Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

La scheda

Fattura elettronica ue: il punto sui lavori del Forum europeo

07 Dic 2018

Daniele Tumietto

commercialista


Nel corso dell’ultimo incontro dell’European Multi-Stakeholder Forum on Electronic Invoicing (EMSFEI), per la fatturazione elettronica europea, istituito dalla Commissione Europea per assicurare il coordinamento con gli Stati membri e assistere la Commissione nella preparazione di proposte legislative, sono stati presentati per l’approvazione i deliverables dei sottogruppi che erano stati istituiti all’interno del Forum Europeo.

In dettaglio:

  • SG4 – Interoperability and Transmission of e-Invoices with a special focus on the needs of Small and Medium-sized Enterprises (Interoperabilità e trasmissione di fatture elettroniche con particolare attenzione alle esigenze delle piccole e medie imprese):
  • analisi delle modalità di trasmissione,
  • raccomandazione che le piattaforme nazionali supportino PEPPOL,
  • approvato con possibilità di ulteriori commenti.
  • SG5 – From Checklist to practice (dalla lista di controllo alla pratica):
  • predisposizione di una griglia di monitoraggio, aggiornabile automaticamente,
  • il lavoro sarà finalizzato entro fine anno.
  • SG6 – Business Support For CEN Technical Committee 434 (Sostegno alle imprese per il comitato tecnico del CEN/TC434)
  • si è registrato uno scostamento nelle posizioni dei vari attori: CEN/TC424, EMSFEI, forum nazionali e la Commissione europea,
  • fino al 15 dicembre è aperta una consultazione per commenti

Inoltre, nell’EMSFEI sono stati affrontati degli ulteriori punti:

  • Core Invoice Usage Specification (CIUS), ovvero delle ulteriori restrizioni semantiche che venditore e acquirente possono concordare, e che consentono di mantenere la conformità alla norma EN16931;
  • permangono i dubbi relativamente alle conseguenze del mancato rispetto della CIUS. Può essere una possibile causa di rifiuto della fattura elettronica?
  • Atteggiamento degli Stati membri non omogeneo
  • Code lists
  • È stato pubblicato l’Electronic Addresss Scheme (EAS),
  • È in corso di consultazione la proposta relativa alla VAT Exemption codelist, la cui pubblicazione è prevista per l’inizio del 2019.
  • Intellectual Property Rights (IPR)
  • Si è raggiunto un accordo che stabilisce che la Commissione europea paghi i diritti sulla norma EN16931. Tale accordo dovrà ora essere firmato.

Saranno sviluppati nei prossimi mesi dei nuovi gruppi di lavoro ed in particolare:

  • Attuazione e apprendimento tra pari,
  • Nuove tecnologie e impatto sulla fatturazione elettronica (zero-corner, blockchain, ecc.),
  • Standardizzazione oltre lo standard EN16931),
  • Questioni di conformità fiscale.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4