Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Esperto risponde

I termini di emissione della fattura elettronica per i rappresentanti

Prestando servizi, l’agente non sarebbe tenuto al rispetto di un termine “fiscale” entro cui emettere la fattura, perché gli accordi contrattuali generalmente prevedono che il pagamento avvenga decorsi alcuni giorni dalla data della fattura. Ma la situazione non è utile: vediamo perché

17 Giu 2019

Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

fatturazione, carburante, pec

DOMANDA

Sono un agente di commercio e ricevo gli estratti conto sempre dopo il 15 del mese successivo, quindi devo redigere fattura elettronica almeno verso il 17 o 18. Così facendo a cosa posso andare incontro?

Antonino Aiello

RISPOSTA

Negli estratti conto verosimilmente sono riportate le operazioni per le quali sorge il diritto alla percezione della provvigione, che dipende, generalmente, dal buon fine della operazione sottostante, quale risulta dagli accordi contrattuali. Trattandosi di una prestazione di servizi, il momento dal quale decorre l’obbligo di emissione della fattura è il momento del pagamento, circostanza che per lei si verifica – ovviamente – dopo la emissione della fattura.

Lei non è quindi tenuto al rispetto di un termine “fiscale” entro cui emettere la fattura, ma – eventualmente – di un termine di “opportunità” perché gli accordi contrattuali generalmente prevedono che il pagamento avvenga decorsi “n” giorni dalla data della fattura, intendendo per tale quella che viene indicata dal chi compila la fattura come data di emissione. Tuttavia, questa “opportunità” non penso sia utile né a lei, che sarebbe assoggettato a sanzioni se trasmettesse, né alla casa da lei rappresentata perché ricevendo la fattura elettronica oltre il termine per la liquidazione, dovrebbe rinviare la detrazione al mese successivo e non a quello di competenza contabile.

In conclusione ritengo che con l’avvento della normativa sulla fattura elettronica sarà necessario un cambiamento degli accordi commerciali con le case mandanti.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4