Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore responsabile Alessandro Longo

satira digitale

Il burocrate italiano che ha fatto piangere Wannacry

di Nicola Casagli, Professor of Engineering Geology

16 Mag 2017

16 maggio 2017

La (fanta) ricostruzione dell’attacco hacker globale Wannacry. Lo sapevate che prima si chiamava Wannasmile? Ma ahilui ha incontrato la nostra PA…

Grazie ai nostri potenti mezzi siamo in grado di rivelarvi la vera storia dietro al super mega attacco, super mega globale WannaCry.

In realtà, all’inizio, il ransomware si chiamava WannaSmile e che il primo assalto è stato all’Ufficio Acquisiti di un Dipartimento di un’Università Italiana.

La mattina un funzionario ha acceso il PC e ha visto lo schermo tutto nero, con il seguente annuncio:

WannaSmile: Your computer is under ransomware attack

Funzionario: Non parlo inglese, qui è l’Ufficio Acquisti del Dipartimento, se vuole le passo le Relazioni Internazionali …

WannaSmile: Ok. I will switch to Italian. Il tuo computer è sotto attacco ransomware!

Funzionario: Ma che vuol dire ransomware?

WannaSmile: E’ una specie di virus …

Funzionario: Basta con la solita storia dei vaccini, tanto io credo solo a Facebook e che sono tutte speculazioni delle case farmaceutiche, ha visto la puntata di Report?

WannaSmile: Io sono un virus informatico, attacco i computer sfruttando una vulnerabilità di Windows

Funzionario:  Ma noi qui siamo obbligati a usare OpenOffice, che con Windows è notoriamente incompatibile, passiamo giornate per fare le conversioni dei documenti e a volte è più pratico riscriverli da capo…

WannaSmile: Si vede che in fatto di vulnerabilità era compatibile, ho preso possesso del computer…

Funzionario: Ma veramente qui c’è il cartellino dell’inventario che dice che è proprietà del nostro Dipartimento. Per disinventariarlo serve una lettera protocollata a firma del Direttore di Dipartimento e controfirmata dal Responsabile Amministrativo, ma prima deve essere approvato in Commissione…

WannaSmile: Tutti i file del tuo computer sono stati criptati e sono inutilizzabili!

Funzionario: Non ci credo. Guarda che ho appena aperto il documento su cui stavo lavorando: la nuova circolare applicativa per il correttivo della revisione del codice appalti ex D.Lgs. 56/2017 che apporta 450 modifiche al previgente D.Lgs. 50/2016, che a sua volta modificava e correggeva il D.Lgs. 163/2006. Sa com’è… dobbiamo disciplinare il periodo di transizione… fra una transizione e l’altra…

WannaSmile: Tutti i tuoi file sono criptati con algoritmo RSA a 4096 bit, inespugnabile anche dalla NSA americana

Funzionario: Forse sarà per questo che oggi il codice appalti riesco a capirlo!

WannaSmile: Per riottenere l’uso dei tuoi file devi pagare un riscatto di 300 bitcoin.

Funzionario: Bitche?

WannaSmile: il bitcoin è la moneta elettronica del web, è autoregolata e fuori dal controllo delle banche centrali…

Funzionario: Ma io qui sulla tabella dei tassi di cambio non la trovo. Forse è il BTN Ngultrum del Bhutan?

WannaSmile: No, il bitcoin è una moneta solo elettronica e non è compresa nelle tabelle delle valute internazionali.

Funzionario: Allora mi deve mandare una PEC con il tasso di cambio!

WannaSmile: PEC? Cos’è la PEC?

Funzionario: La Posta Elettronica Certificata, noi in Italia siamo obbligati a comunicare solo con quella… sa com’è… è il nuovo che avanza…

WannaSmile: Ma, io non l’ho mai sentita nominare, eppure me ne intendo di informatica, qualcosa del genere l’usavano in Tanzania ma poi l’hanno soppressa perché complicava troppo le cose…

Funzionario: Senza PEC non se ne fa di nulla, tenga pure bloccato il PC.

WannaSmile: Va bene, va bene, mi dia 300 euro e gli sblocco il PC.

Funzionario: Devo chiedere l’autorizzazione al Responsabile Amministrativo, aspetti…

Dopo un mese…

 

Funzionario: Buongiorno virus, è ancora lì?

WannaSmile: Alla buon ora!

Funzionario: Ho ottenuto l’autorizzazione dal Direttore Generale, abbiamo dovuto aspettare le delibere della Commissione Affari Generali, del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione, ovviamente dopo quella del Consiglio di Dipartimento, e poi c’erano i tempi tecnici per emanare il decreto per la nomina del RUP e la determina a contrarre…

WannaSmile: Cos’è il RUP? E’ come la PEC?

Funzionario: E’ il Responsabile Unico del Procedimento! Certo che lei sarà anche bravo con l’informatica, ma è proprio ignorante in fatto di procedimento amministrativo…

WannaSmile: Ho capito! il RUP deve essere roba simile alla CPU…

Funzionario: Allora, per andare avanti mi servono il DURC e il CIG. Poi il conto corrente dedicato, per la tracciabilità dei flussi finanziari antimafia. Però sarebbe meglio registrarsi sul MEPA e fare tutto lì…

WannaSmile: Mi scusi, ma anche lei è stato criptato con algoritmo RSA a 4096 bit?

Funzionario: Mi deve fare anche un’autodichiarazione in cui attesta di essere l’unico fornitore del servizio…

WannaSmile: Quale servizio?

Funzionario: E poi alla fine mi deve emettere fattura elettronica sul portale FatturaPA e prendere un codice IPA.

WannaSmile:…

Funzionario: E alla fine si ricordi lo split payment dell’IVA, mi raccomando.

WannaSmile: Sigh, sigh, sigh

Funzionario: Che fa piange?

WannaSmile: Le ho sbloccato il computer, può leggere i suoi file in chiaro. Mi arrendo!

Funzionario: Ehi, ma così il correttivo del codice appalti modificato ritorna ad essere incomprensibile!

WannaSmile: Addio! Da oggi mi chiamerò WannaCry e vado ad attaccare il Servizio Sanitario Nazionale britannico.

 

  • Dario

    Siete appena diventati il mio giornale online preferito. EPIC WIN

  • elena

    Applausi!

  • Federico

    Ricostruzione verosimile, anche nei Dipartimenti dell’Università che si occupano di Informatica..
    Complimenti all’autore che si cela sotto le pseudonimo. Potrebbe anche essere docente di Antropologia Informatica (italiana)!

Articoli correlati