Fattura elettronica, ecco perché si possono inserire più CIG/CUP | Agenda Digitale

Esperto risponde

Fattura elettronica, ecco perché si possono inserire più CIG/CUP

Nella fattura elettronica si possono indicare più di un CIG/CUP: il chiarimento nelle note tecniche contenute nella rappresentazione tabellare della fattura elettronica

11 Nov 2020
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

In una fattura elettronica è possibile inserire più di un CIG/CUP ?

Paolo Vismara

RISPOSTA

La sua domanda trova risposta nell’esame delle note tecniche contenute nella rappresentazione tabellare della fattura elettronica che prevede che il blocco “2.1.2 <DatiOrdineAcquisto>” possa essere ripetuto N volte (la sigla 0.N significa appunto blocco facoltativo e che può essere ripetuto N volte). I campi 2.1.2.6 <CodiceCUP> e 2.1.2.7 <CodiceCIG>, che sono al suo interno, sono definiti 0,1, ossia facoltativi e che possono essere ripetuti una volta per ciascuna riga di dettaglio (campo 2.1.2.1 <RiferimentoNumeroLinea>).

WHITEPAPER
Una guida pratica alla modernizzazione del sistema EDI
Cloud
Dematerializzazione

Quindi la risposta alla sua domanda è affermativa, con la limitazione che a ciascuna riga di dettaglio possa essere abbinato un solo codice CIG/CUP.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4