venture capital

Impact investing, l’investimento che premia i progetti a impatto sociale: come funzionano e gli scenari

L’impact investing scommette su realtà che oltre ai risultati finanziari siano in grado di incidere positivamente sulla società, sull’ambiente e sulle persone. Ci sono molte luci in questo modello, ma anche qualche ombra. Il profilo dell’impact investor, l’ecosistema che ruota attorno a questi investimenti

08 Lug 2022
Pierluigi Casolari

founder di Unconventional Road, autore di Startup 3.0, blog su startup, innovazione e web 3.0

venture capital

Con la trasformazione delle aziende verso modelli maggiormente rispettosi dell’ambiente e degli aspetti sociali, è andato nel corso del tempo cambiando anche il profilo degli investitori.

Al profilo del venture capitalist aggressivo, a caccia di Unicorni in procinto di diventare Imperi, oggi si aggiunge quello dell’Impact Investor. L’investitore che scommette su progetti in linea con l’agenda di Sviluppo Sostenibile ONU e/o ad alto impatto ambientale e sociale.

Società Benefit: i vantaggi strategici di investire in un’impresa ad alta sostenibilità

Dalla filantropia all’impact investing

Il mondo dell’impact investing ha una data di nascita simbolica nel 1990 con l’uscita del libro: “Impact Investing:Transforming How We Make Money While Making A Difference” dell’economista Jed Emerson. Ma è solo verso il 2005 che si comincia concretamente a parlare di impact investing come qualcosa di differente rispetto alla filantropia e al mondo delle donazioni/finanziamenti a fondo perduto. Queste soluzioni non hanno obiettivi di ritorno di investimento e non vengono erogate a progetti che mirano al profitto. L’impact investing al contrario ha due caratteristiche fondamentali: gli investitori sono alla ricerca di un profitto e di aziende profittevoli, ma investono soltanto in realtà che oltre ai risultati finanziari sono in grado di incidere positivamente sulla società, sull’ambiente e sulle persone.

17 novembre, milano
Spalanca le porte all’innovazione digitale! Partecipa a MADE IN DIGItaly

Dal 2007 ad oggi il settore è esploso e si è trasformato in una disciplina con uno specifico profilo di rischio e di approccio al portafoglio. Il mondo delle Fondazioni rappresenta una delle principali fonti da cui gli Impact Investor attingono il proprio budget. Nel 2018 sono stati investiti più di 500 miliardi da investitori di impatto, che sulla base dei dati forniti da Global Impact Investing Network sono più di 1300 nel mondo. E stiamo parlando solo di Fondi di impact investing, ovvero Venture Capital che investono eticamente.

I sistemi per la misurazione dell’impatto sociale

Il passaggio dalla filantropia all’impact investing non è solo consistito con la ricerca di aziende profittevoli ma con impatto positivo, ma anche dalla creazione di sistemi per la misurazione dell’impatto sociale. Nel corso degli anni sono stati teorizzati vari metodi per misurare l’impatto. Il più diffuso è quello del SROI (social return on investment). Che sostanzialmente ricostruisce l’impatto positivo in termini di diminuzione di spesa sociale.

Facendo un esempio. Se un’azienda inventasse un tipo di sigaretta completamente non tossica. il SROI verrebbe misurato in termini di costi sociali della salute risparmiati (minore occupazione di posti letto, riduzioni costi ospedalieri per farmaci oncologici e via dicendo).

Il calcolo del SROI non è ancora una scienza esatta, come il calcolo del più ordinario ROI. Eppure, secondo diversi autori diventerà uno standard a livello economico. Secondo il sociologo americano Bret Weinsten per creare un’economia ad alto impatto tutte le aziende dovrebbero venire misurate per l’impatto e ripagare la collettività per le “esternalità negative”.

Oggi questo viene fatto in maniera molto superficiale, con i carbon credit. Le aziende che emettono C02 possono comprare carbon credits, ovvero finanziare aziende e organizzazioni che stanno invece contribuendo a riforestazione e progetti che rigenerano il pianeta. Ma come esiste la traccia del carbonio, esistono una miriade di altre tracce (water footprint, social footprint, etc).

E oggi ancora più attuale è il tema del rischio di riduzione dei posti di lavoro per l’automazione. Oggi le grandi aziende con grandi potenze finanziarie possono permettersi di comprare crediti sociali di ogni genere e continuare allo stesso ad inquinare il pianeta e distruggere posti di lavoro. Questo non può durare a lungo. E soprattutto il marketplace dei credits non può essere delocalizzato. Il danno è locale e la rigenerazione delle risorse dovrebbe esserlo altrettanto.

L’ecosistema della sostenibilità in Italia

Il grande merito dell’impact investing è stato quello di aver fatto venire fuori queste tematiche e metodologie scientifiche per misurarle. Intorno all’impact investing è nato inoltre un ecosistema: acceleratori e incubatori impact, crowdfunding impact.

In Italia, l’ecosistema della sostenibilità è in crescita. Ci sono diversi fondi, come Oltre Impact, Opes Venture, Aimpact e svariati acceleratori che sostengono le startup ad impatto ai loro inizi come Impact Hub a Milano e The Social Fare a Torino.

Da questi fondi e acceleratori sono venute fuori alcune startup interessanti, tra cui Erbert, un nuovo tipo di supermercato focalizzato sulla salute, Sfera Agricola, un progetto di agricoltura idroponica. Per non parlare di realtà ormai consolidate come il Centro Santagostino.

Il mondo dell’Impact Investing è alla ricerca di ritorni di investimento più misurati degli investitori tradizionali. Ma si tratta comunque di fondi chiusi che al termine del periodo di vita del fondo devono restituire il denaro ai finanziatori con relativo interesse. Ci sono molte luci in questo modello, ma anche qualche ombra.

Conclusioni

La quantificazione dell’impatto nella logica del SROI tende a valorizzare progetti che hanno impatto sui costi sociali. Ma questo apre scenari non chiari sul confine tra diritti e costi. Gli spazi del pubblico e delle risorse di tutti non dovrebbero essere costi, ma beni comuni.

La stessa quantificazione implica l’idea che ogni bene comune sia in qualche modo soggetto ad un prezzo e non invece al tema dei diritti. Su questo tema il mondo dell’Impact Investing deve ancora trovare una strada chiara per mettere uno stop alla privatizzazione selvaggia di ogni spazio e risorsa pubblicata predicata dal mondo neoliberista e dai venture capital tradizionali

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Analisi
PA
Salute digitale
News
Fondi
Formazione
Ecologia
Digital Economy
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Incentivi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Incentivi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4