Esperto risponde

Fattura elettronica e “reso”, come fare se cambia la ragione sociale del cliente

Vediamo come regolarizzare in modo corretto dal punto di vista fiscale un reso nell’ipotesi di modificazione soggettiva del cessionario originario

15 Gen 2020
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

fattura elettronica

DOMANDA

Un nostro cliente ha effettuato un reso nel mese di gennaio in relazione ad una fattura elettronica del 2019, ma ha cambiato ragione sociale partita Iva. Adesso dovrei emettere la nota credito ma non posso proprio perché la vecchia partita Iva non esiste più e la nuova partita Iva è collegata ad una nuova ragione sociale. Come potrei risolvere questo problema??

Severino Florio

RISPOSTA

Se il suo cliente ha cambiato ragione sociale, e a meno che non trattasi di una modifica soggettiva che ha comportato la successione in tutti i contratti (per esempio, un conferimento di ditta individuale in società,  una trasformazione di società di persone in società di capitali, etc.) il bene che le viene restituito non è legato ad alcun contratto col precedente cessionario.

EVENTO - 4 NOVEMBRE 16:00
Dopo il Coronavirus, quale prossima normalità per il SSN?
Dematerializzazione
Sanità

Non potendosi quindi parlare più di “reso”, una soluzione possibile potrebbe essere rappresentata da un vendita del bene dal nuovo soggetto a Voi, con emissione di regolare fattura.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3