Esperto risponde

Prestazione occasionale senza partita Iva: ecco come fare

Se non si ha partita Iva, non si può fare fattura, elettronica o cartacea: vediamo quindi le modalità per essere in regola con il Fisco, attraverso la ritenuta d’acconto

17 Nov 2021
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

fattura elettronica Aruba

DOMANDA

Buongiorno, devo effettuare un lavoro come prestazione occasionale presso un ente pubblico, tale ente mi ha specificato che non è necessaria la P.Iva ma che richiedono comunque una fattura elettronica: quali sono le modalità per emettere tale fattura senza possedere p.Iva?

dade95g@gmail.com

RISPOSTA

Il requisito necessario per emettere una fattura, elettronica o analogica, è il possesso della partita Iva. La partita Iva, a norma dell’articolo 4, comma 1, è obbligatoria quando l’esercizio di impresa è svolto in maniera abituale, ancorché non esclusiva. Se Lei ha effettuato una prestazione occasionale può emettere una ricevuta per prestazione di lavoro occasionale, da assoggettare a ritenuta d’acconto nella misura del 20%.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome o email

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2