CASI OPENDATA NEL MONDO

La Strategia OpenData del Governo messicano

L’utilizzo dei dati pubblici viene considerato il principale strumento diretto a migliorare la trasparenza delle istituzioni ed incrementare lo sviluppo dei servizi pubblici

15 Lug 2015
Angelo Alù

PhD, Consigliere Internet Society Italia, saggista e divulgatore digitale

viva-mexico-cabrones-150714180411

Il portale OpenData del Governo messicano definisce la strategia ufficiale per l’utilizzo dei dati pubblici, costituenti il patrimonio informativo generale dello Stato, messi a disposizione di tutti i cittadini, con modalità accessibili, in formatici tecnici aperti al fine di consentire un effettivo uso per qualsiasi scopo legale indicato dalla Policy del sito.

In particolare, nel mese di luglio 2014, il governo messicano ha lanciato il sito, con l’obiettivo di garantire la costante attuazione della Strategia OpenData mediante la pubblicazione dei dataset disponibili, nel rispetto di quanto previsto dal Decreto de Datos Abiertos.

La piattaforma contiene tutti i cataloghi di dati in possesso del Messico, in modo da favorire la creazione di strumenti e applicazioni che consentano il miglioramento degli standard di qualità dei servizi erogati alla collettività ed un contestuale incremento della trasparenza nel processo decisionale delle istituzioni, in modo da favorire la partecipazione attiva e consapevole dei cittadini alla vita pubblica degli organi politici, nel rispetto della filosofia che caratterizza la Strategia OpenData adottata dal Governo Messicano.

Lo scopo del Portale è quello di fornire una piattaforma generale di accesso a tutti i dati pubblici disponibili, per promuoverne il concreto utilizzo funzionale allo sviluppo di nuovi servizi, in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia di trasparenza e di accesso alle informazioni pubbliche.

Gli utenti sono obbligati ad utilizzare i dati aperti nel rispetto delle Condizioni previste che consentono la libera distribuzione, diffusione e pubblicazione dei dataset disponibili, anche per finalità commerciali, purché sia citata la fonte dei dati, precludendosi in ogni caso qualsiasi scopo illecito e/o vietato dalla legge o dalla Policy del sito.

Il processo di implementazione dei dati previsto dalla Strategia OpenData è caratterizzato da 4 fasi necessarie a garantire la conformità dei dataset al decreto che stabilisce le regole vigenti in materia, in attuazione della disciplina prevista dal Programa para un Gobierno Cercano y Moderno (PGCM) 2013-2018, in conformità alla Norma Técnica para el acceso y publicación de Datos Abiertos de la Información Estadística y Geográfica de Interés Nacional, e della Ley General de Transparencia y Acceso a la Información Pública.

L’obiettivo perseguito è quello di realizzare un costante miglioramento della Strategia OpenData, sulla base delle attività predisposte dall’Unidad de Gobierno Digital, in collaborazione con la Coordinación de Estrategia Digital Nacional, preposta al compito di garantire l’effettivo rispetto delle disposizioni previste dal Decreto OpenData.

Il processo di standardizzazione rende i dati pubblici disponibili in formati aperti ed accessibili, facilitandone l’utilizzo e la ridistribuzione, per migliorare la qualità e l’utilità dei dataset forniti alla collettività degli utenti.

Peraltro, il 21 febbraio 2015 è entrato in vigore il Decreto que Establece la Regulación en Materia de Datos Abiertos (recante un nuovo regolamento in materia di OpenData), che stabilisce le priorità da rispettare nel processo di standardizzazione e pubblicazione dei dataset disponibili all’interno del sito datos.gob.mx, allo scopo di garantire un’effettiva implementazione dei dati in formati aperti, gratuiti ed accessibili.

Proprio nella prospettiva di migliorare la corretta gestione dei dati pubblici, è stata realizzata l’iniziativa Red México Abierto, mediante la configurazione di una piattaforma tecnologica innovativa che condivide e promuove le best practice realizzate in materia di OpenData, nell’ambito del Programa de Política Económica de México (PROPEM), sviluppando un vero e proprio kit da utilizzare nel processo di standardizzazione dei dataset.

Nell’ambito dei progetti realizzati grazie allo sfruttamento delle risorse offerte dai cataloghi di dati, meritano di essere segnalate interessanti applicazioni predisposte per la concreta attuazione di politiche sanitarie e sociali, considerate in Messico il principale veicolo di riduzione della povertà e di redistribuzione della ricchezza su basi solidaristiche.

In particolare, l’applicazione Avisos de ciclones tropicales en tu celular y redes sociales realizza una primaria finalità sociale di prevenzione, fornendo ai cittadini indispensabili informazioni in tempo reale riguardanti la possibile formazione di cicloni tropicali, soprattutto nelle aree del paese maggiormente esposte al rischio di essere colpite da questi fenomeni naturali. Il progetto è stato predisposto nell’ambito della Estrategia Digital Nacional (EDN) con il supporto del Servicio Meteorológico Nacional (SMN) de la CONAGUA, e di Google, in modo da inoltrare avvisi in tempo reale alle persone che si trovano in regioni vulnerabili.

Particolarmente interessante anche il servizio Datos abiertos, representación política y redistritación en México, che predispone un costante monitoraggio della situazione politica nazionale, allo scopo di rafforzare la stabilità della governance messicana, nel contesto di un indispensabile rapporto di fiducia tra cittadini e istituzioni, mediante la configurazione di una mappa elettorale aggiornata in tempo reale che fornisce dettagliate informazioni e statistiche sulla rappresentanza politica, ricostruita sulla base di una notevole quantità di dati provenienti da vari livelli del governo federale e degli ordini locali, istituzioni autonome ed enti, sia centralizzate e decentralizzate, della Pubblica Amministrazione federale, in modo da creare uno spazio pubblico che consenta ai cittadini di partecipare al processo politico a livello federale e locale.

L’applicazione Datos Abiertos para prevenir la Mortalidad Materna: Recomendaciones è finalizzata a promuovere, favorire e diffondere strategie concrete per ridurre la mortalità materna, considerata uno dei principali problemi del Messico, mediante l’adozione di concrete politiche pubbliche da realizzare in materia, grazie all’utilizzo di una serie di dati forniti dal Ministero della Salute, che consentono di monitorare informazioni sullo stato di salute delle donne ricoverate presso tutte le cliniche e le strutture sanitarie, in modo da realizzare un quadro generale statistico che consenta di prevenire i fattori della mortalità materna.

Il servizio Datos Abiertos para combatir la pobreza en México è diretto a ridurre la povertà e l’arretratezza sociale esistente in Messico, mediante la predisposizione di informazioni, dati e statistiche che consentano di monitorare i fattori di povertà ed i conseguenti progressi realizzati per la lotta contro l’indigenza ed il disagio sociale, per promuovere la trasparenza dei processi di misurazione della povertà e della valutazione delle politiche e dei programmi per lo sviluppo sociale, sulla base dei dati forniti dall’Instituto Nacional de Estadística y Geografía (INEGI) e aggiornati periodicamente, al fine di fornire informazioni demografiche sul reddito, il divario educativo, l’accesso ai servizi sanitari, l’accesso alla sicurezza sociale, la qualità degli alloggio, i servizi di base, l’accesso al cibo e il grado di coesione sociale.

L’applicazione Appdata: Utilizando datos para prevenir delitos en Zapopan fornisce interessanti dati sul livello di diffusione della criminalità esistente nel paese, soprattutto in prossimità di scuole e di altri luoghi pubblici, mediante una mappa geolocalizzata che ha consentito l’installazione di telecamere di sorveglianza in determinate aree a maggiore rischio, per migliorare la sicurezza sulle strade e prevenire la criminalità.

Il progetto MejoraTuEscuela.org realizza una piattaforma digitale predisposta dall’Instituto Mexicano para la Competitividad A.C. (IMCO), per promuovere la partecipazione dei genitori alla comunità educativa, al fine di migliorare il livello qualitativo dell’istruzione in Messico, fornendo una serie di dati ed informazioni che consentono di monitorare le caratteristiche delle scuole esistenti, con la possibilità di valutare le prestazioni delle scuole e di condividere i punti di forza e di debolezza del sistema formativo, consentendo ai genitori di essere coinvolti attivamente e di partecipare per migliorare l’educazione dei propri figli.

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4