Esperto risponde

Codice destinatario errato nella fattura elettronica, ecco cosa succede

Come comportarsi se si sbaglia il codice destinatario nell’emettere una fattura elettronica: vediamo tutte le regole di riferimento

07 Lug 2020
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

In data odierna ho emesso una fattura elettronica ad un mio cliente inserendo tutti i dati corretti (ragione sociale, indirizzo e partita iva ed indirizzo mail) ma con codice univoco di un’altra azienda sempre mia cliente.

Vorrei chiederle se questa fattura verrà consegnata anche al destinatario del codice univoco errato

Paolo Rao

WEBINAR
Gestione documentale digitale di ultima generazione: opportunità e benefici
Dematerializzazione

RISPOSTA

La procedura seguita dal sistema di interscambio per la consegna al destinatario della fattura elettronica è la seguente:

  • se il soggetto ricevente (ossia se la partita IVA del soggetto ricevente) ha l’indirizzo telematico al quale desidera ricevere le fatture elettroniche predefinito (ossia registrato presso l’ADE), provvede al recapito secondo le indicazioni fornite;
  • se l’elemento informativo del file fattura Codice Destinatario contiene un valore corrispondente a un canale di trasmissione attivo, inoltra il file fattura al canale individuato, ma mette comunque a disposizione un duplicato informatico della fattura elettronica nell’area riservata del cessionario/committente

Quindi, nel suo caso,

  • se il suo cliente ha registrato presso l’AdE il canale prescelto per il recapito delle fatture elettroniche, l’errore di indicazione del codice destinatario sarebbe irrilevante, perché la fattura sarà recapitata comunque correttamente al canale predefinito e associato alla partita IVA del suo cliente;
  • se invece il suo cliente non ha il canale predefinito registrato, la fattura sarà inviata al canale telematico corrispondente al codice destinatario (errato) da lei indicato in fattura, ma la fattura sarà comunque messa a disposizione del suo cliente nell’area a lui riservata del sito web AdE. In questo caso Lei potrebbe informare di ciò il suo cliente per consentirgli il prelievo della fattura dal sito AdE.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3