Esperto risponde

Il rimedio alla fattura emesssa con codice fiscale errato e scartata dallo SDI

08 Apr 2019
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Buongiorno, vi espongo il problema che ci si è presentato con l’avvento della fattura elettronica: è stata emessa e inviata una fattura elettronica ad un cliente privato con codice fiscale non corretto (quindi scartata dall’agenzia delle entrate).

Il cliente non ci ha fornito il CF corretto pertanto abbiamo provveduto ad emettere la relativa nota di credito. Nel cassetto fiscale però non risulta né la fattura né la nota di credito (in quanto, ovviamente legati ad un CF non corretto): come devo comportarmi con questa discordanza di numerazione?

Cosa può comportare a livello sanzionatorio (se sussistente) il salto di numerazione presente nel cassetto fiscale (ma non presente nei nostri protocolli IVA) a fronte della impossibilità oggettiva di emettere la fattura con il codice fiscale corretto?

Claudio Ottavio Bottini

RISPOSTA

La fattura elettronica emessa nei confronti di un soggetto persona fisica e con la indicazione del codice fiscale non corretta, verrà scartata – come in effetti è avvenuto – dal SDI e si ha per non emessa. Analogo discorso vale per la eventuale nota di credito emessa col codice fiscale errato. Quindi, nella sostanza Lei non ha ancora posto in essere alcun documento valido ai fini fiscali.

A questo punto il problema principale è  come poter emettere un documento fiscalmente valido per giustificare l’operazione ed attribuirle rilevanza ai fini IVA. A tal fine ritengo che l’unica strada percorribile – sempre che la Sua attività glielo consenta – sia annotare l’operazione come un corrispettivo (art. 22 DPR 633/1972) e farla concorre alla liquidazione IVA del periodo di competenza.

Per quanto riguarda il salto nella numerazione non ritengo che ci siano gli estremi per l’addebito di sanzioni,  considerato che l’errore è giustificato dai flussi telematici intercorsi col SDI e quindi si è realizzata una causa di non punibilità prevista  dell’articolo 6 del Decreto legislativo 472/1997.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati