Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

La scheda

Reddito di cittadinanza, tutti i servizi online e app per la gestione

Reddito di cittadinanza online: i servizi messi a disposizione dalla pubblica amministrazione (e anche una soluzione privata) per richiedere il sussidio, controllare lo stato d’avanzamento della propria domanda e anche calcolare ipoteticamente quanto spetta al richiedente

24 Mag 2019

Nicoletta Pisanu

Giornalista


Ci sono strumenti digitali, servizi e app, per gestire il Reddito di cittadinanza. Tante le possibilità telematiche legate a questo sussidio che si conferma a pochi mesi dalla sua introduzione una misura digitale, dato l’apparato di servizi informatici a esso legati.

Le funzioni associate a questi strumenti telematici sono la richiesta del contributo, la raccolta di informazioni e il calcolo dello stanziamento. Un tema che interessa numerosi cittadini italiani, anche se risulta che le modalità di richiesta più utilizzate siano quelle degli uffici tradizionali.

I dati del Reddito di cittadinanza

Infatti, secondo i dati dell’Inps, al 30 aprile sono 1.016.977 le domande di Reddito di cittadinanza che sono state presentate. Il maggior numero di richieste è arrivato dalla Campania 172.175, segue la Sicilia con 161.383 domande, mentre Lazio, Puglia e Lombardia contano rispettivamente 93.048, 90.008 e 90.296. richieste. Fanalini di coda della lista invece Valle D’Aosta con 1.333 richieste, il Trentino con 3.695 domande e il Molise (6.388 richieste)

Visti i dati per capire la dimensione del campione coinvolto, dall’analisi dei canali attraverso cui richiedere la misura risulta che i CAF siano i più utilizzati, con un totale di 748.742 richieste, seguiti dalle Poste (209.605) e dai patronati (35.593). Vediamo quali sono gli aspetti digitali del Reddito di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza, fare domanda

Si può fare domanda per il Reddito di cittadinanza sia online tramite il portale dedicato al sussidio creato a marzo dal Ministero dell’economia e delle finanze (disponibile a questo link), ma anche di persona recandosi a un CAF o a un ufficio postale.

Fare domanda è piuttosto semplice in ognuno dei tre casi, l’importante per quanto riguarda la modalità telematica è ricordarsi che è assolutamente necessario disporre dello SPID. Altrimenti, non sarà possibile accedere all’iter digitale per inoltrare la domanda e quindi le uniche possibilità usufruibili saranno quelle offline.

Reddito di cittadinanza consultazione domande

Sul sito di Inps è possibile usufruire di un servizio online dedicato alla consultazione delle domande di Reddito di cittadinanza. Tramite questa sezione del sito Inps è possibile consultare tutte le domande presentate presso gli sportelli di Poste Italiane, i CAF e anche ovviamente in modalità telematica attraverso il sito del Reddito di Cittadinanza.

Per accedere al servizio, è necessario disporre del Pin Inps, dello SPID o della CNS – Carta nazionale dei servizi con il codice fiscale. Una volta entrati, si potranno consultare le proprie domande e il loro avanzamento.

App mobile

Non si tratta di un servizio della pubblica amministrazione, ma Apple Developer Academy ha messo a punto un’app gratuita per iPhone e iPad per verificare se si ha diritto al sussidio e nel caso calcolare il Reddito di cittadinanza che spetta al richiedente in base ai suoi dati.

Per farlo, è necessario inserire i dati richiesti come l’Isee e la propria situazione familiare.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4