Paganini: "Log4j è il covid della cybersecurity" - Agenda Digitale

Il commento

Paganini: “Log4j è il covid della cybersecurity”

Abbiamo due ordini di problemi, riuscire a porre rimedio alla falle di Log4j e condurre un analisi del perimetro delle nostre organizzazioni. Non sarà facile e ci possono essere conseguenze a cascata, imprevedibili

18 Dic 2021

A questo punto possiamo tranquillamente parlare di falle, non solo una, nella popolare libreria Log4J.

Esattamente una settimana addietro la divulgazione di un exploit per la suddetta falla ha fatto tremare il mondo e questo perchè la libreria è oggi utilizzata da una numero abnorme di soluzioni che quotidianamente utilizziamo.

I problemi con Log4j

Abbiamo quindi due ordini di problemi, riuscire a porre rimedio alla falle e condurre un analisi del perimetro delle nostre organizzazioni per comprendere quali sistemi utilizzano versioni vulnerabili della libreria.

WHITEPAPER
Che 2022 sarebbe senza protezione? Sviluppa ora una strategia di SICUREZZA integrata
Sicurezza
Cybersecurity

Entrambi i problemi sono di non semplice risoluzione, tanto è vero che proprio la patch rilasciata per risolvere la falla Log4J si è scoperta incapace di risolvere completamente il problema dando vita ad una nuova vulnerabilità immediatamente sfruttata da attaccanti in attacchi in tutto il mondo.

Ad aggravare la situazione è la presenza di una terza falla nella medesima libreria scoperta proprio nelle ultime ore.

Per quanto concerne la capacità di analizzare i sistemi delle aziende ed organizzazioni di tutto il mondo, la questione è davvero complessa. Molte organizzazioni non hanno ancora applicato le necessarie contromisure con il risultato che milioni di sistemi in tutto il mondo sono potenzialmente ancora vulnerabili.
I principali vendor invece sono intenti ad analizzare le centinaia di prodotti a catalogo e l’operazione potrebbe richeidere tempo, e nel mentre questi sistemi sono vulnerabili ad attacchi che già osserviamo e che sono mossi da gruppi criminali ed attori nation state.
Occorre fare in fretta, il fattore tempo è determinante.

Come una pandemia

Volendo fare un parallelismo con l’attuale pandemia, un malware che sfrutta una falla Log4J è come un virus SARS-COVID2 pronto a diffondersi se trova sistemi non “vaccinati.”
Occhio tuttavia alle mutazioni. La scoperte di nuove falle, la posibilità di correlare l’exploit ad altri (tecnicamente definito come chaining di vulnerabilità) potrebbe creare le condizioni per una nuova cyber pandemia dai risvolti imprevedibili.
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4