Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

la rubrica di a. visconti

Come impostare il blocco delle app del telefono e vivere meglio (video)

20 Set 2019

Andrea Visconti

Imprenditore digitale e content creator esperto nella relazione fra bambini e tecnologia

andrea visconti

Oggi faccio un video un po’ diverso dal solito, quasi un tutorial, perché sto sperimentando da qualche settimana questa impostazione sul telefono e mi sta aiutando tantissimo a vivere meglio e ad essere meno schiavo dello smartphone. Alla fine di questo video ti racconto come facevo prima e come mai ho deciso di cambiare.

Ho passato gli ultimi anni ad impormi dei tempi e dei momenti in cui usare lo smartphone e altri in cui non usarlo. Non tanto perché non vada bene usarlo, quanto perché spesso rischiava di essere fonte di distrazione. Leggere una mail sul Mac o sull’iPhone non cambia, è sempre lavoro, ma se interrompi quello che stai facendo per leggere la mail o il whatsapp o guardare le notifiche di Instagram, questo ti fa perdere tempo, sia che tu stia lavorando sia che tu stia giocando con i figli o parlando con tua moglie o con i tuoi amici.

In alcuni momenti poteva diventare una distrazione. Conscio di questo ho imparato a non considerare le notifiche quando arrivavano se in quel momento stavo facendo altro. Che stessi lavorando, giocando con i figli o passando del tempo con moglie o amici, non consideravo le notifiche che arrivavano, né la tentazione di aprire i social in cerca di chissà quale effimera soddisfazione.

Le ultime settimane prima delle vacanze però ho iniziato, come tutti, ad accusare la stanchezza e mi sono accorto che facevo più fatica a gestire il telefono anziché farmi gestire. Ho quindi capito che lo sforzo che facevo per non farmi distrarre dalle notifiche o per non guardare i social in momenti non opportuni mi faceva consumare molte energie. Energie che avrei potuto usare per qualcosa di più costruttivo.

Per questo ho impostato il blocco di utilizzo di alcune app, perché mi aiuta a non farmi distrarre in momenti in cui voglio fare altro, mentre lascio attive le app e le funzioni che mi servono in quel momento, così se sto costruendo dei giochi con i miei figli e mi serve YouTube lo posso guardare, ma se i miei figli stanno giocando al parco gioco con loro o li guardo giocare invece che fare altro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4