CASI EUROPEI OPENDATA

Le Strategie OpenData della città di Bordeaux

Le politiche OpenData realizzate dalla città di Bordeaux sono finalizzate a rendere tutti i dati pubblici accessibili e disponibili, promuovendo un processo virtuoso di innovazione e sviluppo economico locale

07 Apr 2015
Angelo Alù

PhD, Consigliere Internet Society Italia, saggista e divulgatore digitale

bordeaux-high-150406102349

Il portale OpenData della città di Bordeaux mette a disposizione della società i dati pubblici comunali, al fine di facilitarne l’accesso ed il riutilizzo per migliorare il livello di trasparenza e di innovazione nell’erogazione dei servizi collettivi, mediante la partecipazione interattiva e la collaborazione dei cittadini al processo decisionale di definizione delle politiche pubbliche.

La strategia OpenData rientra nel programma generale di trasformazione di Bordeaux in una vera e propria città digitale.

In tale prospettiva, la città di Bordeaux assicura la disponibilità generale dei suoi dati pubblici, per consentire ai cittadini e alle imprese di scaricare e riutilizzare liberamente i dataset della città, garantendo che i dati siano regolarmente aggiornati e disponibili in un formato aperto per agevolare il riutilizzo e l’interoperabilità degli stessi.

In questo modo, gli utenti, i ricercatori, i programmatori, le associazioni e le aziende innovative possono partecipare attivamente al processo di sviluppo e crescita sostenibile del tessuto sociale in un contesto democratico di trasparenza.

A tal fine, grazie al portale OpenData la città di Bordeaux intende promuovere il potenziale economico e innovativo per favorire una graduale crescita economica funzionale ad assicura maggiore ricchezza e benessere per le imprese e per i cittadini, con la partecipazione e la collaborazione degli utenti coinvolti nel processo di rinnovamento digitale realizzato per attuare un vero e proprio patrimonio informativo immateriale disponibile in via generale per la collettività.

Il riutilizzo dei dati deve avvenire nel rispetto dei termini della licenza “Open License/Open License“, promossa nell’ambito del progetto interministeriale Etalab, che consente agli riutilizzatori di riprodurre, copiare, modificare, pubblicare e trasmettere le informazioni rilasciate alla sola condizione che siano citate la fonte dei dati e la data dell’ultimo aggiornamento.

Ai fini della concreta applicazione delle politiche di OpenData, sono considerati pubblici tutti i dati in possesso di tutti gli uffici amministrativi della città, raccolti nello svolgimento delle proprie funzioni amministrative ed istituzionali, costituenti il patrimonio informativo del Comune.

Secondo le linee guida del portale, tali dati, in quanto pubblici sono soggetti ad un uso gratuito e illimitato, funzionale a promuovere lo sviluppo economico e la partecipazione democratica, riconoscendosi lo straordinario impatto generato dalle strategie OpenData sulla trasparenza democratica e sulla crescita economica, generando ricchezza per le imprese ed in cittadini e migliorando l’efficienza dell’azione amministrativa del comune di Bordeaux.

In tale prospettiva, la città di Bordeaux intende predisporre un processo di rilascio dei dati pubblici, per realizzare un circolo virtuoso a lungo termine funzionale al miglioramento dei servizi erogati alla collettività degli utenti.

Attualmente sono presenti all’interno del portale 233 dataset distinti e organizzati per specifiche categorie che consentono agli utenti di individuare con facilità ed immediatezza i dati oggetto di ricerca in base alle corrispondenti parole chiave utilizzate per la ricerca delle informazioni desiderate.

Per quanto riguarda le applicazioni realizzate nel corso del tempo, merita di essere segnalata l’iniziativa Bordeaux, ma Ville accessible che offre una gamma completa di servizi soprattutto su misura per le persone con disabilità, fornendo specifiche informazioni su trasporti, alloggi, ristoranti, parcheggi, cultura e tempo libero, in modo tale da rendere Bordeaux accogliente e accessibile a tutti, sulla base di un’offerta turistica globale e adatta soprattutto a persone con disabilità.

Particolarmente interessante anche l’applicazione Cartographie du stationnement payant che fornisce agli utenti informazioni sulle condizioni urbanistiche della città mediante una dettagliata mappatura geolocalizzata dei parcheggi esistenti nelle strade della città.

L’applicazione Découvrez les arbres de Bordeaux contiene informazioni ambientali di rilevanza generale, consentendo di localizzare e identificare gli alberi piantati nella città Bordeaux.

L’applicazione Les pistes cyclables en ville predispone una mappatura geolocalizzata di tutte le piste ciclabili esistenti in città per consentire agli utenti di utilizzare tali strumenti alternativi di circolazione, favorendo pratiche di riduzione dell’inquinamento.

Ma Ville 2.0 è un’applicazione mobile che sfrutta i dati aperti della città di Bordeaux per fornire agli utenti informazioni dettagliate sulla comunità urbana, mediante una mappa geolocalizzata che consente di individuare musei, farmacie, centri culturali, parcheggi e altri servizi generali erogati alla collettività.

L’applicazione Monument tracker à Bordeaux fornisce informazioni su tutti i monumenti storici e i siti d’interesse storico ed artistico esistenti in città, in base alla posizione geolocalizzata degli utenti, che, grazie a questo strumento, possono individuare in tempo reale monumenti storici e culturali nelle proprie vicinanze, per organizzare propri itinerari turistici e culturali di conoscenza degli aspetti più caratteristici della città.

Smart Bordeaux, l’appli des Vins de Bordeaux è un’applicazione che fornisce dettagliate informazioni sui vini di Bordeaux, in modo da consentire di individuare ed acquistare con facilità i prodotti desiderati, semplicemente inserendo il nome del vino.

L’applicazione Toilettes à Bordeaux fornisce informazioni sui servizi igienici esistenti nella città di Bordeaux, consentendo agli utenti di trovare i bagni pubblici siti nelle proprie vicinanze, mediante la visualizzazione geolocalizzata dei servizi igienici individuati, ivi compresi quelli previsti specificamente a favore delle persone con disabilità.

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4