la strategia

Cloudify NoiPA, così evolverà il progetto del MEF con i fondi europei

Cloudify NoiPA, messo a punto dalla DSII e sostenuto da varie Pubbliche Amministrazioni, mira a far diventare NoiPA il sistema unico per la gestione del personale della Pubblica Amministrazione allargando il numero e la tipologia delle Amministrazioni servite. Ecco come e con quali fondi europei

17 Apr 2018
Adriano D’Andrea

funzionario presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze

europa_210564454

La Direzione dei Sistemi Informativi e dell’Innovazione (DSII) del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) gestisce e sviluppa le infrastrutture informatiche del Dicastero nonché rende disponibile il sistema di gestione del personale a tutte le Pubbliche Amministrazioni italiane. Quest’ultimo servizio, denominato NoiPA, serve attualmente circa 2 milioni di dipendenti pubblici – appartenenti a tutte le Amministrazioni statali, ma anche a molte altre tipologie di PPAA quali regioni, autorità, aziende sanitarie, comuni, enti parco, ecc. – e gestisce circa € 51 mld di pagamenti ogni anno: attualmente in Europa, non esiste una analoga struttura che gestisce servizi stipendiali per un così elevato numero di utenti. E’ per questa ragione che l’AgID ha attribuito al servizio NoiPA il ruolo di infrastruttura immateriale nazionale.

Appare chiaro, quindi, il ruolo strategico che l’innovazione e lo sviluppo di un tale servizio può giocare nel raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea così come declinata dalla Presidenza del Consiglio per l’Italia: dall’interoperabilità e la sicurezza dei sistemi e dei servizi, all’utilizzo e alla diffusione dei processi amministrativi e dei servizi digitali, dalla ricerca e sviluppo in campo ICT alla diffusione e l’utilizzo degli open data, ecc.

D’altra parte, se è di tutta evidenza l’elevato fabbisogno di risorse economiche per effettuare gli investimenti necessari per estendere i servizi forniti e per aumentare il numero di utenti e PPAA servite, i rigidi vincoli al bilancio dello stato sono altrettanto noti.

Il MEF – attraverso la propria Direzione – ha tuttavia raccolto la duplice sfida di innovare i propri servizi secondo le direttrici indicate dall’Agenda Digitale evitando di pesare sui delicati equilibri del bilancio dello Stato.

La strategia per ottimizzare i fondi europei

L’opportunità per vincere la sfida nasce proprio dal nuovo approccio per l’utilizzo delle risorse stanziate per la Politica di Coesione nell’ambito del Quadro Finanziario Pluriennale 2014-2020: concentrazione delle risorse dei Fondi Strutturali e di Investimento Europei (Fondi SIE) su un limitato numero di obiettivi tematici undici tra cui i primi quattro prioritari – per conseguire entro il 2020 risultati concreti in fatto di occupazione, innovazione, istruzione, inclusione sociale e clima/energia. Concorrono al conseguimento dei medesimi risultati anche le risorse degli altri fondi dell’Unione – H2020, LIFE, ecc.

WHITEPAPER
Coinvolgi i tuoi dipendenti con una formazione che guardi alle loro esigenze, ecco come!
Risorse Umane/Organizzazione
Competenze Digitali

Il medesimo approccio ha contraddistinto anche la declinazione per il nostro Paese dell’utilizzo delle risorse del Fondi SIE, realizzata attraverso la definizione di un’unica cornice di riferimento per tutte le risorse, comunitarie e nazionali, stanziate per il raggiungimento di precisi e puntuali risultati in ognuno degli undici Obiettivi Tematici fissati a livello europeo: l’Accordo di Partenariato 2014-2020. A valle dell’Accordo sono stati definiti i Programmi Operativi che individuano, per tematica e per territorio, obiettivi e risultati da conseguire.

Come evolverà NoiPA con i fondi europei

È proprio uno di quest’ultimi Programmi – il Programma Operativo Complementare “Governance e Capacità Istituzionale” 2014-2020 di cui è titolare l’Agenzia per la Coesione Territoriale – che si è rivelato lo strumento di finanziamento più idoneo per l’ambizioso progetto di aggiornamento e sviluppo del servizio NoiPA. La strategia di intervento del POC Governance è orientata secondo due direttrici: la modernizzazione e digitalizzazione della PA (obiettivo tematico 2) e il rafforzamento della governance delle politiche e dell’attuazione dei programmi di investimento pubblico (obiettivo tematico 11).

ll progetto pluriennale Cloudify NoiPA, messo a punto dalla DSII e sostenuto da varie Pubbliche Amministrazioni, mira, infatti, a far diventare NoiPA il sistema unico per la gestione del personale della Pubblica Amministrazione allargando il numero e la tipologia delle Amministrazioni servite, implementando la quantità e la tipologia dei servizi messi a diposizione (comprendendo tutti i processi amministrativi di gestione del personale: servizi integrati stipendiali, rilevazione presenze, servizi giuridici, servizi HR evoluti, ecc.), innovando il modello di erogazione e favorendo un percorso di trasformazione digitale ricorrendo all’utilizzo dei nuovi paradigmi del cloud e dei big data.

In particolare, il progetto intende raggiungere i seguenti obiettivi:

  • rendere operativo attraverso la più grande piattaforma pubblica italiana di servizi in cloud, quello che già attualmente è il più grande shared service di servizi di gestione del personale europeo, superando l’attuale frammentazione degli analoghi servizi attualmente utilizzati e centralizzando le infrastrutture informatiche finora utilizzate per erogarli;
  • accompagnare il processo di trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione italiana agendo su uno dei processi centrali di governo della macchina amministrativa;
  • mettere a disposizione dei decisori politici, della governance amministrativa e dei cittadini e delle imprese informazioni certe, tempestive e strutturate concernenti i dipendenti pubblici.

Talune delle Amministrazioni Pubbliche che aderiranno ai servizi di Cloudify NoiPA potranno avere l’ulteriore possibilità di utilizzare sia gli strumenti dei Fondi SIE che dei Programmi Complementari previsti a sostengo dell’obiettivo tematico 11 “Rafforzare la capacità istituzionale delle autorità pubbliche e delle parti interessate e un’amministrazione pubblica efficiente” per finanziare investimenti nel miglioramento delle competenze dei dipendenti pubblici che gestiranno e/o utilizzeranno il sistema, e più in generale nel cosiddetto change management, corollario di tali innovazioni.

Così facendo si produrrà un potente effetto leva nella trasmissione dei benefici previsti.

Altri fondi europei per il digitale

Ma se il Programma complementare al PON Governance costituisce l’ossatura su cui è stato possibile avviare il progetto Cloudify NoiPA, altri strumenti finanziari europei possono contribuire a raggiungere gli obiettivi del progetto e in via mediata quelli dell’Agenda Digitale,

Il riferimento, nello specifico, è ad Horizon 2020, lo strumento di finanziamento della ricerca scientifica e dell’innovazione della Commissione Europea e, in particolare, al progetto che ha visto coinvolta la DSII del MEF in qualità di capofila.

Si tratta del progetto denominato SUNFISH, che ha coinvolto 11 partner di varia natura (Pubbliche Amministrazioni, Università ed Enti di ricerca, imprese) di 6 differenti paesi, e che ha messo a punto una soluzione per federare clouds pubblici e privati per consentire lo scambio di dati e servizi in modo sicuro e controllato, sulla base di un modello di governance democratico grazie all’utilizzo della tecnologia blockchain.

Tale soluzione, ideata, messa a punto e sperimentata grazie alla lavoro dei partner del progetto, avrà evidenti ricadute nello sviluppo del servizio NoiPA – la possibilità di integrazione dei cloud di differenti Amministrazioni pubbliche, assicurando la sicurezza dell’informazione, una maggiore efficienza nell’utilizzo delle infrastrutture IT grazie all’utilizzo dei cloud, ecc. – ma anche per i cittadini, che potranno beneficiare dalla possibilità di scambiare dati in modo sicuro tra cloud privati.

È possibile già anticipare che l’esperienza SUNFISH e il supporto garantito dal programma Horizon 2020 alla sfida raccolta dal MEF non intende essere un episodio, ma il resto della storia potrà essere oggetto di un futuro intervento su queste pagine se avrete trovato interessante questo intervento.

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4