Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

CIE: che sta facendo Bologna per migliorare il servizio

17 Ott 2018

A seguito delle dichiarazioni del ministro della PA Giulia Bongiorno, secondo cui non è possibile attendere anche cinque mesi per fare una carta d’identità elettronica, abbiamo deciso di fare una ricognizione sugli effettivi tempi di attesa per prenotare online la CIE dal sito messo a disposizione dal Ministero dell’Interno o dai siti dei comuni stessi. Ne è venuta fuori una fotografia molto variegata, con tempi di attesa che variano anche molto da città a città. Abbiamo quindi interpellato le diverse amministrazioni chiedendo di illustrare, tra le altre cose, eventuali iniziative volte a migliorare il servizio.

Di seguito le risposte che abbiamo ricevuto da Bologna, dove i tempi di attesa si attestano a quota 24.

Carte d’identità elettronica, le attese nelle principali città per averla

Quante sono le postazioni CIE?

Abbiamo 24 postazioni, alle quali se ne aggiungeranno presto altre 7 per un totale di 31.

Quante CIE vengono emesse al giorno?

Emettiamo circa 200 CIE al giorno (calcolati sui giorni lavorativi). Dal 19 marzo, quando la CIE è diventata obbligatoria, al 10 ottobre 2018 ne sono state emesse 31.324.

Qual è il sistema di accesso allo sportello?

Agenda online per accesso ai servizi degli sportelli URP tramite appuntamento e accesso libero. Il sistema è misto, se non ci sono prenotati e la postazione è libera, gli sportelli evadono la richiesta senza prenotazione.

Quali sono le misure organizzative che pensate di mettere in campo per accelerare i tempi di attesa?

Misure in corso di realizzazione: incremento di 7  nuove postazioni per il rilascio delle CIE e attivazione di una agenda di prenotazione appuntamenti dedicata solo alle CIE diversamente da come avviene adesso, in modo da aumentare le disponibilità.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3