Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore responsabile Alessandro Longo

ANAGRAFE

Coppola, Anpr: “perché il passo indietro di Piacentini su Anagrafe Unica”

di Paolo Coppola (PD), presidente Commissione parlamentare di inchiesta sulla digitalizzazione della PA

04 Apr 2017

4 aprile 2017

Piacentini, a quanto pare, ha accettato di rinunciare per ora a chiedere la migrazione: al momento si andrà avanti con web services, ossia i Comuni continueranno a lavorare come hanno sempre fatto, con i soliti software, senza migrare i propri dati sull’infrastruttura centrale

Ormai è evidente che lo stesso Team Digital di Piacentini ha scelto di ridurre le ambizioni su Anpr, dati i problemi riscontrati finora. Nessun Comune vuole usare la web app Sogei, perché questa – essendo stata progettata da zero invece che sulla scorta di software analoghi già consolidati – non copre molti dei servizi, funzioni e scenari necessari (interconnessione con sistemi di tasse, servizi sociali; procedimenti amministrativi legati all’Anagrafe…).

Di conseguenza al momento si andrà avanti con web services, ossia i Comuni continueranno a lavorare come hanno sempre fatto, con i soliti software, senza migrare i propri dati sull’infrastruttura centrale. E Piacentini, a quanto pare, ha accettato di rinunciare per ora a chiedere la migrazione.

Questo non vuol dire che l’Anpr non si farà. Si farà ma il Comune lavorerà in locale e il software, con web app, sincronizzerà i dati con il centro, in automatico. Non è un decentramento dell’Anpr, questo.

La questione è che si va avanti con lentezza perché vanno prima puliti i dati e adeguati i software per lavorare in questo modo, con i web services di collegamento. Alcuni software, dei circa 60 in uso ai Comuni, ancora non li supportano.

Quanto al domicilio digitale, che per la norma è legata ad Anpr, è possibile farlo anche senza quest’ultima. E’ sufficiente sapere dove andare a pescare questa informazione: non c’è bisogno di Anpr.

E’ facile infatti creare un elenco ad hoc, senza bisogno di usare l’Anpr, che non sta decollando. Potrebbe essere ragionevole usare un sistema di notifica (Cittadinanza Digitale), a cui già sta lavorando Piacentini.

  • Riccardo_V

    Apprezzo e leggo sempre gli articoli di Paolo Coppola che mi sembra l’unico oltre a Luca Attias che sia facendo qualcosa di concreto per la PA digitale da qualche anno a questa parte. Piacentini si avvia al primo dei due anni di lavoro e al momento risulta “non pervenuto” anzi in alcuni casi mi si riporta perfino dannoso. I suoi articoli e interventi, a differenza di quelli di Coppola, appaiono come quelli di una persona fuori contesto e assolutamente disorientata. Credo che la sua sia una esperienza fallimentare da chiudere al più presto.

    • ruben pozzuoli

      Condivido la tua analis.

    • Mauro

      Complimenti a Coppola anche per il lavoro fatto in Commissione parlamentare.

    • Paolo

      Da twitter ho scoperto che Attias e Coppola collaborano, mi sembra un’ottima notizia.

      • Riccardo_V

        Anche a me!

  • Gianluca Manzin

    Una domanda: il testo riporta “Questo non vuol dire che l’Anpr non si farà. Si farà ma il Comune lavorerà in locale e il software, con web app, sincronizzerà i dati con il centro, in automatico” . Non è che al posto di web app dovrebbe esserci scritto web service?

  • Giosuè

    Le cose si stanno nuovendo solo dopo l’intervento dell’onorevole Coppola e della sua Commissione, Piacentini non ha finora dato contributi significativi.

  • Fabio_AR

    Il problema è strutturale https://www.youtube.com/watch?v=HIERyjne5K8 ANPR è un di cui…………………………………………………..

  • Pingback: Anpr, Cesena: “Team Piacentini crei i servizi online mancanti” | Agenda Digitale()

  • Pingback: Servizi pubblici digitali, Italia ferma da nove anni | Agenda Digitale()

  • Pingback: Domicilio digitale, le cose da fare per salvarci da carta e sportelli | Agenda Digitale()

Articoli correlati