Esperto risponde

Fattura elettronica e bonus facciate, come fare in caso di dati errati

L’indirizzamento della fattura elettronica per i privati consumatori avviene tramite il codice fiscale: vediamo cosa succede se è sbagliato

01 Dic 2021
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

fatturazione_427511191

DOMANDA

Ho effettuato un bonifico parlante per bonus facciate, purtroppo la fattura dell’azienda che ha effettuato il lavoro ha inserito il mio codice fiscale errato: dopo 15 giorni se ne sono accorti e mi hanno inviato una nuova fattura con codice corretto ma altro numero e data della fattura. L’Agenzia delle entrate ha accettato la fattura probabilmente perché esiste un persona con quel codice.

Marino Gerloni

RISPOSTA

Probabilmente Lei ha contezza di ciò che ha rappresentato nel quesito solo dal possesso della c.d. copia cartacea di cortesia dell’originale della fattura elettronica che l’azienda Le ha consegnato. Se Lei ha possibilità di accesso alla sua area riservata presso il sito dell’Agenzia delle Entrate, vedrà che probabilmente vi sarà solo una fattura, ossia quella nuova col codice fiscale corretto. Il soggetto che ha ricevuto per errore la fattura emessa in precedenza invece dovrebbe vedere sia la fattura che la relativa nota di credito a storno, probabilmente emessa dall’azienda. Infatti ciò che “indirizza” la fattura elettronica non sono le generalità del destinatario, ma il suo codice fiscale.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2