il bando

Consip, le sorti del cloud PA affidate all’algoritmo: ecco i dubbi degli esperti

Un algoritmo “configuratore” ha il compito di assegnare un fornitore cloud alle varie amministrazioni nella gara Consip che scade il 6 agosto: la situazione solleva perplessità su vari fronti

03 Ago 2020
Maria Di Tommasi

Studio legale Giurdanella&Partners


Nella gara Consip in scadenza il 6 agosto dedicata all’accordo quadro sul cloud della PA, è stato introdotto un algoritmo “configuratore” con il compito di assegnare alle singole amministrazioni una determinata impresa.

L’accordo quadro seguito alla gara stabilirà una gerarchia tra i grandi player internazionali del cloud (da Microsoft a Amazon, da IBM a Google). Poi, a seguire, saranno le singole PA ad avanzare le proprie specifiche richieste, ma non potranno in alcun modo scegliere tra gli operatori economici classificati, perché la scelta è stata affidata appunto all’algoritmo. Una situazione che solleva varie perplessità.

I fronti critici

I dubbi che emergono possono di seguito riassumersi:

  • La ripartizione in lotti, imposta dalle direttive europee in materia di appalti, non è rispettata, se poi il risultato è dar vita ad un lotto enorme da 390 milioni di euro.
  • Consip ha più volte dichiarato di voler mettere su una gara multi-vendor. E, in effetti, la prima fase dell’accordo quadro si conclude con una graduatoria, quindi con una pluralità di soggetti economici.

E, tuttavia, la seconda fase, la contrattazione con le singole amministrazioni, è poi governata da un algoritmo, il configuratore, che – secondo le simulazioni effettuate – assegnerà poi in concreto quasi sempre il primo classificato, che dunque sarà quello che lavorerà poi in effetti con le Amministrazioni, trasformando nei fatti una gara multi-vendor (a monte) in una gara mono-vendor (a valle).

  • Il bando ha subito in questi mesi più interventi correttivi (e relative ripubblicazioni). Riteniamo che ciascun intervento abbisognasse di una apposita (motivata) nuova determina a contrarre, di cui non si rinviene però traccia sul sito di Consip.
  • La ponderazione tra i criteri tecnici nel bando è del tutto sbilanciata a valore di alcuni (i primi tre) con risultato di rendere del tutto marginali (e irrilevanti) tutti gli altri criteri.
  • La rilevanza dell’offerta economica è del tutto marginale e residuale con il concreto rischio che, alla fine, il prezzo offerto sarà in concreto eccessivamente alto rispetto ai prezzi di mercato.
WHITEPAPER
Strategie DevOps: perché puntare su un'infrastruttura capace di gestire al meglio le applicazioni?
Cloud
DevOps

Questi sono solo alcuni tra i molteplici rilievi che questo bando merita.

Come funziona l’algoritmo

Attraverso dei diagrammi illustrativi, vorremmo soffermarci però sul secondo punto, relativo al funzionamento in concreto dell’algoritmo chiamato configuratore e di come si possa trasformare con una semplice formula matematica una gara in apparenza multi-operatore in una gara in effetti mono-operatore.

Categoria

P.ti Max
Provider32
Compute16
Storage10
Network5
Kubernetes2
Database Relazionale5
Developer Tools3
Application Platform3
Database Non Relazionale4
80
CategoriaP.ti MaxCSP ACSP BCSP CCSP DCSP E
Provider32,028,029,030,029,025,0
Compute16,012,914,013,914,016,0
Storage10,08,09,010,09,08,0
Network5,05,05,05,05,05,0
Kubernetes2,02,02,02,02,02,0
Database Relazionale5,03,04,83,03,03,0
Developer Tools3,03,03,03,03,03,0
Application Platform3,03,03,03,03,03,0
Database Non Relazionale4,04,04,04,04,04,0
80,068,973,873,972,069,0
Tipologia di fabbisognoMax P Punteggio Tecnico Definitivo
Compute+Storage+Network63,068,44472,38174,79472,38168,571
Compute+Storage+Network+DB Relazionale68,066,94172,70672,82470,58867,059
Compute+Storage+Network+DB Non Relazionale67,069,13472,83675,10472,83669,254

Ci si chiede, cosa succederà adesso? A fronte di importanti critiche e prese di posizione di giuristi e di informatici, Consip ha risposto dando un importante segnale di apertura. La gara, inizialmente con scadenza i 16 luglio, è stata rinviata e la nuova deadline è stata fissata per il prossimo 6 agosto. Una pausa di riflessione che preclude al definitivo abbandono di una gara profondamente sbagliata? Lo scopriremo nei prossimi giorni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4