanno dal 400% al 100%.

Dette quote sono analiticamente definite nell’allegato 1 al DL in commento e sono state differenziate a seconda delle attività esercitate.

Limite massimo del contributo

Per ogni operatore economico il contributo a fondo perduto non può superare il limite massimo di 150 mila euro.

Come ottenere il contributo a fondo perduto dall’Agenzia delle Entrate

Il contributo a fondo perduto verrà erogato con modalità differenti a seconda che i nuovi beneficiari abbiano, o meno, già presentato l’istanza per l’ottenimento del contributo a fondo perduto di cui all’articolo 25 del DL 34/2020.

  • Accreditamento diretto sul conto corrente bancario o postale con bonifico dell’Agenzia delle Entrate per coloro che abbiano già ricevuto il precedente contributo a fondo perduto (e non l’abbiano restituito). In questo caso l’ammontare del contributo è determinato applicando le quote percentuali di cui all’allegato 1 al contributo già erogato.
  • Presentazione di apposita istanza on l’esistente procedura web e modello approvati con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 10 giugno 2020. In questo caso l’ammontare del contributo viene calcolato applicando le quote percentuali di cui all’allegato 1 sulla base dei dati tramessi. Per la presentazione delle istanze occorre attendere il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate che definisce termini e modalità per la loro trasmissione

Si applicano, in quanto compatibili le disposizioni di cui all’articolo 25, commi da 8 a 14, del DL 34/2020 che si riferivano alle procedure per la trasmissione delle istanze, alle modalità di erogazione, ai soggetti titolati alla presentazione delle istanze, alle forme di controllo, all’applicazione dell’articolo 316-ter del codice penale nei casi di percezione del contributo in tutto o in parte non spettante.

Novità: estensione del contributo a fondo perduto agli operatori economici con ricavi o compensi superiori ai 5 milioni di euro

A differenza di quanto previsto dal DL 34/2020 che ammetteva al contributo a fondo perduto solo operatori economici con ricavi o compensi fino a 5 milioni di euro, il decreto in commento apre anche ai soggetti di maggiori dimensioni, previa presentazione di apposita istanza. In questo specifico caso l’ammontare del contributo viene determinato secondo la quota percentuale indicata nel comma 5, lettera c) dell’articolo 25 DL 34/2020 e cioè il 10% (che nel precedente decreto era quella applicata ai soggetti con ricavi o compensi superiori a 1 milione di euro fino a 5 milioni di euro).

Ristori a fondo perduto per l’anno 2021

Anche per l’anno 2021 viene prevista la corresponsione di ristori a fondo perduto nel limite di spesa di 280 milioni di euro per i seguenti soggetti interessati dalle nuove misure restrittive del DPCM del 03/11/2020:

  • Operatori con sede operativa nei centri commerciali
  • Operatori delle produzioni industriali del comparto alimentare e delle bevande

Il contributo verrà erogato dall’Agenzia delle Entrate, previa presentazione di un’istanza secondo le modalità sopra descritte che verranno rese note tramite provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate.

Per i predetti operatori che svolgano in via prevalente una delle attività previste dall’allegato 1 al DL 149/2020, il contributo per l’anno 2021 è determinato entro il 30% del contributo a fondo perduto di cui all’art. 1 del decreto ristori, determinato secondo quanto descritto nei paragrafi precedenti

Per i predetti operatori che svolgano in via prevalente attività non previste dall’allegato 1 al DL 149/2020 il contributo spetta se:

  • E’ rispettato il requisito della riduzione del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 (che devono essere inferiori ai due terzi di quelli del mese di aprile 2019)
  • Indipendentemente dalla riduzione del fatturato per i soggetti che abbiano attivato la partita IVA a partire dal 1^ gennaio 2019

In questo caso il contributo è determinato entro il 30% del valore calcolato sulla base dei dati presenti nell’istanza trasmessa per la richiesta del contributo a fondo perduto istituito dall’articolo 25 DL 34/2020 (Decreto Rilancio).

Tutte le attività interessate dai ristori fondo perduto (bar, ristoranti, palestre, cinema…): elenco e contributo in percentuale

Allegato 1 – riclassificato in ordine di % riconosciuta

CODICE ATECO

 %
932910 Discoteche, sale da ballo night club e simili400,00 %
493901  Gestioni di funicolari, ski-lift e seggiovie, se non facenti parte dei sistemi di transito urbano o sub-urbano200,00 %
561011 Ristorazione con somministrazione200,00 %
561012 Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole200,00 %
561042 Ristorazione ambulante200,00 %
561050Ristorazione su treni e navi200,00 %
562100 Catering per eventi, banqueting200,00 %
591300 Attività di distribuzione cinematografica, di video e di programmi televisivi200,00 %
591400 Attività di proiezione cinematografica200,00 %
749094 Agenzie ed agenti o procuratori per lo spettacolo e lo sport200,00 %
773994  Noleggio di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli: impianti luce ed audio senza operatore, palchi, stand ed addobbi luminosi 200,00 %
799011Servizi di biglietteria per eventi teatrali, sportivi ed altri eventi ricreativi e d’intrattenimento200,00 %
799019 Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio nca200,00 %
799020 Attività delle guide e degli accompagnatori turistici200,00 %
823000  Organizzazione di convegni e fiere200,00 %
855100Corsi sportivi e ricreativi200,00%
855209  Altra formazione culturale200,00 %
900101 Attività nel campo della recitazione200,00 %
900109 Altre rappresentazioni artistiche200,00 %
900201 Noleggio con operatore di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli200,00 %
900209 Altre attività di supporto alle rappresentazioni artistiche200,00 %
900309 Altre creazioni artistiche e letterarie200,00 %
900400 Gestione di teatri, sale da concerto e altre strutture artistiche200,00 %
910100Attività di biblioteche ed archivi200,00%
910200Attività di musei200,00%
910300Gestione di luoghi e monumenti storici e attrazioni simili200,00%
910400Attività degli orti botanici, dei giardini zoologici e delle riserve naturali200,00%
920009 Altre attività connesse con le lotterie e le scommesse (comprese le sale bingo)200,00 %
931110 Gestione di stadi200,00 %
931120 Gestione di piscine200,00 %
931130 Gestione di impianti sportivi polivalenti200,00 %
931190 Gestione di altri impianti sportivi nca200,00 %
931200 Attività di club sportivi200,00 %
931300 Gestione di palestre200,00 %
931910 Enti e organizzazioni sportive, promozione di eventi sportivi200,00 %
931992Attività delle guide alpine200,00%
931999 Altre attività sportive nca200,00 %
932100 Parchi di divertimento e parchi tematici200,00 %
932930 Sale da giochi e biliardi200,00 %
932990 Altre attività di intrattenimento e di divertimento nca200,00 %
949920 Attività di organizzazioni che perseguono fini culturali, ricreativi e la coltivazione di hobby200,00 %
949990 Attività di altre associazioni associative nca200,00 %
960410 Servizi di centri per il benessere fisico (esclusi gli stabilimenti termali)200,00 %
960420 Stabilimenti termali200,00 %
960905Organizzazione di feste e cerimonie200,00 %
551000Alberghi150,00 %
552010 Villaggi turistici150,00 %
552020 Ostelli della gioventù150,00 %
552030 Rifugi di montagna150,00 %
552040 Colonie marine e montane150,00 %
552051 Affittacamere per brevi soggiorni, case e appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence150,00 %
552052 Attività di alloggio connesse alle aziende agricole150,00 %
553000 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte150,00 %
559020 Alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo alberghiero150,00 %
561030 Gelaterie e pasticcerie150,00 %
561041 Gelaterie e pasticcerie ambulanti150,00 %
563000 Bar e altri esercizi simili senza cucina150,00 %
205102Fabbricazione di articoli esplosivi100,00%
477835Commercio al dettaglio di bomboniere100,00%
493210Trasporto con taxi100,00 %
493220Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente100,00 %
493909Altre attività di trasporti terrestri di passeggeri NCA100,00%
503000 Trasporto di passeggeri per vie d’acqua interne (inclusi i trasporti lagunari)100,00%
522130Gestione di stazioni per autobus100,00%
552190Altre attività connesse ai trasporti terrestri NCA100,00%
742011Attività di fotoreporter100,00%
742019 Altre attività di riprese fotografiche100,00%
743000Traduzione e interpretariato100,00%
855201Corsi di danza100,00%
920002Gestione di apparecchi che consentono vincite in denaro funzionanti a moneta o a gettone100,00%
960110Attività delle lavanderie industriali100,00%
561020Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto50%
619020Posto telefonico pubblico e Internet Point50%

WHITEPAPER
Una guida pratica alla modernizzazione del sistema EDI
Cloud
Dematerializzazione

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4