strumenti per lo studio

App per lo studio e la traduzione delle lingue classiche: le risorse più utili

Per chi studia o intende apprendere le lingue classiche come latino e greco, un supporto importante arriva dalle tecnologie digitali. Una panoramica su app e strumenti che consentono di imparare al proprio ritmo, facilitano la memorizzazione e l’acquisizione del vocabolario e l’interazione e favoriscono l’attenzione

25 Mar 2022
Carmelina Maurizio

Università degli Studi di Torino

Le lingue classiche come latino e greco sono da tempo ritornate a essere interessanti non solo per gli appassionati, ma anche per ricercatori e studiosi a livello internazionale.

Un supporto significativo allo studio di queste lingue è quello delle risorse digitali e delle tecnologie. Si proverà a darne una rapida descrizione, per andare a scoprire un settore davvero sorprendente, che coniuga con successo passato e presente.

Inoltre, come avviene per ogni area di studio, l’utilizzo delle App si dimostra inclusivo perché consente a chiunque di imparare al proprio ritmo, facilita la memorizzazione del lessico e l’acquisizione del vocabolario e l’interazione favorisce l’attenzione e stimola l’interesse.

In questo contributo è menzionata solo a latere la traduzione, che spesso rientra nelle funzionalità delle App che saranno prese in considerazione ma alla quale sarà dedicato una successiva ricerca. Prima di procedere, va ribadito che l’elenco qui di seguito proposto non è esaustivo e anche le informazioni contenute sono frutto di una ricerca sicuramente incompleta. Inoltre, l’ordine di presentazione è puramente casuale.

Le app principali

Cominciamo dalle pagine del sito AppAntiche  che propone una rassegna di risorse digitali, secondo un progetto culturale definito e chiaro nel Manifesto, stilato in 7 punti dai fondatori, tutti ex studenti del liceo classico, che hanno creato le App che loro stessi avrebbero desiderato avere ai tempi dei banchi di scuola.

WHITEPAPER
Come cambia il Retail tra ecommerce, piccoli rivenditori e la spinta al cashless

“I nostri prodotti sono prima di tutto frutto dell’esperienza diretta e personale, che all’esperienza diretta di “studenti di liceo” uniamo l’esperienza professionale di quello che siamo diventati dopo: consulenti di tecnologie informatiche, analisti, studiosi di lettere classiche”. Tutte le App Antiche, confermano gli ex studenti liceali, sono progettate all’insegna dell’usabilità, libere da pubblicità. I loro contenuti sono completi, facilmente ricercabili e pensati per ricercare i contenuti sulle lingue classiche che si studiano. Si rivolgono sia allo studente che all’autodidatta.

Il latinista

Il latinista consente il recupero attraverso unità di studio, attraverso unità di lavoro, un percorso di allenamento e nello specifico numerosi supporti per l’esame di maturità e per le traduzioni.

Paradigmi latino

Paradigmi latino è pensata per lo studio e riconoscimento dei verbi della lingua latina. Al suo interno vi è una raccolta di verbi del latino, navigabile in ordine alfabetico o con un motore di ricerca che identifica anche le forme flesse. L’App è ideale per familiarizzare con tutti i verbi latini che possono servire per tradurre una versione o per affrontare con successo una verifica dei verbi.

Greco Antico App

Greco Antico App propone spiegazioni chiare e ricche di esempi, schemi e tabelle, per recuperare e ripassare in piena autonomia. A differenza di un libro cartaceo o di una disordinata ricerca su internet, è più facile con questa App trovare il contenuto che si cerca in pochi istanti. Ogni volta che si apre una voce vi è un pannello con tre indicatori: difficoltà dell’argomento, tempo di studio, tempo di ripasso, in modo da poter meglio organizzare lo studio e quantificare gli sforzi per ottenere un risultato migliore. Nella sezione Teoria vi sono di potenziamenti allo studio: schemi sulle particelle più ostiche, glossari, elenchi di verbi, schemi riassuntivi, e molto altro ancora.

Paradigma greco antico

La prima schermata dell’app Paradigma greco antico porta ad una lista di centinaia di verbi greci in ordine alfabetico da utilizzare sia per cercare manualmente un paradigma, sia per studiare i verbi con metodo ed efficacia. Una cronologia automatica salverà automaticamente le proprie ricerche, così potrai tornare sui verbi che hai cercato di recente per approfondirli o ricapitolarne il paradigma. L’App inoltre mostra tutti i verbi possibili di provenienza, e nella scheda di ciascun verbo troverai un traducente e il paradigma completo.

Le applicazioni Memrise

Il portale memrise.com consente di studiare praticamente tutte le principali lingue e anche quelle antiche, come il latino.

Sono 69 le applicazioni gratuite di latino fruibili, grazie a un vasto numero di insegnanti di lingue che le hanno elaborate e rese disponibili. Vi sono, tra gli altri, diversi corsi, tra cui uno di 33 ore di Latino completo, un altro corso per il lessico di base di 20 ore, uno per l’iniziazione alla lingua della durata di 7 ore. E non mancano le risorse per ripassare o imparare le declinazioni, le coniugazioni, gli avverbi, gli aforismi e le citazioni.

Latinux

Latinux contiene migliaia di esercizi svolti di latino e dizionario. Il database comprende oltre 18000 esercizi svolti di oltre 70 libri visualizzabili offline, un dizionario latino-italiano semplice e completo di locuzioni e modi di dire e le sintesi svolte di tutti i più importanti autori latini.

LingQ

Nella parte dell’App LingQ dedicata al latino di possono trovare un database con 18.000 esercizi svolti, provenienti da oltre 70 libri di testo che si possono visualizzare anche offline.

L’App propone anche dizionario e sintesi svolte. Si possono trovare anche video, brevi corsi, e anche videogiochi in latino. Inoltre, i responsabili dell’App ci tengono a sottolineare il loro impegno ad ascoltare il feedback degli studenti, che consente di rinnovare costantemente le offerte dell’App, sulla base di ogni tipo di segnalazione accorta da parte dei discenti e degli amanti dello studio del latino.

Vice verba

Vice Verba aiuta gli studenti di latino a padroneggiare le forme dei verbi. Impostato come un video game, ispirato da ‘Hoplite Challenge Cup’, un gioco non digitale creato dai dottori Hardy Hansen e Gerald Quinn per il programma intensivo di greco al CUNY, fa sì che i giocatori analizzino i verbi e producano forme per guadagnare toghe. Quando si raccolgono abbastanza toghe, si sblocca un ‘imago’ di un famoso romano morto. Raccogliere tutti i XII ‘imago’, e non dimenticare di capovolgere il ‘imago’ per vedere le loro statistiche. I giocatori scelgono tempi, voce, modo del verbo latino.

Hoi Polloi Logoi

Hoi Polloi Logoi aiuta gli studenti di greco antico a padroneggiare le forme verbali. Analizza i verbi e si producono forme per guadagnare monete, che serviranno poi per sbloccare mostri mitici. Si può personalizzare il gioco scegliendo tempi, voci e stati d’animo, e la presenza o l’assenza di accenti. Il gioco aumenta di difficoltà man mano che le abilità del giocatore migliorano. Anche questa App Hoi Polloi Logoi è stata ispirato da “Hoplite Challenge Cup”.

Latin voc

Sviluppata per i principianti di Latino in Lussemburgo, l’App latin voc consente agli studenti del ginnasio di imparare oltre 1.400 vocaboli della lingua latina. Si basa prevalentemente sul lessico. È incluso un dizionario.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3