La guida

Bonus acqua potabile, cos’è e come funziona: domande dal primo febbbraio 2022

Dal primo al 28 febbraio 2022 è possibile richiedere un credito d’imposta al 50 per cento per interventi che puntano a ridurre l’uso della plastica e a migliorare la qualità dell’acqua erogata dagli acquedotti: è il bonus acqua potabile

18 Gen 2022
Nicoletta Pisanu

Redazione AgendaDigitale.eu

bonus acqua potabile

Una misura che punta a obiettivi sostenibili, come la riduzione del consumo di plastica: il bonus acqua potabile è disponibile per spese effettuate fino al 31 dicembre 2022 per l’acquisto e l’installazione di sistemi in grado di migliorare la qualità dell’acqua fornita dagli acquedotti, rendendola così fruibile dalle persone. Dal primo al 28 febbraio 2022 è possibile chiedere all’Agenzia delle entrate il bonus per gli interventi effettuati nel 2021. Nello specifico, la misura consiste in un credito di imposta del 50 per cento: vediamo tutti i dettagli, dagli interventi necessari per ottenerlo a come fare la richiesta.

Bonus acqua potabile, che cos’è e a cosa serve

Il bonus acqua potabile, introdotto con la legge di bilancio 2021, cioè la legge numero 178 del 2020, consiste in un credito di imposta del 50 per cento dei costi sostenuti per l’acquisto e l’installazione di:

WHITEPAPER
Rinnovabili in Italia (e nel mondo): come il digitale può supportare il loro utilizzo?
Utility/Energy
Energie Rinnovabili
  • soluzioni per il filtraggio dell’acqua
  • sistemi di mineralizzazione
  • strumenti di raffreddamento
  • strumenti per aggiungere anidride carbonica E290 a uso alimentare
  • sistemi per migliorare la qualità dell’acqua erogata da acquedotto, al fine del consumo da parte delle persone.

Tali dettagli sono riportati nei commi dal 1087 al 1089 dell’articolo 1 della citata legge. Il bonus è fruibile per spese dal primo gennaio 2021 sino al 31 dicembre 2022.

Tutti i bonus casa 2022: quali sono, cosa cambia, come funzionano

Provvedimento Agenzia delle Entrate bonus acqua potabile

Proprio riguardo al fattore temporale, l’Agenzia delle entrate con il provvedimento numero 153000 del 16 giugno 2021 , in cui si definiscono i criteri per fruire della misura, ha spiegato che per ottenere il credito di imposta è importante considerare:

  • Il criterio di cassa, cioè la data del pagamento nel caso di persone fisiche, chi esercita professioni o arti, enti non commerciali, imprese individuali e società di persone con regime semplificato. Da sottolineare che per chi è in regime semplificato e ha optato per la disciplina indicata nel comma 5, articolo 18 del DPR 600 del 1973, il momento dell’effettuazione del pagamento è assimilabile a quello della data in cui si registra il documento contabile;
  • Il criterio di competenza nel caso di enti commerciali, non commerciali ma in regime ordinario e per le società.

Gli obiettivi

La normativa ricorda che l’obiettivo della misura è di razionalizzare l’utilizzo dell’acqua, oltre a quello della riduzione di contenitori, come le bottiglie, di plastica per acqua destinata a essere bevuta dalle persone. Il bonus è fruibile dal primo gennaio 2021 sino al 31 dicembre 2022.

Bonus acqua potabile Enea

Al comma 1089 della legge si sottolinea che proprio per monitorare e verificare l’effettivo impatto sulla riduzione dell’utilizzo della plastica per l’acqua potabile, tutte le informazioni riguardanti gli interventi vanno inviate in via telematica ad Enea, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, che dopo aver analizzato le informazioni ottenute si adopererà per inviare un report sugli impatti degli interventi agli enti di riferimento, cioè il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, al MISE – Ministero dello sviluppo economico e al MEF – Ministero dell’economia e delle finanze.

A chi spetta il bonus acqua potabile

Come riportato nella legge, la misura è destinata a:

  • Persone fisiche
  • Soggetti che esercitano attività di impresa, professioni o arti
  • Enti religiosi riconosciuti civilmente
  • Realtà del Terzo settore
  • In generale enti non commerciali

A quanto ammonta

Le spese sostenute sono compensabili fino a un tetto di:

  • 1.000 euro per ogni unità immobiliare per le persone fisiche
  • 5.000 euro per ogni unità commerciale o, come riporta la legge, istituzionale.

La dotazione è di 5 milioni di euro complessivi per gli anni 2021 e 2022.

Trattandosi di un credito di imposta, l’agevolazione si può usare in compensazione per F24 oppure, per le persone fisiche che non esercitano lavoro autonomo o attività di impresa, nelle dichiarazioni dei redditi sin dall’anno in cui si è effettuata la spesa e nei seguenti fino al raggiungimento della cifra.

Bonus acqua potabile, come pagare e quali documenti servono

L’Agenzia delle entrate spiega che per documentare gli acquisti e i conseguenti costi è necessario disporre di una fattura elettronica o, in alternativa, un documento commerciale che contempli anche il codice fiscale della persona che vuole ottenere il credito di imposta.

Il pagamento va effettuato obbligatoriamente con versamento bancario o postale nel caso di soggetti privati o comunque non in regime ordinario.

Quando e come fare domanda per il bonus acqua potabile

Il totale dei costi che rientrano nei criteri per ottenere l’agevolazione va segnalato all’Agenzia delle entrate nel periodo compreso tra il primo e il 28 febbraio dell’anno seguente a quello in cui si è sostenuta la spesa.

Per fare domanda è necessario compilare l’apposito modello messo a disposizione dall’amministrazione fiscale e poi trasmetterlo tramite il servizio online nella propria area personale sul sito dell’Agenzia delle entrate.

bonus acqua potabile modulo

Compilando il modello sarà necessario indicare tutti i propri dati personali, oltre a quelli dell’eventuale intermediario. Poi, nel quadro A sarà indispensabile inserire l’elenco di tutte le spese sostenute che sono agevolabili in quanto rientrano tra gli interventi previsti per migliorare la sostenibilità idrica.

Nello specifico bisognerà indicare il totale della spesa e i costi sostenuti, oltre ai dati catastali dell’immobile in cui si interviene.

bonus acqua potabile modulo

Segue poi un Quadro B la cui compilazione è necessaria ai fini delle verifiche antimafia solo nel caso in cui il credito di imposta superi la cifra di 150.000 euro (ricordiamo infatti che i tetti di 1.000 e 5.000 euro si riferiscono a singola unità immobiliare). L’Agenzia delle entrate spiega in una guida alla compilazione che questa parte non va compilata se il beneficiario:

  • Esercita attività agricola non organizzata in impresa
  • Esercita attività professionale non organizzata in impresa
  • Esercita attività artigiana come impresa individuale
  • Esercita in forma individuale lavoro autonomo, anche di natura intellettuale.

Per tutti gli altri casi, in questo spazio in particolare viene chiesto di sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva di atto notorio e di fornire i dati dei soggetti coinvolti negli interventi, sottoposti a verifica antimafia.

bonus acqua potabile modulo

Scarica qui il modello per bonus acqua potabile – PDF

Bonus acqua potabile, bonus acqua e bonus idrico: le differenze

Considerando i diversi bonus relativi al settore idrico, è utile fare una distinzione per evitare confusione. Il bonus acqua potabile come abbiamo visto è una misura che consiste in un credito di imposta del 50 per cento per interventi in unità immobiliari volti a migliorare la qualità dell’acqua potabile e la riduzione dell’uso della plastica per questo ambito.

Il bonus idrico era invece un’iniziativa prevista dalla Legge di bilancio 2021 e fruibile per spese sostenute fino a dicembre 2021 che puntava a incentivare interventi di efficientamento idrico come l’installazione di sanitari in ceramica dotati di strumenti a scarico ridotto, oltre a rubinetti e soffioni e docce dotati sempre di strumenti a ridotto flusso d’acqua. L’obiettivo era quello di evitare sprechi. La governance della misura era affidata al Ministero per la Transizione ecologica.

Ancora differente l’omonimo bonus idrico chiamato anche bonus acqua: in questo caso riguarda le utenze domestiche dell’acqua ed è una misura di ambito sociale, che rientra insieme al bonus luce e gas nelle soluzioni per aiutare le famiglie che si trovino in difficoltà a causa di motivi di serio disagio, come per esempio una patologia grave e invalidante di un membro del nucleo. Consiste in uno sconto in bolletta.

EVENTO DIGITALE
Efficienza energetica: le soluzioni offerte dal digitale per ridurre i consumi. Scopri come fare!
Blockchain
Istruzione
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 2