SPONSORED ARTICLE

Sanità digitale, quali e quanti incentivi pubblici per il corretto sviluppo

La Sanità digitale è una priorità da considerare per uno sviluppo ottimale e innovativo del sistema Paese, soprattutto nella fase di ripresa dopo la pandemia: vediamo le risorse e le soluzioni a disposizione

14 Giu 2021
Fabrizio Biotti

Sales & Marketing Director Artexe - Maps Healthcare

sanità digitale

Complice il contesto di emergenza legato alla pandemia, l’innovazione di ogni ambito produttivo del Paese ha subito un’accelerazione che ha portato all’adozione di nuove soluzioni, a implementare metodi per garantire la business continuity e a studiare efficaci strategie per lo sviluppo.

In questo scenario, la Sanità digitale si è dimostrato essere un ambito prioritario da considerare nel dibattito sul futuro dei servizi in Italia e sulla destinazione dei fondi a disposizione, statali ed europei. Basti considerare che il PNRR – Piano nazionale di ripresa e resilienza dedica alla Sanità 15,62 miliardi di euro. Tra gli ambiti di applicazione sono inclusi la telemedicina per l’assistenza territoriale, le dotazioni tecnologiche delle strutture e la formazione del personale anche in ambito digitale.

Sanità digitale, lo scenario in Italia

L’impossibilità di contatti ravvicinati, le restrizioni normative e le altre misure messe in campo per contenere il coronavirus hanno portato alla luce l’importanza di disporre di strumenti per assicurare l’assistenza terapeutica, il monitoraggio dei parametri e l’accesso ai servizi sanitari anche da remoto. L’augurio è che questo scenario spinga finalmente l’Italia ad avvicinarsi al grado di digitalizzazione della Sanità che si trova negli altri Paesi europei, dopo l’impietosa fotografia della situazione generale che l’ultimo indice DESI ha dato della situazione del nostro Stato al riguardo.

Nell’ambito della Sanità digitale poi, a livello nazionale si è fatto decisamente poco fino ad adesso. La competenza è stata attribuita quasi completamente alle Regioni. Ma ora, con la nuova presa di coscienza che la pandemia ha portato rispetto all’utilità di poter disporre di servizi sanitari digitali efficienti ed efficaci, la situazione potrebbe cambiare. Con l’arrivo dei fondi europei del Piano NextGen UE e gli altri stanziamenti previsti per la ripresa dopo l’emergenza, si dovrebbe essere in grado di colmare, almeno in parte, il gap degli ultimi anni, ripensando ai sistemi, le strategie e la governance della Sanità italiana.

PNRR, le risorse per la Sanità digitale

Come già accennato, il PNRR riserva al tema della Sanità 15,63 miliardi di euro nella Missione 6 – Salute, che comprende le categorie dedicate a “reti di prossimità, telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale” e “Innovazione, ricerca e digitalizzazione del Servizio sanitario nazionale”. Se la prima ha l’obiettivo di migliorare i servizi che vengono erogati a livello territoriale, creando strutture nuove e rendendo più efficienti quelle esistenti, la seconda si pone l’importante scopo di avviare una vera e propria rivoluzione, rendendo più moderni e innovativi i presidi e potenziando gli strumenti come il Fascicolo sanitario elettronico e i LEA, formare il personale anche sulle competenze digitali.

In generale, le priorità che sono state individuate e che sono state inserite nel Piano sono:

  • L’aspetto relativo alla medicina territoriale: si parla delle case della salute, della possibilità di utilizzare sempre di più una medicina a livello intermedio, che segua in modo adeguato il cittadino-paziente nel suo iter.
  • La cura del paziente cronico: trovare strumenti adeguati per supportare le aziende sanitarie nel governare questi processi.
  • Semplificare l’accesso ai servizi: è risultato chiaro, in questo periodo particolare, che in molte Regioni si è molto indietro sulla modalità di fruizione dei servizi, che possono essere resi più efficienti tramite la digitalizzazione.

Priorità della Sanità digitale, le soluzioni di Artexe

In linea con gli obiettivi strategici del Paese, Artexe sta puntando l’attenzione su tre filoni:

  • Gestione del dato: l’obiettivo è aiutare le aziende ad analizzare e capire meglio i dati ospedalieri per governare i progetti che saranno finanziati dal PNRR e per costruire una Sanità digitale efficiente.
  • Mettere il paziente al centro e puntare alla semplificazione nell’accesso ai servizi: la tecnologia deve risultare estremamente semplice da usare, nonostante dietro possa esserci molto lavoro per implementarla.
  • Laboratorio di analisi smart: riguardo ai servizi di prossimità per rispondere ai bisogni dei pazienti, Artexe ha investito sul tema del laboratorio analisi, citato esplicitamente nel PNRR per gli ospedali di comunità, una serie di strutture multidisciplinari per fornire servizi senza che sia necessario andare in un grande ospedale. Questo tema ha dato nuova linfa all’ambito del laboratorio, che Artexe integra con le soluzioni per implementare il modello di patient journey e per rendere più semplice la vita al paziente.

 

In conclusione: per la Sanità digitale si parte dalle competenze

Alla luce di questo contesto, considerando l’arrivo a breve dei fondi vitali previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza in grado di dare davvero una svolta alla situazione della Sanità digitale e di tutti gli altri ambiti produttivi nazionali, è bene sottolineare anche che in Italia si è investito pochissimo in competenze e formazione delle persone. La carenza di specializzazione non riguarda solo l’ambito del digitale, ma anche le capacità legate all’organizzazione e alla governance delle strutture strategiche.

La situazione è a macchia di leopardo, non mancano infatti le eccellenze sul territorio così come sono presenti fronti particolarmente critici, ma si nota in generale in qualsiasi ambito un impoverimento della capacità manageriale dei ruoli a tutti i livelli. Non è un caso quindi che il PNRR contempli tra gli ambiti da sostenere nella Missione 6 dedicata alla Salute anche la formazione del personale, in particolare sulle competenze digitali, per creare consapevolezza delle possibilità offerte dalla tecnologia per migliorare il proprio lavoro e rendere più efficienti i servizi, con benefici effetti sui pazienti. Nell’ottica futura, investire in questo ambito per superare il divario di skill che frena la scalata all’innovazione e il trasferimento tecnologico è il supporto concreto che serve allo sviluppo dell’intero sistema Paese.

White Paper - Smart Health: guida alle nuove frontiere digitali della sanità

L’articolo è parte di un progetto di comunicazione editoriale che Agendadigitale.eu sta sviluppando con il partner Artexe.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati