Esperto risponde

Domicilio digitale speciale, come funziona

Il domicilio digitale speciale deve essere un canale telematico certificato: vediamo le indicazioni normative

09 Feb 2022
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

DOMANDA

Buongiorno, le chiedo un’informazione relativa al domicilio digitale speciale (articolo 3, comma 4quinquies del Dlgs n. 82/2005). Che cosa si intende per domicilio digitale speciale? Posso eleggere domicilio digitale speciale un indirizzo di posta elettronica ordinaria?

sophie@katamail.com

RISPOSTA

Le Linee Guida AGID definiscono il domicilio digitale come “… l’indirizzo elettronico eletto presso un servizio di posta elettronica certificata (di seguito PEC) o un servizio elettronico di recapito certificato qualificato, come definito dal Regolamento eIDAS, valido ai fini delle comunicazioni elettroniche aventi valore legale ai sensi dell’articolo 1, comma 1, lettera n-ter del CAD”. Il domicilio digitale speciale è un particolare domicilio digitale, di cui deve pertanto averne tutte le caratteristiche. Il presupposto base per la esistenza del domicilio digitale è la esistenza di un canale telematico certificato avente valore legale, e la posta ordinaria non ha queste caratteristiche.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3