i dati

Startup, perché la Lombardia (purtroppo) fa eccezione in Italia

Da anni l’Italia dimostra di credere poco alle scommesse che le startup portano con sé. La Lombardia si differenza positivamente, come rivelano i numeri e i progetti avviati. Peccato sia un caso isolato

05 Gen 2018
Luca Del Gobbo

Assessore Università, Ricerca e Open Innovation Regione Lombardia

startup_291079859

In questo fine 2017 la Lombardia si intesta un nuovo primato. Lo rivelano i dati del Ministero dello Sviluppo economico e di Infocamere che certificano la crescita del fatturato delle startup innovative lombarde, il cui valore raggiunge gli oltre 286 milioni di euro su un totale nazionale di 700 milioni (secondo e terzo trimestre dell’anno, con riferimento ai bilanci 2015 e 2016). Significa un aumento del 39,5 per cento rispetto al periodo precedente.

Sono numeri che indicano, ancora una volta, la dinamicità del settore produttivo lombardo e, in particolare, delle neo imprese, che evidentemente trovano qui terreno fertile per lanciare la propria sfida al mercato. L’attenzione verso l’apporto che le startup danno allo sviluppo in generale è in crescita da tempo. Da esse, infatti, si ottiene un tasso di innovazione tecnologica altrove difficilmente rintracciabile, garantito da un forte investimento in ricerca, da processi snelli e rapidi e da una continua capacità di sperimentare. Non è un caso, per fare un esempio, che la Commissione trasporti del Parlamento europeo, in collaborazione con alcuni grandi soggetti privati, abbia lanciato di recente un premio per selezionare le startup più promettenti in materia di mobilità verde. L’obiettivo è contrastare le problematiche ambientali nel vecchio Continente. Una lodevole iniziativa soprattutto perché vede in sinergia istituzioni pubbliche, attori economici del settore e startup votate all’innovazione.

E nel nostro Paese?

Da anni, purtroppo, l’Italia dimostra di credere poco alle scommesse che le startup portano con sé. Almeno non quanto altri grandi Stati esteri. Il cosiddetto venture capital, cioè quella forma di investimento ad alto rischio a cui si rivolgono proprio le neo imprese per dare linfa ai propri progetti, è una vera Cenerentola: nel 2015 negli Usa i venture capitalist hanno investito 60 miliardi di euro, qui da noi poco più di 100 milioni. Seicento volte meno. In Italia si ama ancora troppo poco il rischio sui ragazzi e sulle loro nuove idee.

In questo contesto poco roseo, la Lombardia fa di nuovo eccezione.

La bussola del capitale di rischio punta, tra i confini italiani, decisamente sulla nostra regione. Nella mappa delle operazioni tra il 2013 e il 2016 – come mostrano i dati Aifi, l’associazione italiana del settore – si mette ancora una volta in luce il territorio lombardo: su 480 operazioni di “early stage”, ovvero nelle prime fasi di vita di un’azienda, una su tre (160) è stata realizzata nel nostro territorio.

È sufficiente? Possiamo accontentarci? Certamente no.

In questa decima legislatura Regione Lombardia si è mossa con un approccio innovativo. Scardinando, cioè, il meccanismo per cui ogni pubblica amministrazione tende a riprodurre se stessa e a fare le cose “come si sono sempre fatte”, scegliendo invece di aprire spazi, creare dinamiche per cui i destinatari delle politiche non sono più destinatari, ma protagonisti, cioè con una propria voce in capitolo.

Qualche esempio è doveroso.

Con l’iniziativa “Open Power” abbiamo creato uno spazio, prima virtuale e poi fisico, per favorire l’incontro tra domanda e offerta di innovazione. Alcune grandi imprese (Tim, Fondazione Telethon, Sirti, Prysmian Group con Draka Elevators), attraverso la nostra piattaforma “Open Innovation”, hanno lanciato challenge su temi di assoluta attualità (dall’utilizzo dei Big data alle tecnologie guidate da intelligenza artificiale) rivolgendosi a startup e singoli innovatori. Una scommessa vinta perché si sono sondate competenze, prodotti e visioni già in circolo e si è capito come, eventualmente, integrarle. Tutto questo grazie al ruolo di “bridge” di Regione Lombardia, che ha messo a disposizione l’hub per connettere idee e imprese.

Un’altra misura promossa di recente – e proprio per incentivare il capitale di rischio verso le startup – è quella realizzata con Fei (Fondo Europeo per gli Investimenti) e altre regioni della Macroregione Alpina (Piemonte, Valle d’Aostra, Alto Adige). È nata così la piattaforma AlpGip (Alpine Growth Investment Platform) che ha l’obiettivo di selezionare una serie di Fondi specializzati in investimenti in startup innovative immettendovi risorse per generare un investimento raddoppiato sulle imprese dei territori coinvolti.

I fondi da gestire all’interno della Piattaforma ammontano a 50 milioni di euro (15 dalla sola Lombardia).

Si tratta di una iniziativa unica in Italia sul fronte del capitale di rischio per tre elementi distintivi. Per la prima volta si mettono in rete più regioni; per la prima volta anche il Fei stanzia risorse proprie (20 milioni dei 50 a disposizione della Piattaforma arrivano da lì) e crede a tal punto nel progetto da avere il coordinamento della Piattaforma stessa; tutte le operazioni che porteranno agli investimenti in start up avverranno a condizioni di mercato. Quindi nessuna procedura burocratica lunga e complessa come quelle previste nella gestione dei fondi europei. Fei e operatori dei Fondi selezionano le migliori aziende e lì investono le risorse. E’ uno strumento che sta al passo coi tempi delle realtà che intende supportare.

Insomma, progetti, opportunità, spazi e strumenti nuovi non mancano. Non vogliamo fermarci qui, naturalmente. In cantiere ci sono nuove e importanti misure per cercare di rendere sempre di più la Lombardia una terra dove scommettere sulle proprie idee innovative, non solo è possibile, ma conviene.

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati