Esperto risponde

Fattura elettronica, come fare se manca la progressione tra data e numero

È comunque possibile emettere la fattura elettronica in cui non vi sia progressione tra numero e data: vediamo tutte le regole del caso

31 Lug 2020
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Ho emesso una fattura elettronica al 30 giugno 2020 ad una PA e la stessa mi ha inviato un rifiuto in quanto avrei dovuto emetterla il primo luglio 2020 con loro numero ordine.

Non ho visto l’esito di rifiuto ma comunque non avrei potuto emettere la fattura con stesso numero e data diversa (dal primo luglio 2020 in poi) in quanto a questa fattura ne sono succedute altre sia con data 30 giugno 2020 che date di luglio.

Esempio :

  • fattura 132 emessa con data 30/06/2020
  • fattura 133 emessa con data 30/06/2020
  • fattura 134 emessa con data 30/06/2020
  • fattura 135 emessa con data 08/07/2020

La PA mi ha confermato di non poter contabilizzare la fattura e di averla quindi rifiutata. Per loro non è mai arrivata. Come posso fare ?

Daniela Sollai

WEBINAR
Gestione documentale digitale di ultima generazione: opportunità e benefici
Dematerializzazione

RISPOSTA

Può agire con almeno due modalità alternative. La prima è emettere la fattura con un sezionale diverso, in modo che la numerazione possa ricominiciare da 1 (per esempio, 1/A).

La seconda, potrebbe emettere la fattura (la 131, prendendo come spunto il suo esempio) con data 1 luglio 2020, essendo venuto meno l’obbligo di rispetto di progressione tra data fattura e numero fattura.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4